FEMMINILE

Tokyo 2020, volley: debutto perfetto per l'Italia femminile

Alla Ariake Arena, le azzurre travolgono in tre set la Russia di Busato, k.o. con il punteggio di 25-23, 25-19, 25-14

  • A
  • A
  • A

Inizia nel migliore dei modi l'avventura nell'Olimpiade di Tokyo 2020 dell'Italvolley femminile: alla Ariake Arena, infatti, le azzurre travolgono in tre set la Russia di Sergio Busato e conquistano la prima vittoria della fase a gironi. L'equilibrio dura solo in avvio, poi la formazione di Davide Mazzanti prende il largo, approfitta del crollo russo e vince con due parziali perfetti: finisce 3-0 (25-23, 25-19, 25-14).

Non poteva esserci esordio migliore per l'Italvolley femminile a Tokyo 2020. Alla Ariake Arena, le azzurre giocano una partita pressoché perfetta, scrollandosi di dosso l'emozione dei primi punti e travolgendo la Russia allenata da Sergio Busato: finisce 3-0, con i risultati dei parziali (25-23, 25-19, 25-14) che testimoniano al meglio la prestazione della formazione di Mazzanti. L'avvio dell'Italia è col freno a mano tirato, con una non brillantissima Egonu e un rapido 3-0 in favore delle russe, subito però recuperato dalle azzurre. La formazione di Busato eccelle soprattutto nel muro e ritrova il +3 (11-8), ma subisce nuovamente la rimonta. La parte centrale del set vede le due squadre lottare punto su punto, con l'Italia che trova più volte il doppio vantaggio, poi chiude il parziale sul 25-23 grazie all'attacco di Bosetti, che pur trovando l'opposizione del muro russo mette a segno il punto decisivo, con Busato che si affida inutilmente al challenge: 1-0 nel conto dei set.

Il secondo si apre con una super Italia che vola subito sul 4-0 e costringe la Russia al time-out: pausa che fa bene, perché il -4 viene annullato a quota 8 dopo due errori di Paola Egonu. Lo scenario si ripete quando le azzurre ritrovano i quattro punti di vantaggio (18-14), con Busato che richiama a sé le sue giocatrici per sistemare la fase offensiva. Stavolta, però, le ragazze di Mazzanti non si fanno sorprendere e aumentano il bottino, ipotecando il secondo set che si chiude sul 25-19. Nel terzo, la Russia non scende praticamente in campo e stacca la spina in chiusura di match: la formazione di Busato regge fino al 10-9, poi l'Italia, trascinata finalmente da una Paola Egonu incisiva e scatenata, trova un terrificante 15-5 di parziale e chiude sul 25-14, archiviando la pratica dell'esordio e conquistando la prima vittoria della fase a gironi. La prossima avversaria delle terribili azzurre di Davide Mazzanti sarà la Turchia di Giovanni Guidetti.

ITALIA-ROC 3-0 (25-23, 25-19, 25-14)
- ITA: Malinov, Egonu 18, Danesi 6, Fahr 9, Pietrini 10, Bosetti 12, De Gennaro (L). Sorokaite 1, Chirichella, Orro 1. Non entrate: Folie, Sylla. All: Mazzanti.
- ROC: Koroleva 7, Fedorovtseva 10, Fetisova 3, Voronkova 7, Podkopaeva (L). Lazareva 1, Pilipenko, Smirnova, Enina, Matveeva. All: Busato.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments