Euro 2016, Slovacchia-Inghilterra 0-0: Hodgson chiude dietro il Galles

Partita brutta a Saint-etienne, la Slovacchia spera nel ripescaggio tra le migliori terze

Skrtel, Afp

Nell'ultima giornata del Gruppo B un altro pareggio per l'Inghilterra, che impatta 0-0 contro la Slovacchia e chiude il proprio girone al secondo posto alle spalle dei cugini del Galles. Allo Stade Geoffroy Guichard di Saint-etienne gli uomini di Hodgson giocano meglio per tutta la gara, ma non riescono mai a sfondare il muro eretto dalla Slovacchia, che con 4 punti è praticamente certa di essere tra le migliori terze.

LA PARTITA

Delude ancora questa Inghilterra piena di talento offensivo ma priva di un'identità di squadra, Vardy e compagni giocano una partita volenterosa, ma dipendono troppo spesso dalle invenzioni dei singoli, senza sviluppare un gioco corale. Senza il successo in extremis sui cugini gallesi, la qualificazione sarebbe forse rimasta un sogno per Hodgson, così come il sogno qualificazione si sta concretizzando per Hamsik e compagni, che ottengono lo 0-0 che volevano e con ogni probabilità volano agli ottavi.

Ben sei cambi rispetto al derby con il Galles per il ct Hodgson, che lascia capitan Rooney in panchina a beneficio di Wilshare, schiera Vardy e Sturridge invece di Kane e Sterling nel tridente con Lallana e sugli esterni sceglie Clyne e Bertrand al posto di Walker e Rose. Nessun cambio rispetto alla vittoria con la Russia invece per il ct Kozak, che ripropone il trio Hamsik-Mak-Weiss alle spalle dell'unica punta Duda, con Kucka e Pecovsky a protezione della difesa.

In palio c'è il primato del Gruppo B e la tensione nei primi minuti si fa sentire soprattutto in casa Slovacchia, che inizia con un atteggiamento molto timido e rischia di capitolare due volte in dieci minuti sulle conclusioni di Vardy e Sturridge. Senza neanche spingere troppo sull'acceleratore, l'Inghilterra comanda la partita e crea diverse occasioni, dopo 20' ancora Vardy si presenta da solo davanti a Kozácik, che è bravo a dirgli di no. La corsia che funziona meglio nella squadra di Hodgson è quella destra, dove Clyne e Henderson, compagni anche al Liverpool, scambiano bene e liberano al tiro prima Wilshare e poi Lallana, che da dentro l'area conclude troppo centrale. La Slovacchia è tutta schiacciata dietro e alza il pressing solo raramente, le notizie che arrivano da Tolosa, dove il Galles conduce 2-0 sulla Russia, di certo non mettono benzina nelle gambe degli slovacchi, che con un pareggio sarebbero qualificati tra le migliori terze. Si va negli spogliatoi dopo un brutto primo tempo, sottolineato anche da qualche fischio del pubblico di Saint-etienne.

Nella ripresa si ricomincia con gli stessi 22 in campo e con lo stesso copione della prima frazione, con l'Inghilterra a fare la partita ma manovrando troppo lentamente e troppo raramente in verticale e la Slovacchia attenta a chiudere ogni spazio e poco propositiva in fase di ripartenza. A sopresa la prima occasione è per Mak, che non riesce a sfruttare un clamoroso errore difensivo di Smalling, sulla ripartenza degli inglesi Clyne va vicino al gol, ma Kozakic è ancora bravissimo ad opporsi. Hodgson capisce che è il momento di cambiare qualcosa e getta Alli e Rooney nella mischia al posto di Lallana e Wilshere: pochi minuti dopo arriva l'occasione migliore per gli inglesi con Alli che tira a botta sicura e trova Skrtel a salvare sulla linea. Kozak toglie l'unica punta Duda per inserire un esterno (Svento) e coprirsi ancora di più, l'Inghilterra cerca il gol che vorrebbe dire primo posto con Sturridge e Rooney ma il fortino slovacco non crolla. Entra anche Kane, gli inglesi si riversano tutti in avanti ma in modo troppo disordinato e nonostante qualche brivido la Slovacchia strappa uno 0-0 che praticamente significa ottavi.

LE PAGELLE

Henderson 7 Il migliore dei suoi: nel primo tempo mette Vardy da solo davanti alla porta e sfiora il gol, nel secondo è l'unico a cercare di accelerare la manovra e a fornire cross ai compagni.
Vardy 5,5 L'eroe di Leicester parte fortissimo, ma quando ha sul piede l'occasione buona la cestina. Nella ripresa scompare letteralmente dal campo.
Rooney 6 Entra a inizio ripresa e dà subito la scossa ai suoi, non è quasi mai pericoloso in zona gol, ma Hodgson non può permettersi di lasciarlo fuori
Kozakic 7 Non compie interventi miracolosi, ma è sempre efficace nell'opporsi a Vardy, Lallana e Clyne e bravo nelle uscite alte
Skrtel 7,5 Partita davvero super del non più giovane centrale del Liverpool: guida i suoi compagni con l'esperienza, di testa le prende tutte e ha il merito di salvare il risultato con un grande intervento sulla linea
Hamsik 6,5 Partita da vero capitano la sua: si sacrifica costantemente in fase difensiva, è bravo a far rifiatare i suoi quando entra in possesso a un certo punto della ripresa fa addirittura la punta centrale

IL TABELLINO

SLOVACCHIA-INGHILTERRA 0-0
Slovacchia (4-2-3-1): Kozacik 7; Pekarik 6,5, Skrtel 7,5, Durica 6, Hubocan 6; Kucka 6,5, Pecovsky 6,5 (21' st Gyomber 6); Mak 5, Hamsik 6,5, Weiss 5,5 (33' st Skriniar sv); Duda 5 (12' st Svento 6).
A disp: Mucha, Novota, Gyomber, Gregus, Sestak, Stoch, Nemec, Hrosovsky, Skriniar, Salata, Svento, Duris  Ct: Kozak
Inghilterra (4-3-3): Hart 6; Clyne 6,5, Cahill 6, Smalling 5, Bertrand 5,5; Henderson 7, Dier 6,5, Wilshere 5 (10' st Rooney 6); Lallana 5,5 (15' st Alli 6), Sturridge 5 (30' st Kane 6), Vardy 5,5.
A disp: Forster, heaton, Walker, Rose, Milner, Sterling, Kane, Rooney, Stones, Barkley, Alli, Rashford. Ct: Hodgson
Arbitro: Carballo (Esp)
Marcatori:
Ammoniti: Pecovsky (S), Bertrand (I)
Espulsi:

TAGS:
Euro 2016
Slovacchia
Inghilterra
Gruppo B