SPAGNA-CROAZIA 3-0

Euro 2024, Spagna-Croazia 3-0: Morata e compagni avvisano gli Azzurri

L'ex Juve la sblocca, Fabian Ruiz e Carvajal chiudono la pratica già nel primo tempo. Nel finale Simon para un rigore a Petkovic

di
  • A
  • A
  • A

Esordio convincente per la Spagna a Euro 2024: la nazionale guidata da De La Fuente regola 3-0 la Croazia nella prima sfida del Gruppo B (lo stesso dell'Italia) con una partita praticamente perfetta. Le Furie Rosse chiudono la pratica già nel primo tempo grazie alle reti di Morata, Ruiz e Carvajal, nella ripresa si limitano a gestire l'ampio vantaggio rischiando poco e nulla. Nel finale Simon para un rigore a Petkovic, spegnendo ogni velleità di rimonta avversaria. La Roja manda un messaggio forte alle principali contendenti per il titolo, per Modric e compagni un brutto avvio che rischia di compromettere da subito il loro cammino.

LA PARTITA

De La Fuente opta per un 4-2-3-1 con Yamal, Pedri e Williams a sostegno di Morata, mentre Dalic sceglie l'esperienza di Kovacic, Brozovic e Modric in mezzo al campo per provare a imporre il proprio ritmo. A imporsi nei primi minuti è però la Spagna, che mette in campo maggiore intensità, pressing e brillantezza. La Croazia si difende col baricentro basso, ma con grande ordine e quando recupera palla riesce spesso ad addormentare il gioco e a eludere la pressione avversaria. Il risultato è un match molto bloccato e a tratti quasi soporifero, che si accende improvvisamente al 29' quando si apre una voragine al centro della difesa croata, Fabian Ruiz la vede e serve in profondità Morata, che a tu per tu con Livakovic non può sbagliare. Dopo l'assist, l'ex Napoli si mette in proprio e al 32' sigla il 2-0: dopo aver ricevuto al limite dell'area scherza con Modric e Brozovic saltandoli come birilli, poi infila nell'angolino dove Livakovic non può arrivare. Il match diventa improvvisamente scoppiettante e al 33' è la Croazia ad andare vicina al gol, quando Majer calcia sull'esterno della rete un pallone respinto da Simon. Al 41' la più grande occasione per i balcanici: il cross di Gvardiol è velenosissimo, ma Budimir lo manca per questione di millimetri a due passi dalla riga di porta. Nel momento migliore per la nazionale di Dalic, arriva il colpo del ko: il cross di Yamal è tutt'altro che irresistibile, ma la difesa croata si addormenta nuovamente e Carvajal sbuca per mettere in rete il più facile dei gol.

La ripresa inizia con una Croazia tutta all'attacco, che però al primo contropiede avversario rischia tantissimo: Pedri trova bene Yamal, ma Livakovic si supera sul sinistro a giro del talentino del Barça. La squadra di Dalic ha il merito di non arrendersi e al 56' va vicinissima al gol della speranza. La conclusione di Stanisic però è poco convinta e nel flipper che si innesca successivamente la Spagna se la cava in qualche modo. Gli ingressi di Pasalic e soprattutto Perisic regalano un po' di vivacità, ma per colpire finalmente la Spagna serve un pasticcio della difesa. Simon sbaglia il rinvio regalando il pallone a Petkovic, che tutto solo può calciare ma viene sgambettato da Rodri. L'arbitro assegna il rigore, ma incredibilmente grazia il centrocampista del City, limitandosi ad ammonirlo. Sul dischetto si presenta lo stesso Petkovic che si fa ipnotizzare da Simon, la palla viene raccolta da Perisic che serve all'attaccante l'assist per il 3-1, ma il gol viene annullato perché l'ex Inter anticipa troppo l'ingresso in area di rigore. È l'ultima emozione di una partita di fatto già decisa nel primo tempo.

IL TABELLINO

Spagna-Croazia 3-0
Spagna (4-3-3): Simon 6,5; Carvajal 7, Le Normand 6,5, Nacho 6,5, Cucurella 6,5; Pedri 6,5 (14' st Olmo 6), Rodri 6 (41' st Zubimendi sv), Ruiz 7,5; Yamal 6 (41' st Torres sv), Morata 7 (22' st Oyarzabal 6), Williams 6 (22' st Merino 6).
Ct: De La Fuente 7
Croazia (4-3-3): Livakovic 5,5; Stanisic 5,5, Sutalo 5, Pongracic 5, Gvardiol 6; Modric 5 (20' st Pasalic 5,5), Brozovic 5,5, Kovacic 6 (20' st Sucic 5,5); Majer 6, Budimir 5 (11' st Perisic 6), Kramaric 5 (27' st Petkovic 5).
Ct: Dalic 5
Arbitro: Oliver
Marcatori: 29' Morata (S), 32' Ruiz (S), 45'+2 Carvajal (S)
Ammoniti: Rodri (S)
Espulsi:

LE PAGELLE

Ruiz 7,5 - Un primo tempo sontuoso, condito da un assist perfetto per Morata e un gol da vero fuoriclasse. Una ripresa più che altro di gestione, in cui però non fa mai mancare corsa e movimento.
Morata 7 - Negli appuntamenti importanti lui c'è sempre. Galleggia per mezzora davanti all'area avversaria senza farsi notare troppo, poi al primo spazio che si apre colpisce e sblocca una partita fin lì senza emozioni.
Yamal 6 - Nel primo tempo fatica a trovare spazi, gioca quasi esclusivamente col sinistro e questo lo limita molto, ma riesce comunque a servire a Carvajal l'assist del 3-0. Cresce nella ripresa, quando si apre maggior campo davanti a sé, ma la frenesia non lo aiuta.

Modric 5 - Un paio di lanci interessanti non bastano ad accendere la luce in una squadra nel complesso troppo lenta e macchinosa.
Kovacic 6 - Tra i pochi a tentare di dare una scossa con qualche strappo, qualche tentativo di accelerazione e un paio di conclusioni dalla distanza. Comunque poco per impensierire una Spagna molto sicura di sé.
Pongracic 5 - La coppia con Sutalo fa acqua da tutte le parti, sbanda in occasione del gol di Morata e, con la collaborazione di Majer, si perde anche Carvajal sul 3-0.

  • CALENDARIO
  • CLASSIFICA
  • MARCATORI
CALENDARIO
CLASSIFICA
MARCATORI

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti