Concept Aprilia: è la RS 660

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
Foto 1
Foto 2
Foto 3
Foto 4
Foto 5
Foto 6
Foto 7
1
2
3
4
5
6
7

Con RS 660 Concept Aprilia ricerca un nuovo concetto di sportività, definito dal rapporto tra una prestazione motoristica esuberante ma facilmente gestibile, una ciclistica di eccellenza assoluta e la leggerezza del mezzo. RS 660 Concept è una possibile risposta alla domanda delle nuove generazioni di moto divertenti, in grado di restituire emozioni su strada così come nelle uscite occasionali in circuito. RS 660 Concept interpreta il concetto di sportività secondo canoni estremamente moderni, conseguenza di una profonda ricerca tecnologica e della estremizzazione di soluzioni aerodinamiche non vincolate da alcun limite regolamentare. Ne risulta una proposta unica nel suo genere: una bicilindrica di media cilindrata, affascinante, accessibile, che vuole proporre contenuti tecnologici elevatissimi, anche più elevati rispetto a moto di categoria superiore. RS 660 è dunque una possibile proposta per giovani motociclisti in crescita da cilindrate inferiori, alla ricerca di una moto sportiva di livello elevato, capace di regalare emozioni e divertimento quotidiano su strada e pronta a supportare il pilota anche in pista.

Aprilia RS 660 Concept si distingue soprattutto nello stile, innovativo e sofisticato, che deriva anche da una serie di studi aerodinamici. Con una tendenza nata nel racing al più alto livello, l’aerodinamica è oggi in grande sviluppo in campo moto, RS 660 Concept può così esplorare concetti quali il controllo del carico aerodinamico. Dal lavoro in galleria del vento e dalle soluzioni che ne sono seguite nasce lo shape di una moto nella quale le forme sono conseguenza assoluta e diretta delle funzioni. La sezione frontale variabile, l’andamento dei flussi d’aria, i valori di deportanza variabili si sono trasformati in opportunità per il Centro Stile che ha creato forme dinamiche modernissime. Il concept propone una posizione di guida accogliente, grazie alla sella dalle ampie dimensioni situata sullo sfuggente codino, a pedane non troppo rialzate e a una coppia di semimanubri montati sopra la piastra superiore di sterzo. Ne deriva una triangolazione sella-manubri-pedane sportiva ma comoda, a vantaggio del piacere e del comfort di guida.

La capacità di Aprilia nel confezionare ciclistiche sopraffine è globalmente riconosciuta. Nel rispetto di questa tradizione, RS 660 Concept propone una magnifica struttura formata da telaio e forcellone in alluminio. Nel concept il telaio sfrutta il motore come elemento stressato, contribuendo a formare una struttura compatta e rigida. Il braccio destro del forcellone ha una conformazione curva per consentire il passaggio del terminale di scarico. Il particolare montaggio dell’ammortizzatore permette di ottenere un’ottima progressione senza l’utilizzo del leveraggio, risparmiando peso e guadagnando pulizia di insieme.

RS 660 nasce attorno al concept di un nuovo motore sul quale gli ingegneri Aprilia stanno già lavorando, un bicilindrico parallelo frontemarcia di 660 cc, un’unità di nuova generazione molto compatta derivata dal V4 di 1100 cc che equipaggia Tuono V4 e RSV4 1100 Factory. La configurazione è stata scelta per la sua compattezza ed efficienza, per la ridottissima trasmissione di calore al pilota e per la libertà che lascia ai progettisti di creare una ciclistica snella e leggera. Il progetto di RS 660 si pone come base per lo sviluppo di una gamma più ampia che vuole portare Aprilia a essere protagonista in un segmento di mercato estremamente strategico in Europa ma anche in Asia e nel mercato americano.

>
Parma, colpo a Udine

Parma, colpo a Udine

I ducali passano 2-1 al Friuli grazie a un super-Gervinho

Inter-Sassuolo 0-0, le foto della partita

Il Sassuolo frena l'Inter

A San Siro finisce pari a reti inviolate

Psg, brutto infortunio per Verratti: caviglia ko

Verratti, caviglia ko

Il centrocampista subito all'ospedale

Foto Inter.it

San Siro contro il razzismo

Speciale coreografia contro il Sassuolo

Serie A, Roma-Toro 3-2: le foto

Roma, tris per la Champions

Ci pensa ElSha: Toro battuto 3-2 all'Olimpico

Sci, discesa Wengen: che botto per Buzzi

Che botto per Buzzi

L'italiano dopo il traguardo sbatte contro le barriere

Williams-Yastremska (Afp)

Serena consola la Yastremska

Bel gesto dell'ex numero 1 al mondo

La Champions si fa arancione: ecco il pallone della finale

La Champions si fa arancione

Svelato il pallone della finale di Madrid

Fognini, è maledizione Carreño-Busta

Fognini, è maledizione Carreño-Busta

Il ligure saluta gli Australian Open