MV Agusta, ecco tutta la gamma Reparto Corse

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
Foto 1
Foto 2
Foto 3
Foto 4
Foto 5
Foto 6
Foto 7
Foto 8
Foto 9
Foto 10
Foto 11
Foto 12
Foto 13
Foto 14
Foto 15
Foto 16
Foto 17
Foto 18
Foto 19
Foto 20
Foto 21
Foto 22
Foto 23
Foto 24
Foto 25
Foto 26
Foto 27
Foto 28
Foto 29
Foto 30
Foto 31
Foto 32
Foto 33
Foto 34
Foto 35
Foto 36
Foto 37
Foto 38
Foto 39
Foto 40
Foto 41
Foto 42
Foto 43
Foto 44
Foto 45
Foto 46
Foto 47
Foto 48
Foto 49
Foto 50
Foto 51
Foto 52
Foto 53
Foto 54
Foto 55
Foto 56
Foto 57
Foto 58
Foto 59
Foto 60
Foto 61
Foto 62
Foto 63
Foto 64
Foto 65
Foto 66
Foto 67
Foto 68
Foto 69
Foto 70
Foto 71
Foto 72
Foto 73
Foto 74
Foto 75
Foto 76
Foto 77
Foto 78
Foto 79
Foto 80
Foto 81
Foto 82
Foto 83
Foto 84
Foto 85
Foto 86
Foto 87
Foto 88
Foto 89
Foto 90
Foto 91
Foto 92
Foto 93
Foto 94
Foto 95
Foto 96
Foto 97
Foto 98
Foto 99
Foto 100
Foto 101
Foto 102
Foto 103
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
48
49
50
51
52
53
54
55
56
57
58
59
60
61
62
63
64
65
66
67
68
69
70
71
72
73
74
75
76
77
78
79
80
81
82
83
84
85
86
87
88
89
90
91
92
93
94
95
96
97
98
99
100
101
102
103

RC come Reparto Corse, il luogo dove nascono le MV Agusta destinate alle competizioni. All’origine della gamma RC c’è uno dei capisaldi della filosofia MV: la convinzione che le corse siano fondamentali per migliorare le moto in produzione di serie. Per questo il trasferimento tecnologico dalla pista alla catena di montaggio è quanto più possibile diretto e rapido. I modelli della gamma RC comprendono le naked Brutale e Dragster, l’eclettica Turismo Veloce, le supersportive F3 675 e 800, e naturalmente l’esuberante F4. Dopo i profondi aggiornamenti tecnici del 2018, in particolare sulle tre cilindri, le RC per il 2019 confermano i loro contenuti tecnici di altissimo livello.

F4 RC è il punto più alto dell’evoluzione di un progetto leggendario. Viene consegnata con un kit dedicato, composto da centralina specifica e impianto di scarico completo SC-Project. Questa dotazione permette di incrementare la potenza massima del motore quattro cilindri in linea Corsa Corta (alesaggio 79 mm - corsa 50,9 mm) con catena di distribuzione centrale e valvole radiali da 205 cv a 212 cv. La dotazione tecnica, che include forcella e ammortizzatore Öhlins nonché evoluti software di gestione, fa della F4 RC la moto più vicina alla versione che ha corso nel Campionato Mondiale Superbike. La colorazione 2019 è completamente nuova, incentrata sull’ampia zona centrale nera, che propone la fibra di carbonio a vista sulla carenatura. Cerchi, serbatoio e codino privilegiano il rosso, con le zone bianche e verdi che richiamano orgogliosamente la manifattura italiana.

F3 675 RC e F3 800 RC propongono la stessa livrea, che valorizza le linee affilate e la straordinaria compattezza di un modello nato per offrire il meglio in pista, in gara come nei più agguerriti track days. Ciascun esemplare delle F3 RC in tiratura limitata è fornito con un kit dedicato, che contiene l’impianto di scarico in titanio con silenziatore SC-Project e tubo di raccordo, la protezione paratacco in fibra di carbonio e le staffe di fissaggio in alluminio. La centralina specifica è inclusa nel kit, insieme alle leve freno e frizione in ergal, a una corona per ottenere le massime prestazioni, al cavalletto centrale e al telo coprimoto. Ciascun esemplare è accompagnato dal certificato di autenticità.

Dragster 800 RC interpreta al meglio la vocazione da “bruciasemafori” che l’ha resa celebre. In realtà, grazie al peso di soli 160 kg, alla potenza di 150 cavalli e all’efficacissima ciclistica, la Dragster 800 RC è una sportiva pura, che trova nell’allestimento a cura del Reparto Corse la sua dimensione più affascinante. I cerchi a raggi dell’allestimento standard lasciano il posto a elementi dal ricercato disegno a nove razze in lega leggera, di inconfondibile impronta racing.

>
Milano-Cortina 2026, festa Italia a Losanna

Milano-Cortina, festa Italia a Losanna

Il Cio ha scelto la candidatura italiana per i Giochi del 2026

Goggia-Moioli, dab dance per Milano-Cortina 2026

Goggia-Moioli, dab dance per Milano-Cortina 2026

I due ori olimpici supportano la candidatura italiana

Bambini senza Confini da Betlemme a Verona

Bambini senza Confini da Betlemme a Verona

Un progetto di sport per costruire la pace

GT Italiano: la Lamborghini vola a Imola

La Lamborghini vola a Imola

Affermazione nel campionato GT Italiano con Postiglione e Mul

I giornali: 24 giugno

I giornali: 24 giugno

La rassegna stampa dei quotidiani italiani ed esteri

Il Var concede il gol. E il Camerun si rifiuta di giocare...

Il Var concede il gol. E il Camerun si rifiuta di giocare...

Scene sorprendenti al Mondiale femminile, allo stadio di Valenciennes. Durante Inghilterra-Camerun, gara valida per gli ottavi di finale e già molto spigolosa fino a quel momento, il Var ha convalidato il gol del momentaneo 2-0 realizzato dalla britannica Ellen White al 49' del primo tempo e le giocatrici africane, furiose, si sono rifiutate di giocare per circa 3-4 minuti, discutendo con l'arbitro che in un primo momento aveva annullato la rete. La gara poi è ripresa, ma dopo il fischio finale del primo tempo le giocatrici del Camerun sono rimaste per cinque minuti in campo, rifiutandosi di tornare negli spogliatoi. Nella ripresa, poi, il Var ha invece annullato il possibile 2-1 di Ajara Nchout e la stessa è scoppiata in lacrime, consolata dalle compagne.

Tennis, ATP Halle: Federer batte Goffin in finale e trionfa per la decima volta

Federer, decimo trionfo a Halle!

Lo svizzero batte Goffin 7-6 6-1 in finale: è il titolo numero 102 in carriera 

Bautista, scivolata "mondiale"

Bautista, scivolata "mondiale"

Caduta per il ducatista in gara-2 a Misano, Rea riapre il campionato

La F1 omaggia gli 80 anni di Stewart

La F1 omaggia gli 80 anni di Stewart

Tutti con la coppola scozzese per l'ex pilota