Harley-Davidson, ecco la LiveWire

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
Foto 1
Foto 2
Foto 3
Foto 4
Foto 5
Foto 6
Foto 7
Foto 8
Foto 9
Foto 10
Foto 11
Foto 12
Foto 13
Foto 14
Foto 15
Foto 16
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16

La LiveWire è spinta da un motore elettrico a magneti permanenti, montato nella parte bassa della motocicletta per abbassare il centro di gravità e incrementare la stabilità di questa due ruote elettrica a tutte le velocità.

Il motore della LiveWire non fa un vero rumore, come tutti i motori elettrici, ma H-D ha scelto di implementare su questa moto un sibilo artificiale che aumenta di volume con l'aumentare della velocità. Il telaio della LiveWire è progettato per migliorare l'agilità e il controllo del mezzo sia su strade urbane che nelle curve fuori città.

Le sospensioni sono Showa, completamente regolabili e ad alte prestazioni. Al posteriore la LiveWire monta un ammortizzatore mono-shock BFRC-lite (Balanced Free Rear Cushion-lite), all'anteriore una sospensione Showa SFF-BP bilanciata per adattarsi alle prestazioni e alla regolazione dell'ammortizzatore posteriore e offrire un eccezionale controllo dello smorzamento a bassa velocità.

La grande attenzione di Harley-Davidson per le sospensioni deriva dall'esigenza di offrire al cliente un'esperienza di guida paragonabile a quella di una moto tradizionale, nonostante la presenza della grossa batteria centrale influisca non poco sulla distribuzione dei pesi di questa moto.

Per migliorare ulteriormente il controllo e le prestazioni del motociclo, LiveWire è dotata di pinze freno anteriori Brembo Monoblock, dischi da 300 mm, sistema di frenata antibloccaggio (ABS) e sistema di controllo della trazione (TCS) di serie. La LiveWire è gommata Michelin Scorcher (180 mm/120 mm). E' possibile usare la LiveWire con 7 diverse modalità di guida: 4 sono preimpostate dalla casa, le restanti 3 sono personalizzabili dal guidatore.

Non manca la tecnologia: il display TFT a colori touch screen a film sottile e alto contrasto montato sopra il manubrio offre al guidatore tutte le informazioni sulla moto e permette di accedere all'interfaccia per la connettività Bluetooth, la navigazione, l'ascolto della musica. L'inclinazione del display è regolabile.

Questa motocicletta elettrica è alimentata da un "RESS": un sistema di accumulo dell'energia ricaricabile composto da celle agli ioni di litio circondate da un alloggiamento alettato in alluminio fuso che le protegge. C'è anche una seconda piccola batteria agli ioni di litio da 12 volt che alimenta le luci, i comandi, il clacson e il display.

La ricarica della batteria principale della LiveWire può essere eseguita o con il caricabatterie di Level 1 che si collega a una presa di corrente domestica standard (il cavo di alimentazione si trova sotto il sedile), o tramite colonnine Level 2 e Level 3 o DC Fast Charge (DCFC).

>
Higuain, l'ultimo dei "maledetti": via dalla Juve ed è flop

Addio alla Juve e tutto va male

Higuain è in buona compagnia

MotoGP, la presentazione Ducati di Neuchatel

Ducati si presenta

A Neuchatel tolti i veli alla Desmosedici 2019

MotoGP, ecco la Ducati per il 2019

La sfida della Ducati

Presentata la squadra MotoGP con Dovizioso e Petrucci

Sci: welcome back Lindsey Vonn

Welcome back Lindsey

La Vonn è tornata a gareggiare a Cortina

Genoa-Milan, striscioni di protesta in città

Genoa, protesta in città

Cinque striscioni contro Genoa-Milan di lunedì alle 15

Fenomeni, rimpianti, bidoni: i brasiliani dell'Inter

Fenomeni, rimpianti, bidoni: i brasiliani dell'Inter

Brazao è l'ultimo di una lunga serie di giocatori verdeoro in nerazzurro

Brazao, l'Inter ha il portiere del futuro

Brazao, l'Inter ha il portiere del futuro

Tutto fatto per il brasiliano classe 2000

I giornali: 18 gennaio

I giornali: 18 gennaio

La rassegna stampa dei quotidiani italiani ed esteri

Kingdom Hearts III, inizia l'avventura

Arriva Kingdom Hearts III

Svelata in anteprima l'ultima avventura di Sora, Paperino e Pippo