• Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

AFP

Foto 2

AFP

Foto 3

AFP

Foto 4

AFP

Foto 5

AFP

Foto 6

AFP

Foto 7

AFP

Foto 8

AFP

Foto 9

AFP

Foto 10

AFP

Foto 11

AFP

Foto 12

AFP

    Quintana padrone del Giro, domato il Blockhaus

    Nairo Quintana trionfa nella nona tappa, di 149 chilometri da Montenero di Bisaccia all'arrivo in salita del Blockhaus, ed è la nuova maglia rosa del Giro d'Italia. Straordinaria prova di forza del colombiano della Movistar che vince in solitaria con un vantaggio di 24" sulla coppia composta da Thibaut Pinot e Tom Dumoulin. Vincenzo Nibali arriva al traguardo con un distacco di un minuto. Fuori dai giochi Geraint Thomas, coinvolto in una caduta.

    >
    Juve, la gioia social dei giocatori (e degli ex)

    Juve, la gioia social dei giocatori

    Commenti e complimenti dopo la vittoria contro la Fiorentina

    Scudetto Juventus, i migliori meme su internet

    La Juve vince lo scudetto, il web si scatena

    I tifosi bianconeri quasi sbadigliano. E Allegri diventa Conte (ma nessuna gioia social)

    Juve, è qui la festa

    Juve, è qui la festa

    Bianconeri tutti in campo per celebrare lo scudetto

    Serie A: la Juventus è campione d'Italia

    Juventus campione d'Italia

    Battuta 2-1 in rimonta la Fiorentina

    Perisic risponde a El Shaarawy: Inter-Roma 1-1

    Perisic risponde a El Shaarawy: Inter-Roma 1-1

    Finisce in equilibrio lo scontro diretto a San Siro

    Juve campione, le foto della cavalcata

    Juve, la cavalcata scudetto

    Le foto più significative del campionato bianconero

    Juventus, Bonucci-Chiellini è il muro ritrovato

    Bonucci-Chiellini, il muro bianconero è tornato

    Un anno separati, alchimia subito ritrovata: una certezza per Szczesny, Perin e..Allegri

    Montecarlo, Fognini da urlo: Nadal ko

    Fognini da urlo: Nadal ko

    Fabio vola in finale a Montecarlo

    Joao Pedro condanna il Frosinone

    Joao Pedro, è un gol salvezza

    Il Cagliari piega il Frosinone e condanna i ciociari