EURO 2020

Euro 2020, Ceferin: "Non sosterrei più un torneo itinerante"

Il presidente della Uefa boccia il format utilizzato quest'estate: "Ingiusto per squadre e tifosi"

  • A
  • A
  • A

Aleksander Ceferin boccia il format di Euro 2020: "Torneo itinerante? Non lo sosterrei più - ha ammesso il presidente della Uefa in un'intervista a BBC Sport a due giorni dalla finale Italia-Inghilterra -. È stato troppo impegnativo. Per certi versi non è corretto che alcune squadre debbano percorrere più di 10.000 km, mentre altre solo 1.000 km. Non è giusto neanche per i tifosi, che dovevano essere a Roma un giorno e a Baku quelli dopo, che sono quattro ore e mezza di volo".

Getty Images

Ceferin, che non era ancora presidente Uefa quando è stato ufficializzato il format (a dicembre 2012), ha evidenziato le numerose difficoltà logistiche che hanno caratterizzato questa edizione: "Abbiamo dovuto viaggiare molto, in paesi con giurisdizioni diverse, valute diverse. Paesi UE e non UE, quindi non è stato facile. Era un formato che è stato deciso prima che entrassi in carica e lo rispetto. È sicuramente un’idea interessante, ma è difficile da implementare e non credo che lo faremo di nuovo". La prossima edizione dei campionati europei, in programma nel 2024, si terrà interamente in Germania, mentre la sede ospitante di Euro 2028 dovrebbe essere decisa alla fine del 2022.

STATISTICHE

  • CALENDARIO
  • CLASSIFICA
  • MARCATORI
GIORNATA
CLASSIFICA
MARCATORI
Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments