Euro 2016: Russia-Slovacchia 1-2, Hamsik scatenato

Gol e assist per il centrocampista del Napoli, alla nazionale di Slutski non basta Glushakov

di CESARE ZANOTTO

Dopo il k.o. all'esordio contro il Galles, la Slovacchia si riscatta subito nel secondo match e stende la Russia per 2-1. A Lilla, la squadra di Kozak passa al 32' grazie al gol di Weiss, servito molto bene da Hamsik. Il bis, al 45', porta proprio la firma del centrocampista del Napoli, che rientra sul destro e trova la rete con un gran tiro a giro. La nazionale di Slutski reagisce solo nel finale, quando accorcia le distanze con Glushakov (80').

LA PARTITA
La reazione, fulminante e rabbiosa, è tutta nell'espressione di Hamsik dopo il secondo gol. La Slovacchia torna in corsa in questo Europeo e lo fa attraverso una gara energica e vigorosa, riassunta al meglio dall'urlo del napoletano successivo alla perla con cui indirizza la gara a pochi secondi dal riposo: sugli sviluppi di un corner, il centrocampista rientra sul destro e fa partire un tiro a giro che è un mix di potenza e precisione; la sfera colpisce il palo interno e si infila nella porta di Akinfeev.

La sconfitta con il Galles obbliga la banda di Kozak a fare risultato e la pressione, in avvio, complica abbastanza i piani della Slovacchia, che pare soffrire la fisicità e il discreto palleggio dei russi. In realtà, si scoprirà più tardi, l'avversario più grosso per Hamsik e compagni è la tensione, che svanisce dopo l'1-0 di Weiss spianando così la strada agli slovacchi. Il vantaggio nasce da un lancio di Marekiaro, che pesca l'ex Pescara sulla sinistra: l'esterno, che attualmente gioca in Qatar all'Al-Gharafa, rientra sul destro e fa secco all'angolino Akinfeev (32').

La Russia, schierata con un 4-2-3-1 contro il 4-3-3 della Slovacchia, a questo punto sparisce dal campo per 50 minuti. I due a centrocampo (Neustadter-Golovin, cambiati all'intervallo) vengono spazzati via da Kucka, Pecovsky e Hamsik, mentre la difesa fa un po' acqua da tutte le parti. Lo 0-2 con cui si va al riposo è una garanzia per la squadra di Kozak, che però trema negli ultimi 10 minuti quando Glushakov (entrato a inizio secondo tempo), servito da Shatov, accorcia le distanze con un preciso colpo di testa. I russi si svegliano e vanno all'assalto a caccia del pareggio, ma il fortino slovacco regge e confeziona tre punti vitali: nel Gruppo B potrà ancora succedere di tutto.

LE PAGELLE

Hamsik 8 - Da mezz'ala sinistra, come nel Napoli, offre il meglio di sé. Partita totale, intensa, da campione. Suo l'assist per Weiss, il gol con cui poi raddoppia è una meraviglia.

Weiss 7 - Quando ha campo davanti, diventa imprendibile. Rimane concentrato e dentro alla partita fino a quando non viene sostituito: per uno come lui, non è affatto scontato.

Kucka 7 - Lotta, corre, sradica palloni: un trattore in mezzo al campo.

Glushakov 6,5 - Dà più equilibrio alla squadra e ha il merito di riaprire i giochi nel finale.

Smolnikov 4 - Weiss e Hamsik gli fanno girare la testa. In occasione del primo gol si dimentica di difendere.

IL TABELLINO

RUSSIA-SLOVACCHIA 1-2
Russia (4-2-3-1): Akinfeev 5,5; Smolnikov 4, Ignashevich 5,5, V. Berezutski 5, Schennikov 5,5; Neustadter 5 (1' st Glushakov 6,5), Golovin 4,5 (1' st Mamaev 6); Kokorin 5,5 (30' st Shirokov sv), Shatov 6, Smolov 5,5; Dzyuba 6.
A disp.: Lodygin, Guilherme, Shishkin, A. Berezutski, Yusupov, Ivanov, Samedov, Torbinski, Kombarov. All.: Slutski 5
Slovacchia (4-3-3): Kozacik 6; Pekarik 6, Skrtel 6, Durica 6,5, Hubocan 6; Kucka 7, Pecovsky 6,5, Hamsik 8; Mak 6,5 (35' st Duris sv), Duda 6 (22' st Nemec 6), Weiss 7 (27' st Svento 6).
A disp.: Mucha, Novota, Gyomber, Skriniar, Hrosovsky, Salata, Gregus, Stoch, Sestak. All.: Kozak 6,5
Arbitro: Skomina (Slovenia)
Marcatori: 32' Weiss (S), 45' Hamsik (S), 35' st Glushakov (R)
Ammoniti: 
Durica (S)
Espulsi: -

TAGS:
Euro 2016
Russia
Slovacchia