• Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn

Aprilia ti mette le ali

Arrivano le alette anche in strada. Aprilia, ad Austin, ha presentato con Max Biaggi la RSV4 RF Limited edition (solo 125 esemplari per il mercato nordamericano) che è la prima moto stradale con le appendici aerodinamiche. Spinta dal motore 1000cc 4 cilindri a V di 65° e capace di 201 CV, Aprilia RSV4 RF Limited Edition è caratterizzata da una nuova accattivante veste grafica, ispirata al Tricolore della bandiera italiana e alla livrea della Aprilia AF1 250 con la quale Loris Reggiani ottenne, nel 1987, la prima delle 294 vittorie iridate Aprilia nei Gran Premi. Uno schema grafico ormai diventato un’icona della storia sportiva Aprilia, con la grande “A” che avvolge le fiancate, utilizzato più volte per distinguere modelli “race replica” e oggi divenuto una sorta di “marchio” del programma Factory Works. Un progetto unico al mondo, nato per rendere disponibile la stessa tecnologia sviluppata per la moto campione del mondo a tutti coloro che intendano competere ai massimi livelli nei campionati delle derivate di serie o che desiderino avere una RSV4 dalle performance ottimizzate per l’uso in circuito. Un ulteriore elemento distintivo di Aprilia RSV4 RF Limited Edition è rappresentato dalle winglets, le appendici aerodinamiche realizzate in fibra di carbonio che contribuiscono ad apportare benefici in termini di stabilità della moto. Una tecnologia sviluppata da Aprilia Racing sul prototipo RS-GP impegnato nel Campionato del Mondo MotoGP coi piloti Aleix Espargaró e Scott Redding e che, per la prima volta in assoluto, è resa disponibile anche per Aprilia RSV4. L’esclusività del modello è infine testimoniata dal logo “Limited Edition” e dal numero dell’esemplare inciso a laser sulla piastra di sterzo.

>
Milano-Cortina 2026, festa Italia a Losanna

Milano-Cortina, festa Italia a Losanna

Il Cio ha scelto la candidatura italiana per i Giochi del 2026

Goggia-Moioli, dab dance per Milano-Cortina 2026

Goggia-Moioli, dab dance per Milano-Cortina 2026

I due ori olimpici supportano la candidatura italiana

Bambini senza Confini da Betlemme a Verona

Bambini senza Confini da Betlemme a Verona

Un progetto di sport per costruire la pace

GT Italiano: la Lamborghini vola a Imola

La Lamborghini vola a Imola

Affermazione nel campionato GT Italiano con Postiglione e Mul

I giornali: 24 giugno

I giornali: 24 giugno

La rassegna stampa dei quotidiani italiani ed esteri

Il Var concede il gol. E il Camerun si rifiuta di giocare...

Il Var concede il gol. E il Camerun si rifiuta di giocare...

Scene sorprendenti al Mondiale femminile, allo stadio di Valenciennes. Durante Inghilterra-Camerun, gara valida per gli ottavi di finale e già molto spigolosa fino a quel momento, il Var ha convalidato il gol del momentaneo 2-0 realizzato dalla britannica Ellen White al 49' del primo tempo e le giocatrici africane, furiose, si sono rifiutate di giocare per circa 3-4 minuti, discutendo con l'arbitro che in un primo momento aveva annullato la rete. La gara poi è ripresa, ma dopo il fischio finale del primo tempo le giocatrici del Camerun sono rimaste per cinque minuti in campo, rifiutandosi di tornare negli spogliatoi. Nella ripresa, poi, il Var ha invece annullato il possibile 2-1 di Ajara Nchout e la stessa è scoppiata in lacrime, consolata dalle compagne.

Tennis, ATP Halle: Federer batte Goffin in finale e trionfa per la decima volta

Federer, decimo trionfo a Halle!

Lo svizzero batte Goffin 7-6 6-1 in finale: è il titolo numero 102 in carriera 

Bautista, scivolata "mondiale"

Bautista, scivolata "mondiale"

Caduta per il ducatista in gara-2 a Misano, Rea riapre il campionato

La F1 omaggia gli 80 anni di Stewart

La F1 omaggia gli 80 anni di Stewart

Tutti con la coppola scozzese per l'ex pilota