ITALIA-SVIZZERA 3-0

Euro 2020, Italia-Svizzera 3-0: Locatelli e Immobile mandano gli azzurri agli ottavi

Una rete per tempo per il centrocampista del Sassuolo, nel finale in gol anche il centravanti

di
  • A
  • A
  • A

L'Italia è la prima squadra qualificata agli ottavi di Euro 2020. All'Olimpico di Roma, la Nazionale di Mancini ha battuto 3-0 la Svizzera restando a punteggio pieno nel girone A. L'uomo della serata è stato Manuel Locatelli autore di una doppietta, prima chiudendo un'azione in velocità iniziata in prima persona a centrocampo e rifinita da Berardi al 26', poi al 52' con un sinistro all'angolino dal limite dell'area. Tris di Immobile all'89'.

LA PARTITA

Servivano certezze, conferme, altri indizi per ulteriori prove? Nessun problema, la Nazionale di Mancini ha risposto sul campo come sempre con la decima vittoria consecutiva senza subire reti e soprattutto con il secondo 3-0 di fila a questo Euro 2020 che significa ottavi di finale raggiunti con un turno di anticipo. Una prima missione compiuta sfruttando le armi che da un paio d'anni hanno fatto rinascere l'Italia, ovvero gioco offensivo, coraggioso, pressione alta per recuperare il pallone e grande tecnica con un gioco a due tocchi che ha mandato in tilt anche la quadrata Svizzera. La copertina della serata è tutta per Manuel Locatelli, autore di una splendida partita e doppietta, ma ad uscire trionfante dalla gara dell'Olimpico è l'organizzazione messa in piedi dal ct che al fischio finale ha visto tinto di azzurro, come da auspicio della vigilia, il terreno di gioco.

La Svizzera di Petkovic nei primi minuti in realtà aveva provato a sorprendere gli Azzurri, aggredendo alto il portatore di palla e mettendo un'aggressività notevole anziché limitarsi a coprire gli spazi. Una sfuriata a cui Mancini ha risposto ordinando ai suoi di aspettare per la pressione avanzata, inizializzata solo una volta passata la paventata tempesta. E così è stato. Di pericoli dalla parte di Donnarumma nemmeno l'ombra, con i portieri azzurri che hanno toccato ora quota 965 minuti senza subire reti (715 per Gigio), mentre nelle metà campo rossocrociata è stato un crescendo di situazioni pericolose grazie alle giocate massimo a due tocchi del centrocampo e ai movimenti tra linee di Insigne, bravo spesso a trovare Spinazzola sulla sinistra o Immobile per una sponda. Il gol annullato a Chiellini sugli sviluppi di un corner è stato solo il preludio al vantaggio.

L'azione decisiva l'ha creata Locatelli, il man of the match per distacco; al 26' il centrocampista azzurro ha servito di prima intenzione e al volo Berardi sulla destra, seguendo l'azione con un inserimento e premiando il lavoro sulla destra del compagno andando a chiudere la triangolazione per la rete del vantaggio. Sopra di un gol, come già sottolineato contro la Turchia, la bravura dell'Italia è stata quella di continuare a giocare, a creare, a correre, sfiorando il raddoppio in più di una occasione lasciando sostanzialmente la serata libera al portiere. Il mare di occasioni è esondato poi nella ripresa ancora con Locatelli, bravissimo dal limite dell'area a infilare l'angolino con un mancino preciso al termine di una verticalizzazione che ha spaccato in due la formazione svizzera. Dopo almeno altre tre occasioni gettate al vento, prima e dopo il raddoppio, a un minuto dal termine è arrivato anche il tris di Immobile, premio per una prestazione di sacrificio con qualche errore di troppo al tiro, ma fondamentale nell'aprire gli spazi per sé e i compagni.

--
LE PAGELLE

Locatelli 8 - Una serata magica e praticamente perfetta non solo per la doppietta, che già da sola basterebbe. Impeccabile in mezzo al campo, inventa il primo gol aprendo l'azione con un cambio di gioco di prima al volo e chiudendola con l'inserimento giusto. Poi infila un siluro dal limite.

Berardi 7,5 - Conferma l'ottimo momento di forma facendo il bello e il cattivo tempo sulla fascia destra. Parola d'ordine: puntare Rodriguez. Lo fa con successo e inventa l'assist per il vantaggio con una galoppata che ha messo in mostra anche la sua velocità.

Insigne 7 - Ispirato tecnicamente e nei movimenti, va sempre a trovarsi lo spazio tra le linee avversarie per dialogare con Immobile e Spinazzola. Gli manca la precisione nell'ultimo tocco, questione spesso di centimetri o attimi di secondo.

Barella 7 - Prestazione da centrocampista moderno sempre pronto a inserirsi nello spazio liberato da Immobile alternandosi con Locatelli. E' il primo a recuperare palloni alti con aggressività e pulizia.

Spinazzola 6,5 - Sulla sinistra punta con costanza Mbabu, soprattutto nel primo tempo. Appoggio sicuro per Insigne e per i registi, quando va uno contro uno non lo prendono mai.

Rodriguez 4,5 - Nell'azione del vantaggio azzurro è "umiliato" da Berardi in velocità che lo punta, salta e supera andando sul destro con estrema facilità mettendoci anche un assist. Per il resto prestazione incolore nelle due fasi.
--

IL TABELLINO

ITALIA-SVIZZERA 3-0
Italia (4-3-3):
Donnarumma 6,5; Di Lorenzo 6, Bonucci 6, Chiellini 6,5 (24' Acerbi 6), Spinazzola 6,5; Barella 7 (41' st Pessina sv), Jorginho 6, Locatelli 8 (41' st Pessina sv); Berardi 7 (24' st Toloi 6), Immobile 7, Insigne 7 (24' st Chiesa 6). A disp.: Sirigu, Meret, Belotti, Emerson, Bernardeschi, Raspadori, Bastoni. Ct.: Mancini 7.
Svizzera (3-4-1-2): Sommer 5; Elvedi 5, Schar 5 (12' st Zuber 6), Akanji 5; Mbabu 5,5 (12' st Widmer 5,5), Freuler 5 (39' st Sow sv), Xhaka 5, Rodriguez 4,5; Shaqiri 4,5 (30' st Vargas 6); Embolo 5, Seferovic 5 (1' st Gavranovic 5). A disp.: Mvogo, Kobel, Zakaria, Fassnacht, Benito, Mehmedi, Comert. Ct.: Petkovic 5.
Arbitro: Karasev (Russia)
Marcatori: 26' Locatelli, 7' st Locatelli, 44' st Immobile
Ammoniti: Gavranovic, Embolo (S)
Espulsi: nessuno
--

LE STATISTICHE DI OPTA

•    Escludendo le amichevoli, l’Italia è imbattuta nelle ultime 58 partite giocate sul territorio nazionale: 45 vittorie e 13 pareggi (ultima sconfitta 08/09/1999 contro la Danimarca).
•    L'Italia ha vinto ognuna delle ultime due partite con un margine di 3+ gol, tante volte quante nelle precedenti 94 partite tra Europei e Mondiali.
•    A 23 anni, 159 giorni, Manuel Locatelli è il più giovane marcatore a Euro 2020 e il più giovane per l'Italia agli Europei da giugno 2012 - Mario Balotelli (21 anni 321 giorni).
•    Manuel Locatelli ha trovato il gol con l'unico tiro nello specchio visto nel primo tempo di Italia-Svizzera.
•    Manuel Locatelli ha segnato più gol stasera (due) rispetto alle precedenti 11 partite con l'Italia (uno).
•    Manuel Locatelli ha segnato la sua prima doppietta tra club e Nazionale.
•    Manuel Locatelli è il terzo giocatore capace di segnare una doppietta con l'Italia agli Europei: Pierluigi Casiraghi v Russia (EURO 1996) e Mario Balotelli v Germania (EURO 2012).
•    Avendo vinto tutte le ultime nove partite di fila senza subire reti prima di stasera, il gol di Ciro Immobile è stato il 31° di fila che l'Italia ha segnato senza subirne.
•    Ciro Immobile ha partecipato a 13 gol nelle ultime 11 partite da titolare con l'Italia (8 gol, cinque assist).
•    Domenico Berardi ha segnato quattro gol e fornito un assist nelle ultime sei partite con l'Italia, dopo averne segnato solo uno nelle precedenti sette.
•    10 clean sheet di fila: l’ultima volta che gli Azzurri non avevano subito reti per 10 incontri consecutivi era stata tra novembre 1989 e giugno 1990.

Europei ora per ora
Vedi tutte

Europei

  • CALENDARIO
  • CLASSIFICA
  • MARCATORI
GIORNATA
CLASSIFICA
MARCATORI

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments