L'INIZIATIVA

L’isola di Procida diventa Plastic Free  

La Capitale Italiana della Cultura 2022 dice addio alla plastica monouso

  • A
  • A
  • A

Dopo essere stata nominata Capitale Italiana della Cultura 2022 dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, l’isola di Procida mira ad un altro importante riconoscimento. Una vera e propria sfida “green” per rendere la più piccola delle tre “perle” del golfo di Napoli la prima isola plastic free d’Italia e del Mediterraneo. Salvaguardare il nostro territorio è una necessità non più rinviabile.

“Acqua FREEsca”, questo il nome dell’ambizioso progetto lanciato dall’associazione giovanile Procida Coraggiosa che ha come l’obiettivo di sospendere l’utilizzo della plastica monouso sull’isola. Niente più bottigliette, ma solo erogatori di acqua alla spina e borracce riutilizzabili. L’iniziativa in pochi giorni è stata accolta con entusiasmo da oltre il 70% dei commercianti locali. Bar, lidi e ristoranti si sono impegnati a vendere ai turisti l’acqua erogata alla spina ad un prezzo simbolico di 50 centesimi per refill e delle coloratissime borracce termiche in acciaio realizzate dai ragazzi procidani e brandizzate con il logo dell'attività a prezzi ridotti.

Non solo mare e spiaggia liberi dalla plastica ma, in linea con le policy di Procida Capitale Italiana della Cultura 2022, anche la promozione di un turismo sempre più consapevole e soprattutto a basso impatto ambientale.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments