SCOZIA-UCRAINA 1-3

Qualificazioni Mondiali 2022: il sogno Ucraina continua, Scozia ko e ora c’è il Galles

Yarmolenko, Yaremchuk e Dovbyk stendono 3-1 gli scozzesi a Glasgow, domenica alle 18 l’ultima sfida che vale il pass per il Qatar

  • A
  • A
  • A

In un momento storico di grande difficoltà per l’Ucraina, un piccolo sorriso arriva dal calcio: la nazionale gialloblu espugna infatti Glasgow e conquista la possibilità di giocarsi contro il Galles il pass per i Mondiali 2022 in Qatar. La vittoria 3-1 contro la Scozia, con firme di Yarmolenko, Yaremchuk e Dovbyk e l’inutile gol di McGregor, consegna alla nazionale di Petrakov la chance di sognare ancora: appuntamento domenica alle 18 a Cardiff.

Più forte della Scozia e di tutto ciò che sta succedendo alla sua popolazione e sul suo territorio. In un match che si sarebbe dovuto giocare a marzo, ma rimandato a causa dell’invasione russa, l’Ucraina passa 3-1 a Glasgow e continua a sognare un posto ai Mondiali di Qatar 2022: domenica alle 18 (in diretta su Canale 20) l’ultima sfida contro il Galles.

Nella serata britannica, accolta da un boato durante l’inno, l’Ucraina è padrona del campo subito nel primo tempo: dopo otto minuti Tsygankov va al tiro ma Gordon salva una palla destinata sotto la traversa, al 17’ ancora il portiere chiude la saracinesca su Yarmolenko. Ma sono solo le prove generali, perché alla fine l’Ucraina passa al 32’ proprio con Yarmolenko, autore di un bel pallonetto su assist dell’atalantino Malinovsky. Padroni di casa frastornati e incapaci di reagire, l’intervallo non serve agli scozzesi per riordinare le idee e anzi nella ripresa, dopo appena quattro minuti, arriva il raddoppio ucraino.

E’ Yaremchuk di testa su punizione di Karavaev a raddoppiare. Ucraina sulle ali dell’entusiasmo, passano tre minuti e Yarmolenko costringe Gordon all’ennesimo intervento. Il tempo passa e la Scozia sembra incapace di reagire, al 79’ però arriva l’inaspettato 1-2 di McGregor con la complicità del portiere ucraino Bushchan che si fa beffare da un tiro non irresistibile. Nei minuti finali parte l’assalto scozzese, ma è Dvbyk in pieno recupero a calare il tris e mandare in estasi l’Ucraina.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti