euro 2024

Euro 2024 Ora per Ora

Tutte le notizie dei campionati europei di calcio di Germania 2024 in diretta e in tempo reale su Sportmediaset: le conferenze stampa della vigilia dei match, le dichiarazioni dopo le partite, le interviste esclusive ai calciatori, le anticipazioni sulle probabili formazioni, i convocati dei commissari tecnici dai ritiri e le reazioni di giocatori, allenatori, dirigenti e di tutti i protagonisti degli Europei. News ora per ora sui gruppi e i gironi dell'Europeo, le combinazioni per il passaggio del turno, la strada verso la finale di Germania 2024 con aggiornamenti live dalle sedi dei ritiri di tutte le squadre nazionali.

Tempo reale
  • A
  • A
  • A

BARELLA: "BRAVI A RIMONTARE, POI SIAMO CALATI"

Italia, Barella: "Io tra i più esperti? Mi preoccupa, vuol dire che sto invecchiando..." Italia, Barella: "Io tra i più esperti? Mi preoccupa, vuol dire che sto invecchiando..."TUTTO mercato WEB © foto di www.imagephotoagency.it vedi letture condividi tweet OGGI ALLE 23:26EURO 2024 di ALESSANDRA STEFANELLI Il centrocampista dell'Inter e della Nazionale Nicolò Barella parla così ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria in rimonta contro l'Albania, decisa anche da un suo gol: "È stato un avvio un po' strano, un gol a freddo poteva fare male a chiunque. Siamo stati bravi a rimontare, nel finale poi siamo un po' calati. Ma abbiamo portato a casa la vittoria ed è quello importante. Io tra i più esperti? Mi preoccupa perché sto invecchiando… prima ero tra i più giovani, ora tra i più vecchi. Lo staff e il mister mi hanno aiutato tantissimo, sono contento di essere riuscito a ripagare la fiducia".

BASTONI: "ORGOGLIOSO DELLA REAZIONE DOPO IL GOL PRESO"

Prima l'errore sul di Bajrami, poi la rete dell'1-1. Alessandro Bastoni è stato protagonista assoluto in Italia-Albania 2-1: "Nessuno si aspettava una partenza così, prendendo gol davanti a 50mila tifosi loro. Abbiamo reagito subito e sono orgoglioso della squadra". Al fianco dell'interista ha giocato Calafiori: "Non ho mai capito perché due mancini non potrebbero giocare insieme al centro della difesa. Calafiori ha dimostrato tutto l'anno di essere un grande difensore, la nostra alchimia non può che migliorare".

CHIESA MVP: "ABBIAMO DIMOSTRATO DI ESSERE FORTI"

Non ha segnato ,ma la prestazione contro l'Albania gli è valsa la nomina di miglior giocatore del match. Federico Chiesa ha commentato il 2-1 dell'Italia all'Albania: "Ho avuto dei flashback della finale con l'Inghilterra, ma abbiamo fatto la stessa cosa. Abbiamo dominato il gioco e mantenuto le posizioni giuste in campo. Il gol nostro ci ha dato la scossa, da lì in poi siamo stati propositivi creando tanto e raccogliendo meno di quanto potevamo. Abbiamo dimostrato di essere forti".

MORATA: "PRESA UNA BOTTA, CON L'ITALIA CI SARÒ"

"Ho preso una botta prima di uscire nel secondo tempo. Quando si prende una botta del genere è meglio essere prudenti, mi aspetto di essere a posto per la partita con l'Italia". Lo ha detto l'attaccante della Spagna Alvaro Morata dopo il 3-0 alla Croazia nel match valido per la prima giornata del gruppo B di Euro 2024. "Penso che abbiamo giocato bene. Abbiamo messo sotto pressione una nazionale eccezionale. Questo é un esempio per come dobbiamo affrontare tutte le nostre partite fin dall'inizio - ha sottolineato il capitano della Roja, autore della rete dell'1-0 - La prima occasione mi è sfuggita perché la palla non si muoveva velocemente su un campo asciutto e questo ha condizionato il mio controllo. La seconda é arrivata quando sapevo di aver aperto un canale al centro per un passaggio e sapevo che Fabian Ruiz l'avrebbe messa dove mi serviva. Quando tanti tifosi che si impegnano a sostenerci vengono a una partita importante come questa, notiamo davvero la differenza. I nostri sostenitori sono stati fantastici. E voglio ringraziarli perché ci hanno aiutato a iniziare davvero bene".

SVIZZERA, XHAKA: "OTTIMO RISULTATO CONTRO AVVERSARIO DI BUON LIVELLO"

Il centrocampista elvetico Granit Xhaka ha parlato al termine di Ungheria-Svizzera, gara vinta dalla sua nazionale con il punteggio di 3-1: "Sono molto contento, abbiamo giocato bene nella prima frazione, affrontando con determinazione il loro tentativo di rimonta nella ripresa e chiudendo definitivamente la partita nel finale", ha dichiarato.  Ha poi aggiunto: "È sempre positivo iniziare in questo modo, conquistando tre punti importanti contro un avversario di buon livello. Tuttavia, non abbiamo ancora raggiunto alcun obiettivo, quindi massima concentrazione per le prossime sfide".

EURO 2024, HAMSIK: "TEMPI TERRIBILI IN SLOVACCHIA, SPORT PUÒ UNIRE PERSONE"

"Questi sono tempi terribili per la Slovacchia. Non potevo nemmeno immaginare che accadesse". Cosi' l'ex capitano del Napoli Marek Hamsik parlando nel ritiro della Slovacchia a Euro 2024 a proposito dell'attentato contro il primo ministro Robert Fico. "Lo sport ha sempre unito le persone e sollevato l'umore del Paese, quindi spero che le persone tiferanno per noi e metteranno da parte le loro differenze", ha detto l'ex centrocampista e stella del calcio slovacco. La prima partita della Slovacchia a Euro 2024 e' lunedi' contro il Belgio, favorito del Gruppo E, a Francoforte.

SPAGNA, FABIAN RUIZ: "VITTORIA DA SQUADRA, PESANTE IL GOL"

"La cosa più importante è che abbiamo vinto. L'assist è stato importante, ma anche il gol. Penso che la squadra si sia comportata molto bene, abbiamo ottenuto ciò che volevamo da squadra. Lo ha detto il centrocampista della Spagna Fabian Ruiz dopo il successo ottenuto contro la Croazia (3-0) nel match valido per la prima giornata del Gruppo B di Euro 2024. "Yamal? Laman è un giocatore meraviglioso, è fantastico che faccia parte del nostro gruppo", ha aggiunto l'ex giocatore del Napoli.
 

IL CT KOEMAN NON SI NASCONDE: "OLANDA TRA LE NAZIONALI PIÙ FORTI"

"L'Olanda "è una delle nazionali forti" di questo Euro 2024, ha dichiarato il ct Ronald Koeman alla vigilia della sfida contro la Polonia ad Amburgo, ritenendo che non ci sia "una grande favorita" per la vittoria finale. "Forse la Francia è un gradino sopra gli altri, perché ha esperienza, ha vinto tornei, ma sarà una lotta molto aperta" ha aggiunto il tecnico. Poi su De Jong: "Sappiamo che ci mancherà, ma non è bene continuare a parlarne".

SPAGNA, DE LA FUENTE: "MOLTO FELICE, MA PIEDI PER TERRA"

"Sono molto felice per tutti coloro che hanno lavorato duramente per arrivare a questo punto. Questo gruppo è ambizioso ed è una grande famiglia, quindi sono felice per tutti. Ma dobbiamo rimanere con i piedi per terra. Abbiamo iniziato bene, il che ci dà un po' di sicurezza, ma ora dobbiamo pensare all'Italia". Lo ha detto il ct della Spagna Luis de la Fuente dopo il successo ottenuto contro la Croazia (3-0) nel match valido per la prima giornata del Gruppo B di Euro 2024. "La mia famiglia e i miei amici erano sugli spalti e ho trasmesso le mie emozioni alla fine della partita. Abbiamo giocato una partita completa - ha aggiunto - Sono molto soddisfatto di come ci siamo comportati in tutte le zone del campo. È stato particolarmente piacevole che una squadra così giovane abbia mantenuto la concentrazione per tutto il tempo".

CROAZIA, DALIC: "BRUTTO INIZIO, BRUTTO IL GOL DA CORNER"

"Non è un buon inizio, ma mi congratulo con la Spagna per la vittoria. Ci sono mancate energia e aggressività e abbiamo subito il primo gol per un errore. La cosa peggiore è che abbiamo subito il gol nel primo tempo da un corner. Non avremmo dovuto permetterlo e la partita si è decisa in quel momento". Lo ha detto il ct della Croazia Zlatko Dalic dopo la sconfitta incassata con la Spagna (3-0) nel match valido per la prima giornata del Gruppo B di Euro 2024. "Analizzeremo cosa è andato storto. Abbiamo concesso molto tempo e spazio all'avversario e siamo stati puniti - ha aggiunto - Ci restano due partite nella fase a gironi. Dobbiamo concentrarci su quelle e cercare di ottenere due vittorie".
 

IL CT DELLA SERBIA: "FERMARE BELLINGHAM LA CHIAVE PER DOMANI"

L'allenatore della Serbia Dragan Stojkovic crede che fermare Jude Bellingham sia la chiave per far sì che la sua squadra possa sorprendere l'Inghilterra nell'esordio di domani a Euro 2024. "Penso che Bellingham sarà un futuro pallone d'oro - le parole di Stoikovic - È impressionante quello che mostra con la maglia del Real Madrid: è molto giovane ma cosi' potente. Non possiamo concedergli troppo spazio o tempo libero per penetrare nello spazio davanti a lui. È sicuramente un giocatore molto importante per l'Inghilterra. È davvero impressionante, incredibile, il suo rendimento per un ragazzo così giovane. Un bene per l'Inghilterra e un male per noi, ma faremo del nostro meglio per controllare questo tipo di situazioni". La sfida di domani a Gelsenkirchen è stato dichiarata ad alto rischio dalla polizia per il timore che gli ultras serbi possano scontrarsi con le decine di migliaia di tifosi dell'Inghilterra che si sono recati nel nord-ovest della Germania. Stojkovic ha smentito i timori che la partita possa essere funestata da atti di teppismo. "Sono sicuro che la partita di domani sarà un'opportunità per tutti di godersi la partita, sia per i tifosi inglesi sia per quelli serbi - ha aggiunto il ct della Serbia - Il calcio è qualcosa di speciale per le persone e sono sicuro che i tifosi di entrambe le squadre saranno molto felici di essere allo stadio domani". 

EURO 2024, YAMAL DA RECORD: È IL PIÙ GIOVANE DI SEMPRE

L'attaccante della Spagna Lamine Yamal, a 16 anni e 11 mesi, diventerà il più giovane calciatore della storia a giocare una partita dei Campionati europei. Yamal, che gioca nel Barcellona, è tra gli 11 titolari spagnoli che affronteranno la Croazia a Berlino. Prima di Yamal il più giovane a giocare una partita agli Europei era stato il polacco Kacper Kozlowski, che aveva 17 anni e 246 giorni quando affrontò la Spagna nel 2021.

EURO 2024, GRAVINA: "NAZIONALE RAPPRESENTA COMUNITÀ ITINERANTE"

"Grazie al ministro Abodi e al ministro Lollobrigida per aver scelto di vivere questa vigilia importante al fianco della squadra azzurra. La nostra Nazionale di calcio, e abbiamo avuto modo di sottolinearlo, e' qualcosa di piu' di una squadra: rappresenta una vera comunita', una comunita' itinerante come lo dimostra la scelta di toccare qualsiasi punto geografico del nostro territorio nelle nostre partite". Cosi' il presidente della Figc Gabriele Gravina nel corso dell'evento a Casa azzurri che presenta lo spot 'Dop Igp' campioni di qualita'. "In questo spot, e per questo ringrazio il ministro Lollobrigida - aggiunge Gravina - si mostra il calcio nelle sue dimensioni piu' inedite. E' molto bello questo abbinamento, questa collaborazione con il ministero dell'agricoltura: quando il nostro Paese riesce a viaggiare insieme, avendo un percorso innovativo nel valorizzare le sue eccellenze, siamo imbattibili". "Non bisogna pensare solo alla massimizzazione del risultato sportivo - aggiunge il presidente della Figc - senza considerare l'effetto legato al benessere e a uno stile di vita corretto. La nostra Nazionale, i nostri campioni, con la loro disponibilita' danno un bel messaggio per tutto il nostro Paese, che mette cosi' in evidenza le capacita' progettuali. Insieme possiamo dare messaggi positivi e dare un segnale di proiezione futura verso il benessere: una progettualita' che va navigata anche in altri settori".

LOLLOBRIGIDA A SPALLETTI: "GLI ITALIANI SONO PIÙ DI 60 MILIONI"

"Mi sono permesso di dire ieri al mister che gli italiani sono molto di piu' di 60 milioni, ha ragione lui che in Italia ci sono 60milioni, ma anche piu' di 60 milioni di italiani che vivono fuori dall'Italia ma che amano l'Italia quanto e piu' di noi dal punto di vista dell'affetto per le nostre tradizioni e per le loro origini". Cosi' il ministro dell'Agricoltura Francesco Lollobrigida a Iserlohn in occasione dell'evento a Casa Azzurri Dop-Igp 'Campioni di qualita''. "Sulla Nazionale c'e' un affetto particolare degli italiani all'estero - ha aggiunto il ministro - quindi diciamo che l'invito del mister e' eccezionale, gli italiani saranno con la Nazionale, gli italiani tutti quelli che sono in Italia e quelli che abitano fuori e qui in Germania ce ne sono moltissimi". Una scaramanzia quando seguo la Nazionale? "Io sono molto scaramantico - conclude Lollobrigida - non parlo nemmeno delle scaramanzie per scaramanzia. Dove potra' arrivare la Nazionale? No comment per scaramanzia".

EURO 2024: CONSOLATO MOBILE PER ASSISTERE TIFOSI ITALIANI PARTE DA DORTMUND

Comincia oggi l'attivita' del Consolato mobile, una postazione consolare itinerante, allestita su un Ufficio mobile della Polizia di Stato, che si spostera' fra le citta' della Germania per fornire assistenza ai numerosi italiani che seguiranno la Nazionale di calcio ai Campionati europei. Il "Punto Italia" nasce dalla collaborazione tra Farnesina e Polizia di Stato e sara' collocato nei luoghi di maggiore afflusso dei tifosi italiani nelle citta' in cui giochera' la Nazionale. Dortmund (15 giugno Italia-Albania), Gelsenkirchen (20 giugno Italia-Spagna) e Lipsia (24 giugno Italia-Croazia). Ulteriori tappe dipenderanno dall'esito delle qualificazioni.

EURO 2024: ITALIA-ALBANIA, "INVASIONE ROSSA" A DORTMUND

E' 'invasione rossa' a Dortmund a poche dalla prima partita degli azzurri di Spalletti contro l'Albania agli Europei di calcio in Germania. Nonostante ci sia una partita ancora tutta da giocare i coloratissimi e rumorosissimi tifosi albanesi stanno riempiendo le strade della citta' tedesca che portano allo stadio del Borussia. Oltre ai tifosi vestiti con ogni tipo di drappello rosso della Nazionale delle aquile sono moltissime le auto che tra clacson, musica a tutto volume e sciarpe, bandiere di ogni dimensione dell'Albania stanno animando questo sabato pomeriggio nel centro di Dortmund. Una festa in piena regola che vede i tifosi italiani in netta minoranza e che alle domande dei cronisti rispondono con sarcasmo: "fanno gia' festa, sembra che abbiamo gia' vinto ma questa sera - scherza Antonio, di Brindisi ma che da anni lavora qui in Germania - speriamo di fargli noi la festa".

EURO 2024, ABODI: "SPERO BUFFON-SPALLETTI COME VIALLI E MANCINI"

"Sono rimasto bambino nel senso piu' sano del termine, sono uno che ancora si emoziona per la maglia azzurra come e' successo per l'europeo di atletica e per i grandi avvenimenti. Niente come lo sport e la maglia azzurra riesce a sollecitare i buoni sentimenti". Lo ha detto il ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi ai microfoni di Sky in collegamento da Casa Azzurri in Germania. "Dopodiche' c'e' la competizione, con i suoi stress, gli avversari, ma a volte i primi avversari siamo noi stessi. Io mi auguro che la squadra riesca ad esprimersi per come sa. Entriamo nella competizione come campioni in carica, ma l'importante e' giocare con onore. Oggi, parlando con i giocatori, cercavo Gianluca Vialli. Che quell'abbraccio e quel sentimento (della finale di Wembley, ndr) rimanga in ognuno di noi, loro con il tifo e loro in campo", ha aggiunto. 

FRANCIA, THEO HERNANDEZ: "IN CAMPO ANCHE PER MIO FRATELLO LUCA"

"Stiamo lavorando su diverse cose. Abbiamo preparato piu' tattica e vedremo lunedi' cosa faremo. Sappiamo che mi piace attaccare, fare la fase offensiva, ma abbiamo lavorato su diverse cose e vedremo lunedi'. Quando attacco mi sento piu' a mio agio, sono piu' felice, ma devo anche difendere. Davanti abbiamo gente per attaccare...". Lo ha detto il terzino del Milan Theo Hernandez dal ritiro della Francia a Euro 2024 in vista dell'esordio contro l'Austria. Nel dettaglio, il capitano del Milan e' entusiasta della presenza di Adrien Rabiot sulla fascia sinistra. "Adri e' un grandissimo giocatore, mi piace giocare con lui. Quando salgo, puo' stare un po' indietro per coprirmi le spalle, e quando sale, anch'io posso restare sul posto. Lui mi aiuta, mi dice cosa fare", ha aggiunto come riporta l'Equipe. Theo ha confermato che giochera' in Questo europeo anche per il fratello Lucas assente per infortunio. "È vero, e' una situazione un po' triste. Ha avuto questo infortunio al ginocchio nella prima partita del Mondiale, poi si e' infortunato di nuovo prima degli Europei, ma parlo con lui tutti i giorni. Sta meglio e spero che anche per lui andremo il piu' lontano possibile", ha concluso.

EURO 2024: RIFINITURA ITALIA-ALBANIA, SPALLETTI LANCIA CALAFIORI

La Nazionale italiana sta per scendere in campo per l'allenamento di rifinitura al Centro sportivo di Iserlohn, in vista dell'esordio di questa sera a Euro 2024 contro l'Albania a Dortmund. Recuperato Nicolò Barella, che dovrebbe giocare titolare, il ct Luciano Spalletti nella serata di ieri ha fatto filtrare che in difesa giocherà dall'inizio il difensore del Bologna Riccardo Calafiori. Intanto nel ritiro azzurro è arrivato anche il neo presidente dell'Inter, Beppe Marotta.

Le news di giornata

MODRIC: "E' ARRIVATA L'ORA DELLA CROAZIA"

"La forza piu' grande di questa squadra e' l'unita'. Abbiamo tanti giocatori che hanno giocato in Qatar, e giovani che hanno dimostrato di meritare di essere qui: all'Europeo non abbiamo mai reso come possiamo, ma e' ora di farlo". Luka Modric, a 38 anni, resta il leader della Croazia che dopo la finale mondiale del 2018 e la semifinale del 2022 compie l'arco di una generazione di campioni. Domani l'avversaria e' la Spagna, rivale vincente degli ultimi confronti, ma Modric confida anche nel ritorno di Perisic, "una grande notizia". "Vogliamo tutti giocare contro i migliori e la Spagna lo e' - ha detto il centrocampista del Real, alla vigilia della partita del girone dell'Italia - Dobbiamo dare il meglio di noi". Uno dei giocatori piu' vecchi contro il piu' giovanel, lo spagnolo Lamine Yamal, 16 anni. "Mi sento molto vecchio quando sento queste cose - la risposta col sorriso di Modric - Ma non contano gli anni, conta quello che si mostra in campo. Il suo potenziale e' enorme, lo abbiamo visto tutti".

SCOZIA, CLARKE: "GERMANIA ECCEZIONALE, ORA 4 PUNTI IN 2 GARE"

Il ct della Scozia Steve Clarke rende merito alla Germania. "La Germania è stata eccezionale e, sfortunatamente, non siamo riusciti a eguagliarla. Il primo tempo ci è scappato via molto rapidamente; non siamo riusciti a entrare in partita - ha spiegato ai microfoni di ITV Sport - Ora l'importante è reagire. Vogliamo quattro punti nelle prossime due partite. È una notte difficile. Non abbiamo giocato secondo i nostri standard. Siamo delusi. Stiamo meglio di quanto abbiamo mostrato stasera e speriamo di poterlo dimostrare nelle prossime due partite".

SCOZIA, ROBERTSON: "MOLTE COSE NON SONO ANDATE BENE"

Debutto disastroso per la Scozia a Euro 2024. Dopo le 5 sberle prese dalla Germania, davanti ai taccuini di ITV Sport ci mette la faccia il capitano Andy Robertson. "Giochi contro la nazione ospitante nella prima partita e non potrebbe essere più difficile di così. Ci sono state molte cose che non sono andate bene e dobbiamo risolverle - ha dichiarato il terzino del Liverpool - Non abbiamo giocato al massimo e bisogna farlo. Siamo arrabbiati e delusi con noi stessi, dovremo essere positivi e pronti per la Svizzera, che sarà un'altra dura prova".

UNGHERIA, ROSSI: "GIRONE DIFFICILE MA NON ABBIAMO PAURA"

"Sara' il nostro terzo Europeo consecutivo, quindi siamo davvero contenti. Siamo consapevoli di trovarci in un girone difficile, anche se forse non tanto quanto nell'ultimo Europeo. Ma non abbiamo paura delle sfide, siamo fiduciosi e sappiamo che abbiamo la possibilita' di vincere contro qualsiasi rivale". Lo ha detto il ct dell'Ungheria Marco Rossi alla vigilia del match con la Svizzera, valido per la prima giornata del Gruppo A di Euro 2024.

ABODI: "FIDUCIA PER ITALIA, SPALLETTI GUIDA IDEALE"

"Quando inizia una competizione non possiamo che essere ambiziosi d'altro canto non si gioca da soli ci sono altre Nazioni che hanno le stesse aspettative. Io pero' sono fiducioso perche' ho visto i ragazzi tranquilli e motivati con una guida molto forte dal punto di vista caratteriale". Alla vigilia della partita dell'Italia contro l'Albania a sostenere gli azzurri a Iserlohn c'e' anche il ministro dello sport Andrea Abodi. "Gli azzurri tireranno fuori tutto quello che hanno e che hanno promesso a tutti, non solo a noi, ovvero di dare il meglio, quello secondo me e' il dato fondamentale". "Spalletti - aggiunge il ministro - e' la guida ideale per una fase come questa per le caratteristiche dell'uomo associate a quelle del tecnico. Mi sembra ci sia una sintonia assoluta con tutta la squadra e questo credo sia un buon presupposto per un buon risultato che aspettiamo tutti. Quanto e' importante la vittoria dell'Italia per il calcio italiano? Le vittorie nello sport sono motivo di orgoglio e promozione, sono convinto che noi andremo avanti e faremo la nostra parte dopo di che non dipendera' solo da noi".

APERTA CASA AZZURRI A MILANO, INAUGURATA LA FAN ZONE

Un grande abbraccio azzurro avvolge Milano. È stata inaugurata la Casa Azzurri italiana all'interno del Villaggio SenStation Summer di Grandi Stazioni Retail in piazza Duca d'Aosta. Il taglio del nastro, alla presenza dell'assessore allo sport, al turismo e alle politiche giovanili del Comune di Milano Martina Riva, ha aperto ufficialmente le porte della Fan Zone, pronta ad accogliere nei prossimi 30 giorni tifosi e appassionati durante Euro 2024. Oltre 800 mq, tra aree di fan engagement dei partner, quella food & beverage, con il fiore all'occhiello della Mostra Immersiva sulla storia della Nazionale 'Azzurri Experience: la Nazionale come non l'avete mai vista'. 

Fra un'attivita' e l'altra, ci sara' la possibilita' di seguire le partite degli Azzurri - cosi' come tutte le altre gare dell'Europeo - e intrattenersi con il dj set organizzato da Radio Italia. "Il progetto Casa Azzurri parte da lontano - racconta Giovanni Valentini, Vice Segretario Generale e Responsabile Area Revenue della Figc - e ci accompagna nella promozione della Nazionale in Italia e nel Mondo. Oltre a Casa Azzurri in Germania abbiamo scelto di raddoppiare l'impegno, per avere una presenza anche in Italia, venendo incontro a chi non puo' supportare gli Azzurri dal vivo. Potranno farlo qui a Milano, in un villaggio bellissimo e con una mostra incredibile che permettere di vedere la Nazionale cosi' come non l'hanno mai vista. Nazionale che e' passione ed emozione, qualcosa che unisce tutti gli italiani. All'interno del villaggio abbiamo voluto ricreare spazi per partner istituzionale e commerciali, mentre la mostra racconta tutta la nostra storia. È un villaggio pensato e ideato per grandi e piccini e abbiamo cercato di renderlo il piu' attrattivo possibile. In questi giorni mi aspetto tanto entusiasmo e voglia di azzurro: alla Nazionale bisogna volere bene sempre". 

Sulla stessa scia anche Matteo Marani, presidente della Lega Pro e presidente della Fondazione Museo del Calcio: "La Mostra Immersiva racconta le emozioni della Nazionale. Emozione che e' di per se' intangibile, ma straordinaria e rappresenta la passione per l'Italia attraversando tutte le generazioni del nostro Paese. L'esposizione la trovo bella, fruibile, moderna, attuale, accattivante: una maniera perfetta per raccontare gli oltre 100 anni di storia della Nazionale - ha sottolineato - È proprio vero che l'azzurro unisce tutti e rivedere le immagini di Mondiali ed Europei passati e' stato un grande viaggio del tempo, sono immagini forti che hanno segnato la biografia della nostra Italia: la Nazionale ha scandito il tempo delle nostre vite in momenti di aggregazione e condivisione. L'amore per l'azzurro e' passione pura e durante l'Europeo saremo tutti incollati davanti alla TV per tifare la Nazionale"

DE LA FUENTE: "LA SPAGNA C'E', DOBBIAMO INIZIARE BENE"

"Dobbiamo iniziare bene e per questo faremo quello che sappiamo. Non dobbiamo cambiare. Non serve cambiare ora perche' significherebbe fare male. Dobbiamo gareggiare, farlo bene e iniziare con la coscienza tranquilla. Fare le cose come le abbiamo fatte finora, siamo pronti a lottare per qualcosa di importante". Il ct della Spagna, Luis de la Fuente, carica la squadra alla vigilia del debutto ad Euro 2024 con la Croazia. "Vogliamo raggiungere la finale, pero' anche gli altri vogliono la stessa cosa. Attenzione: sembra che chi non vince sia un fallito", conclude l'allenatore.

INGHILTERRA CAMPIONE PER EA SPORTS

Oggi EA SPORTS ha annunciato l'Inghilterra come pronostico ufficiale per il vincitore della UEFA EURO 2024. Grazie all'avanzato motore Frostbite e alla tecnologia HyperMotionV, EA SPORTS FC 24 ha utilizzato la modalità Torneo ufficiale per creare oltre 100 simulazioni di tornei per prevedere chi si aggiudicherà il premio più ambito del calcio internazionale europeo. EA SPORTS ha simulato l'intero torneo, dalla fase a gironi alla finale, e ha stabilito che l'Inghilterra, dopo 58 anni dall'ultima vittoria internazionale, alzerà il trofeo dopo il trionfo contro la Germania, nazione ospitante, all'Olympiastadion di Berlino nella finale di UEFA EURO 2024 del 14 luglio. I fan possono giocare alla modalità ufficiale UEFA EURO 2024 esclusivamente in EA SPORTS FC.

A DORTMUND TIFOSI ALBANIA ALZANO IL "MURO ROSSO"

Dal celebre muro giallo del Borussia Dortmund alla muraglia rossa dei tifosi albanesi che dovrebbero doppiare il 'muretto' di quelli italiani in termini di presenze al BVB Stadion di Dortmund domani serfa. Una festa di colori in vista di Italia-Albania, primo match degli azzurri per il gruppo B, dove sono annunciati almeno 40.000 supporter della Nazionale delle Aquile e oltre 20.000 connazionali tra i residenti in Germania e quelli arrivati dal Bel Paese a tifare i ragazzi di Spalletti. Tra i tifosi tedeschi c'e' grande rispetto per l'Italia amata e calcisticamente temuta, ma anche grande simpatia per l'Albania, la cui comunita' da queste parti e' numerosissima, che potrebbe togliere di mezzo un ostacolo storicamente ostico per la Germania del pallone.

BUFFON A AZZURRI: "DIVERTITEVI E MOSTRATE VOSTRO VALORE"

Pensi a Gigi Buffon e a Dortmund, e la prima cosa che viene in mente non puo' che essere la notte del 4 luglio 2006. La semifinale del Mondiale vinta in Germania, contro la Germania, "una vittoria epocale, che non verra' scalfita da nulla". Buffon, oggi capodelegazione della Nazionale, la ricorda in un'intervista su Vivo Azzurro TV, ma non e' l'unico bel ricordo che lega Buffon al Bvb Stadion, dove domani sera iniziera' l'avventura dell'Italia a Euro 2024 contro l'Albania. "Ci ho giocato con il Parma in Champions League e parai due rigori (stagione 1997-98, 2-0 per i tedeschi, ndr), e ci ho giocato e vinto anche con la Juventus (3-0 nel marzo 2015, ndr) - racconta Buffon -, Uno stadio complicato, dove la presenza del pubblico si fa sentire e la tensione e' superiore alla media. Ma sono dei brividi e delle emozioni che vale la pena vivere". Per Buffon, dopo anni da protagonista in campo, ora e' una vigilia diversa: "Particolare, era da parecchi mesi che non provavo questo tipo di sensazione. Man mano che l'evento cosi' importante si avvicina sale l'adrenalina, e quindi immagino sia una reazione del mio corpo rispetto ai 30 anni che ho vissuto a questi livelli. Il mio ruolo? Cerco di dare il mio contributo alla causa: a seconda di cosa percepisco un giocatore possa vivere, cerco di dargli qualcosa in piu' per fargli superare un momento di difficolta' o gestire un momento di particolare entusiasmo". ..Da Buffon anche un augurio ai 26 protagonisti dell'avventura azzurra: "Spero che i ragazzi possano divertirsi, perche' quando invecchi capisci la fortuna che hai avuto nell'essere protagonista e vivere questi eventi. E poi di dimostrare quello che hanno dimostrato in questi 10 mesi: sono ragazzi seri che hanno a cuore le sorti della Nazionale, e che individualmente hanno valori tecnici e morali di grande livello. Se hanno la spensieratezza di poterli esprimere, faremo un Europeo da protagonisti".

EURO 2024: TIFOSI SCOZZESI GUIDANO A SINISTRA, SCONTRO FRONTALE E 6 FERITI

Un gruppo di tifosi scozzesi ha avuto un violento incidente nell'area dell'aeroporto regionale di Niederrhein a Weeze, nel Nord-Reno Vestfalia, apparentemente perche' stava guidando sul lato sinistro della carreggiata. I cinque tifosi, riporta Bild, sono arrivati giovedi' sera da Edimburgo per sostenere la loro nazionale, impegnata questa sera nella gara d'esordio degli Europei contro la Germania a Monaco di Baviera. Appena atterrati, gli uomini hanno preso la loro Citroën C3 a noleggio e sono partiti, senza pero' fare troppa strada. Poco dopo, infatti, gli scozzesi si sono schiantati frontalmente con la loro auto a noleggio contro la Mercedes in arrivo di un 45enne di Düsseldorf. Nello scontro frontale sono rimaste ferite sei persone, quattro delle quali in modo grave, ha riferito la polizia. Le forze dell'ordine tedesche sospettano che la causa dell'incidente possa essere la circolazione a sinistra che si adotta in Scozia.

ZAINO SOSPETTO, SGOMBRATA UNA PARTE DELLA FAN-ZONE A BERLINO

Una parte della fan-zone di Euro 2024 vicino al Palazzo del Reichstag a Berlino e' stata sgomberata dalle forze di sicurezza a causa del ritrovamento di uno zaino ritenuto sospetto. Lo zaino e' stato trovato all'ingresso dell'area dedicata ai tifosi venuti a seguire gli Europei in Germania e un uomo e' stato fermato per accertamenti. Attualmente, riporta Bild, sono intervenuti sul posto un'unita' cinofila della polizia di stato e gli artificieri. "Per precauzione e' stata allestita un'area riservata. La borsa viene ora esaminata. Potrebbe anche essere che qualcuno non l'abbia portata nella zona dei tifosi perche' lo zaino e' piu' grande del formato A4 consentito", ha detto Beate Ostertag, portavoce della polizia di Berlino. L'area riservata e' larga 200 metri e non copre l'intera fan zone. Tre ingressi sono stati chiusi, uno e' ancora aperto. L'incidente attualmente non ha alcun impatto sulle visite al 'Fan Mile' davanti alla Porta di Brandeburgo, dove l'accesso resta consentito.

EURO 2024: L'ITALIA SI ALLENA AL COMPLETO

Gruppo azzurro al completo, almeno nella prima parte, dell'allenamento della vigilia di Italia-Albania domani sera a Dortmund, primo match della Nazionale nel gruppo B di Euro 2024. I due Nicolo', Barella e Fagioli sono recuperai ed hanno preso parte alla seduta di allenamento questo pomeriggio a Iserlohn, quartier generale della Nazionale del commissario tecnico Luciano Spalletti. Primi 15' di allenamento, quelli visibili alla stampa, dedicati a riscaldamento, cambi di direzione e un torello durante il quale i 26 azzurri hanno fatto sentire tutto il l'oro entusiasmo per l'Europeo che sta per cominciare.

ALBANIA, ASLLANI: "L'ITALIA HA GIOCATORI FORTISSIMI, CON IL BLOCCO INTER È FAVORITA"

Kristjan Asllani sa bene qual è il potenziale dell'Italia agli Europei 2024. Il centrocampista albanese ha avuto modo di osservare da vicino la squadra di Luciano Spalletti complice la militanza nell'Inter che mette a disposizione della Nazionale una serie di giocatori fondamentali: "Ci sono tanti giocatori fortissimi: possono fare davvero bene e per questo è favorita - ha spiegato Asllani in un'intervista al Corriere della Sera -. Il c.t. Sylvinho ha portato entusiasmo, fiducia nei nostri confronti, voglia di crescere. Il gruppo con lui è cambiato e sono arrivati i risultati. Non so se l’Italia deve preoccuparsi, ma daremo il massimo per i nostri tifosi che saranno tantissimi". 

SPAGNA, LAPORTE VERSO IL FORFAIT ANCHE CON L'ITALIA

Oltre alla gara con la Croazia, Aymeric Laporte rischia di saltare anche la gara con l'Italia. Secondo quanto riferito da Relevo, il centrale spagnolo soffre di una contrattura muscolare alla gamba destra che lo mette in forte dubbio per la seconda gara del girone contro la squadra allenata da Spalletti. "La sua partecipazione alla prossima partita contro l'Italia in questo momento è più un desiderio che una realtà", scrive il sito spagnolo. 

EURO 2024, PRANDELLI: "FRANCIA FAVORITA, MA L'ITALIA DIRÀ LA SUA"

L'ex ct azzurro Cesare Prandelli ha parlato ai microfoni di Repubblica dell'Europeo e del percorso che potrebbe fare l'Italia: "Credo che la Francia abbia qualcosa in più, per il resto vedo tante squadre appena dietro che potranno dire la loro, anche l’Italia. Ho molta fiducia in Spalletti, sono sicuro che saprà toccare le corde giuste per tirare fuori il massimo da ogni giocatore", ha dichiarato. "Nazionale sena stelle? Ci penserà Luciano a fare in modo che sia tutta la squadra a brillare - ha aggiunto - in termini di collettivo e spirito di sacrificio. In ogni caso l’Italia ce l’ha un fuoriclasse e si chiama Donnarumma, poi se penso a delle individualità di spessore internazionale ricordiamoci di Barella, nella speranza che possa recuperare in tempo la miglior condizione".

FRANCIA, PAVARD: "L'ITALIA È TRA LE FAVORITE PER LA VITTORIA"

Il difensore dell'Inter e della nazionale francese Benjamin Pavard ha parlato in conferenza stampa in vista dell'esordio dei Blues a Euro 2024: "Abbiamo una squadra completa. Davanti abbiamo i migliori giocatori del mondo. Siamo forti, uniti. A volte dobbiamo soffrire come squadra. Possiamo fare la differenza in qualsiasi momento". Poi una battuta anche sull'Italia di Luciano Spalletti: "È una squadra un po' in difficoltà, hanno cambiato allenatore. Hanno ottimi giocatori, giocatori dell'Inter. È una grande squadra. Sono una delle favorite". 

EURO 2024: A MILANO TRAM SPECIALE ADIDAS-FIGC PER CARICARE GLI AZZURRI

Adidas e Figc hanno acceso la notte di Milano con una serie di luminarie tricolore e un tram speciale per caricare la Nazionale italiana di calcio in vista dell'esordio di domani sera, sabato, con l'Albania a Euro 2024. Il colpo d'occhio guardando l'Arco della Pace e' evidente: sull'iconico corso Sempione, infatti, si susseguono le scritte a led 'Forza Azzurri', accompagnate dai colori della bandiera italiana: verde, bianco e rosso. Un tifo luminoso che accompagnera' la squadra di Spalletti fino al giorno del debutto a Dortmund. Ma non e' tutto. Perche' sotto l'installazione corre un tram speciale: il numero 1 - che percorre la tratta da Greco Rovereto fino a piazza Castelli - per l'occasione si e' vestito d'azzurro. Sui fianchi della vettura compare infatti l'immagine del difensore della Nazionale Federico Dimarco, milanese doc. Il mancino e' uno dei protagonisti della campagna You got this di adidas e la sua immagine con la maglia dell'Italia e' gia' apparsi in versione maxi sull'affissione da oltre 3000m2 che troneggia su via Malchiorre Gioia, a due passi dai grattacieli di Gae Aulenti. L'iniziativa di Milano conferma il legame tra Adidas e Figc e sara' la prima di una serie di attivita' che accompagneranno il cammino degli Azzurri nel prossimo campionato europeo.

GUNDOGAN: "ESSERE CAPITANO DELLA GERMANIA È UN ONORE"

Ilkay Gundogan, capitano della Germania, ha rilasciato un'intervista ai canali ufficiali della UEFA in vista dell'inizio di Euro 2024: "Siamo fiduciosi. Siamo ben attrezzati, abbiamo tanta qualità in squadra e un ottimo potenziale. Adesso dobbiamo solo fare risultato. Negli ultimi tornei non abbiamo reso giustizia a noi stessi. Speriamo questa volta di riuscire ad andare più avanti grazie anche all'aiuto del nostro caloroso pubblico, anche se sappiamo che prima dobbiamo guadagnarci la fiducia dei nostri tifosi sul campo. Se ci riusciremo, credo che faremo molta strada". Doveroso anche un passaggio sull'essere capitano agli Europei di casa: "È un grande onore e privilegio essere il capitano. Ho vissuto molte esperienze nella mia carriera, molti momenti belli ma anche molti difficili. So cosa serve per vincere in campo e fuori. Penso che il popolo tedesco - non solo i tifosi - meriti di vincere qualcosa".

UCRAINA, MUDRYK: "IO QUI MENTRE I MIEI AFFRONTANO I MISSILI"

Non è facile mantenere la concentrazione necessaria a disputare un Campionato europeo sapendo che la propria famiglia intanto vive "giorno e notte" sotto una pioggia di missili russi. Ma è quello che deve affrontare Mykhailo Mudryk, attaccante dell'Ucraina e del Chelsea, anche se il pensiero va sempre alla sua città natale di Krasnograd. Lunedì 17 giugno l'Ucraina affronterà la Romania nella partita di apertura dell'Europeo in Germania. Mudryk è uno dei 13 giocatori che hanno descritto gli effetti della guerra sulle rispettive città d'origine in un video, prodotto dalla federazione calcistica nazionale, che raccoglie anche le testimonianze del terzino sinistro dell'Arsenal Oleksandr Zinchenko e del difensore del Bournemouth Ilya Zabarnyi. Così come dell'attaccante della Dynamo Kyev Mykola Shaparenko: il suo villaggio natale, Velyka Novosilka, "è stato completamente distrutto dalla Russia" racconta il giocatore. "Dall'inizio della guerra su vasta scala, la mia città è stata bombardata da missili giorno e notte" dice Mudryk. I suoi genitori, aggiunge, restano a Krasnograd e "continuano a costruire lì la loro vita e credono sempre nella vittoria dell'Ucraina". La città, luogo di nascita del portiere del Real Madrid Andriy Lunin, si trova nella regione di Kharkiv, nell'Ucraina orientale. "Le nostre città desiderano ospitare gli Europei, ma ora non combattono per il torneo, ma per la libertà - è il contributo di Andriy Shevchenko, ex attaccante del Milan e ora presidente della Federcalcio ucraina (UAF) - Non esiste calciatore, città, stadio, parco giochi o bambino ucraino che non sia stato toccato dalla guerra".

580 AGENTI DA PAESI PARTECIPANTI A SOSTEGNO POLIZIA TEDESCA

Circa 350 forze di polizia straniere supporteranno la polizia tedesca per gli Europei di calcio al via domani. Altre 230 forze di polizia internazionali, rende noto il ministero dell'Interno tedesco, saranno dispiegate presso il Centro internazionale di cooperazione di polizia (IPCC) a Neuss per scambiare e mettere in comune informazioni. Le forze di polizia che supportano la Polizia Federale nelle operazioni sono state ufficialmente accolte oggi a Bamberg dalla ministra dell'Interno tedesca Nancy Faeser e dal presidente della Polizia Federale, Dieter Romann. Gli agenti di polizia provengono da tutti gli Stati partecipanti al torneo. Vengono utilizzati per pattugliamenti congiunti nelle stazioni ferroviarie e sui treni, ma anche negli aeroporti e alle frontiere. Il focus è sulla de-escalation e sulla comunicazione.

SHEVCHENKO: "IN UCRAINA SI CONTINUA A MORIRE, NOSTRI GOL PER RISCATTO"

"Aspettiamo di avere buone notizie" dal summit sulla pace in Svizzera. "Aspettiamo che si parli di futuro, il presidente ha incontri importanti e l'Ucraina ha bisogno di attenzione e appoggio. Ha sempre avuto e sempre sentito il sostegno dell'Europa e degli Usa, ma adesso è il momento di rinnovarlo, di renderlo ancora più concreto in mezzo a tanta distruzione". A dirlo, in un'intervista alla Stampa, è il presidente della Federcalcio ucraina, l'ex attaccante del Milan e Pallone d'Oro, Andriy Shevchenko, che è anche tra i consiglieri di Zelensky. "Io non sono un politico - spiega - noi ci auguriamo semplicemente che al G7 e soprattutto a Lucerna, al tavolo per la pace, si mettano le basi per un assetto che porti alla fine della guerra. Può essere un inizio. Il presidente Zelensky ha chiaro il fatto che bisogna muoversi per un futuro possibile. Un summit che promuove la stabilita', è il posto giusto per guardare al domani e provare a immaginarlo". "Ci metto la faccia, se la mia popolarità può servire ne sono felice. Questo è il momento, anche per dare una spinta alla nazionale che ha la possibilità di tenere alto il nome dell'Ucraina. Fare un buon Europeo significherebbe molto", dice Shevchenko. "La nostra qualificazione è la dimostrazione che il Paese vuole vivere, tifare, non rinuncia alla quotidianità, guarda oltre il conflitto. Passare il turno darebbe un grande morale. Cosi' come i soldati al fronte ci devono difendere, i giocatori agli Europei, come gli atleti alle Olimpiadi, ci devono rappresentare. Lo sport ha un potere forte e lo deve adoperare. Senza nascondersi. La nazionale è una squadra giovane e ambiziosa, è lo specchio del Paese oggi. Deve essere un esempio, mettere in campo ogni dote per richiamare l'interesse che sta scemando mentre la guerra va avanti da troppo tempo". "È ovvio - sottolinea - che questo non sia un Europeo qualsiasi e per noi ogni gol vale l'inimmaginabile. Lunin, portiere del Real Madrid e Mudryk, attaccante del Chelsea vengono da Krasnohrad, regione costantemente devastata dai russi. Shaparenko, talento della Dinamo Kiev e' originario di Velyka Novisilka, un posto distrutto dove oggi non c'è acqua né elettricità. Matvienko e Zubkov, dello Shakhtar Donetsk, sono nati rispettivamente a Saky, in Crimea e a Makiivka, territori occupati dai russi cosi' come Donetsk, ovviamente, la citta' di Taloverov e Trubin. Malinovsky, che conoscete bene perché gioca nel Genoa, è di Zhytomy, presa quotidianamente di mira dagli aggressori". Per preparare l'Europeo "sono due anni e mezzo che ci arrangiamo, vale per ogni singolo ucraino. Ormai siamo pronti a qualsiasi cosa succeda. Siamo stati obbligati a giocare altrove, distanti dagli affetti e dalle radici e abbiamo sempre trovato molto calore, gente interessata alla nostra storia. Le grandi competizioni amplificano qualsiasi vibrazione e pensiero, credo che agli Europei la squadra non si sentirà sola".