FINLANDIA-BELGIO 0-2

Euro 2020, Finlandia-Belgio 0-2: Diavoli Rossi agli ottavi da primi del Gruppo B

Un autugol del portiere Hradecki e la terza rete di Lukaku stendono gli scandinavi, che difficilmente la spunteranno tra le migliori terze

  • A
  • A
  • A

Il Belgio batte 2-0 la Finlandia nell'ultima giornata del Gruppo B di Euro 2020 e si qualifica agli ottavi da prima del girone. Ai Diavoli Rossi serve un autogol di Hradecki al 74' per far crollare il muro scandinavo, ma una volta sbloccato il match trovano il raddoppio della sicurezza con il solito Lukaku (81'). Gli uomini di Martinez giocheranno a Siviglia contro una delle migliori terze, a quelli di Kanerva serve un miracolo per il ripescaggio.

LA PARTITA

Missione compiuta anche per il Belgio. Come da pronostici i Diavoli Rossi chiudono il Gruppo B in testa, con tre vittorie in altrettante partite, trascinati dagli assist di De Bruyne e dai gol di Lukaku. Un copione quasi scontato, ma che vale comunque l'ottavo di finale e la parte del tabellone in cui, in un eventuale quarto, potrebbero sfidare l'Italia di Mancini. Per la Finlandia invece l'amarezza di un secondo posto che sembrava a portata di mano, visto il successo della Danimarca sulla Russia, ma poi sfuggito a un quarto d'ora dalla fine: a meno di combinazioni improbabili emergenti dai gruppi D, E ed F i due gol subiti tagliano gli scandinavi fuori dalle chance di ripescaggio.

Per Martinez il turnover significa ritrovare dal 1' Witsel, De Bruyne e Hazard, oltre a dare una chance da titolare al baby Doku (classe 2002). Kanerva si affida invece alla collaudata coppia Pukki-Pohjanpalo, con un orecchio teso a Russia-Danimarca. I ritmi in avvio sono piuttosto blandi, con gli scandinavi abbottonati nel loro 5-3-2 ed estremamente attenti a non concedere spazi. Le iniziative del Belgio passano tutte dagli appoggi su Lukaku e dagli spunti improvvisi di De Bruyne, ma faticano a concretizzarsi in azioni pericolose. Nel finale di frazione il pressing dei Diavoli Rossi si fa asfissiante, ma sulla chance più clamorosa, un destro a giro da dentro l'area di Doku, è strepitoso il riflesso di Hradecky, che consente ai suoi di andare a riposo da secondi del girone, grazie anche al vantaggio della Danimarca sulla Russia.

Nella ripresa la musica non cambia, il Belgio continua a premere e ad attaccare, ma manca di lucidità e cattiveria negli ultimi 20 metri. La Finlandia si difende con ordine, affacciandosi quasi mai nella metà campo avversaria. Nel primo quarto d'ora rischia pochissimo, poi trema un paio di volte nel giro di pochi minuti: sull'iniziativa centrale di Hazard è ancora strepitoso Hradecki, mentre sull'imbucata di De Bruyne per Lukaku ringrazia il Var che annulla il gol del bomber nerazzurro per un fuorigioco millimetrico. Il castello scandinavo sembra destinato a capitolare e lo fa alla mezz'ora, anche se nella maniera più imprevedibile: Vermaelen centra in pieno la traversa su colpo di testa da corner, il pallone finisce tra le mani di Hradecki che nel tentativo di controllarlo lo fa carambolare oltre la linea di porta. A gara sbloccata ci pensa il solito Lukaku a chiudere i conti, con una grande girata in area e un destro potente su cui l'estremo difensore finlandese non può nulla.

IL TABELLINO

Finlandia-Belgio 0-2
Finlandia (5-3-2): Hradecky 6,5; Raitala 6, Toivio 6, Arajuuri 6,5, O'Shaughnessy 6,5, Uronen 6 (25' st Alho 6); Lod 6 (45'+2 st Forss sv), Sparv 6,5 (14' st Schuller 6), Kamara 5,5; Pukki 6 (45'+2 st Jensen sv), Pohjanpalo 5 (25' st Kauko 6).
Ct: Kanerva 6
Belgio (3-4-3): Courtois 6; Boyata 6, Denayer 6, Vermaelen 6,5; Trossard 6 (31' st Meunier 6), De Bruyne 7 (45'+1 st Vanaken sv), Witsel 6, Chadli 6; Doku 6,5 (31' st Batshuayi 6), Lukaku 7 (39' st Benteke sv), E. Hazard 5,5.
Ct: Martinez 6
Arbitro: Byrch
Marcatori: 30' st aut. Hradecki (F), 36' st Lukaku (B)
Ammoniti:
Espulsi:

LE STATISTICHE

•    Il Belgio ha vinto tutte le partite della fase a gironi in una grande competizione per la seconda volta (3/3 ai Mondiali 2018), di cui la prima in un’edizione degli Europei.  
•    Il Belgio ha vinto l'ultima partita della fase a gironi in ognuna delle ultime cinque partecipazioni alle grandi competizioni (Europei + Mondiali). 
•    La Finlandia ha registrato solo tre tiri nello specchio ad EURO 2020: da quando il dato è disponibile (1980), nessuna squadra ha mai realizzato così pochi tiri in porta nelle tre gare della fase a gironi del torneo. 
•    Euro 2020 ha già visto segnare sei autogol, almeno il doppio di qualsiasi precedente edizione della competizione. 
•    Il Belgio ha beneficiato di un autogol per la prima volta in una gara degli Europei. 
•    In nessuna delle ultime sei sfide tra Finlandia e Belgio sono stati segnati più di due gol. 
•    Kevin De Bruyne ha fornito un assist in ognuna delle ultime tre presenze con il Belgio in tutte le competizioni - 38 assist in 78 gare con i Red Devils per lui in generale. 
•    Romelu Lukaku ha segnato il suo 10° gol con il Belgio tra Europei e Mondiali. 
•    Jéremy Doku (19 anni, 25 giorni) è il secondo giocatore più giovane a giocare una gara degli Europei con il Belgio, dietro solo a Enzo Scifo (18 anni e 115 giorni al torneo 1984).

 

Europei ora per ora
Vedi tutte

STATISTICHE

  • CALENDARIO
  • CLASSIFICA
  • MARCATORI
GIORNATA
CLASSIFICA
MARCATORI

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments