MASCHILE

Tokyo 2020, volley: finisce il sogno degli Azzurri, Italia sconfitta 3-2 dall'Argentina  

La squadra di Chicco Blengini viene superata dai sudamericani al tie-break in una gara difficile e combattuta dall’inizio alla fine

  • A
  • A
  • A

La Nazionale italiana di volley conclude ai quarti la propria avventura ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Sfida dura e combattuta contro l'Argentina, che sfodera una gara perfetta ed elimina gli Azzurri vincendo 3-2 (25-21, 23-25, 22-25, 25-14, 12-15). Non bastano i rientri di Giannelli e Zaytsev e la solita grande prestazione di Juantorena: i ragazzi di Chicco Blengini, che speravano in una medaglia, deludono e sono fuori.

L'Italvolley viene sconfitta dal'Argentina 3-2 nei quarti di finale dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 e vede sfumare il sogno di una medaglia. Lo scontro tra le due squadre è, fin dalle prime battute, combattuto e tirato, con l'Argentina che difende molto bene e attacca in modo efficace per lunghi tratti di contesa. Il primo set, vinto dalla nostra selezione per 25-21, si gioca punto a punto fino all'allungo decisivo della squadra di Blengini. Il fondamentale che fa la differenza è la battuta, con la quale uno splendido Galassi trova due ace in grado di dare convinzione ed entusiasmo ai suoi compagni. L'Italia, precisa e concentrata, può contare sul sempre ottimo Juantorena, che conduce i suoi alla vittoria della prima frazione. I sudamericani, che si affidano alla classe di De Cecco, Palacios e Conte, giocano con grinta, costringendoci a una match che non ammette cali di concentrazione. La difesa italiana è straordinaria, l'attacco è buono e anche il secondo set, nonostante qualche errore di troppo in battuta, sembra indirizzato agli azzurri.

I nostri avversari, tuttavia, sono una squadra di cuore e, ripresa fiducia, costringono l'Italia a molti errori (fatica Michieletto), tanto che la frazione è sudamericana 23-25; si riparte da 1-1. Inizia male l'Italia, che sembra demotivata, nervosa; al contrario l'Argentina, sulle ali dell'entusiasmo e di un Facundo Conte strepitoso, resta in vantaggio fino alla fine, vincendo 22-25. Gli azzurri devono trovare una reazione per riacciuffare il match e Chicco Blengini lo fa capire chiaramente ai suoi ragazzi: la quarta frazione è perfetta, tecnicamente e per atteggiamento e l'Italia la fa sua agevolmente 25-14, grazie alla crescita di Michieletto e ai punti di Vettori e Piano. Il tie-break parte con l'Argentina nuovamente efficace in attacco e un parziale di 0-2. Ora il confronto è bellissimo, emozionante e giocato al massimo da entrambe le squadre. A spuntarla però è l'Argentina (12-15): l'Italia è fuori, tra mille rimpianti e una cocente delusione.

ITALIA-ARGENTINA 2-3 (25-21, 23-25, 22-25, 25-14, 12-15)
- ITA: Juantorena 22, Michieletto 21, Galassi 12, Vettori 10, Zaytsev 8, Anzani 5, Piano 4, Giannelli 3, Colaci (L). All: Blengini.
- ARG: Conte 19, Palacios 18, Lima 14, Sole 9, Poglajen 0, Loser 0, de Cecco 4, Danani (L). All. Méndez.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments