SVEZIA-SLOVACCHIA 1-0

Euro 2020, Svezia-Slovacchia 1-0: un rigore di Forsberg condanna la Nazionale di Hamsik

Preziosissima vittoria agguantata nel finale dagli scandinavi dal dischetto dopo il fallo di Dubravka su Quaison

  • A
  • A
  • A

Successo importante in chiave qualificazione agli ottavi degli Europei per la Svezia, che supera 1-0 la Slovacchia. Primo tempo della Gazprom Arena di S. Pietroburgo privo di emozioni. Poi la Nazionale di Andersson aumenta la pressione e trova il gol vittoria a 13’ dalla fine: il portiere Dubravka stende Quaison e Forsberg trasforma il rigore concesso agli scandinavi. Svezia in testa al gruppo E.

LA PARTITA

La Svezia è ancora viva e lo dimostra (soprattutto nel secondo tempo) nella sfida vinta per 1-0 contro la Slovacchia. La formazione scandinava si prende così 3 punti fondamentali in ottica qualificazione agli ottavi di finale di Euro 2020 e, in attesa del match tra Spagna e Polonia di domani sera, vola in testa al gruppo E a quota 4.

Poche emozioni e zero tiri in porta nella prima frazione di gara della Gazprom Arena di San Pietroburgo. Al 5’, su un corner di Hamsik, stacca bene Kucka ma il pallone termina largo. Dall’altra parte del campo colpisce di testa anche Lustig, ma male sugli sviluppi di una punizione laterale. Su un altro calcio piazzato battuto da Hamsik, sul secondo palo ci prova ancora Kucka: l’ex Milan colpisce la sfera con la tibia e la manda in curva. Ritmi comunque piuttosto bassi in avvio di partita, con errori tecnici continui in campo, contornati anche da tanti contrasti nel settore centrale. Il possesso palla è costantemente elaborato durante il primo tempo dalla Svezia, che però è troppo lenta del portare palla e non riesce a innescare le due punte. La Slovacchia aspetta senza soffrire e non va distantissima dal vantaggio al 38’, quando Mak scambia con Duda, che scende per consentire a Kucka di inserirsi in area; il filtrante del “falso nueve” slovacco, però, viene subito intercettato da Lindelof.

A inizio ripresa, grande giocata di Duda: dribbling al limite e destro, alto di poco. Tuttavia l’occasione più importante arriva al 60’: cross di Larsson dalla destra sul secondo palo per Augustinsson, il cui colpo di testa forte e teso trova la prodezza di Dubravka. Sul corner successivo, arriva la sponda di Isak sul secondo palo per Danielson: fuori di un soffio. Nazionale svedese che aumenta il ritmo e che sfiora ancora il vantaggio al 67’: Isak sovrasta Satka, ma il suo colpo di testa termina alto sopra la traversa. Lo stesso n°11 impegna nuovamente Dubravka con una conclusione velenosa dal limite e da posizione angolata. Arriva comunque al 77’ la svolta del match: il subentrato Quaison entra in area e viene travolto dal portiere slovacco dopo averlo saltato. Forsberg mira sulla propria destra e trasforma dal dischetto, nonostante Dubravka avesse intuito. Per la Slovacchia (ora seconda nel girone con 3 punti) non c’è più tempo per rimontare e mercoledì prossimo disputerà la sfida decisiva contro la Spagna.

IL TABELLINO

SVEZIA-SLOVACCHIA 1-0

Svezia (4-4-2): Olsen 6; Lustig 6, Danielson 6,5, Lindelof 6, Augustinsson 6 (43’ st Bengtsson sv); Larsson 6,5, Olsson 6 (19’ st Claesson 6), Ekdal 6 (43’ st Svensson sv), Forsberg 6,5 (48’ st Krafth sv); Berg 6 (19’ st Quaison 6,5), Isak 5,5. A disp.: Johnsson, Nordfeldt, Helander, Sema, Jansson, Kulusevski, Cajuste. All.: Andersson 6,5

Slovacchia (4-2-3-1): Dubravka 6; Pekarik 6 (20’ st Haraslin 6), Satka 5,5, Skriniar 6, Hubocan 6 (39’ st Hancko sv); Kucka 6, Hrosovsky 6 (39’ st Duris sv); Koscelnik 6, Hamsik 6,5 (32’ st Benes 6), Mak 5,5 (32’ st Weiss 6); Duda 6. A disp.: Kuciak, Rodak, Valjent, Gregus, Bozenik, Lobotka, Hromada. All.: Tarkovic 6

Arbitro: Siebert (Germania)

Marcatore: 32’ st rig. Forsberg (Sv)

Ammoniti: Olsson (Sv), Dubravka (Sl), Duda (Sl), Weiss (Sl)

LE STATISTICHE
La Svezia ha ottenuto il suo primo successo nella fase finale della rassegna continentale dal 2012, quando vinse contro la Francia nel terzo match della fase a gironi, senza tuttavia qualificarsi per la fase ad eliminazione diretta.
- L'88% dei gol della Svezia agli Europei è arrivato nel corso dei secondi tempi di gioco (23/26): la percentuale più alta tra le squadre con almeno tre reti nella competizione.
- Emil Forsberg ha realizzato il primo gol dal dischetto per un giocatore della Svezia all'Europeo da Henrik Larsson contro la Danimarca nel 2004.
- Forsberg è il quarto giocatore svedese ad aver trovato il gol dal dischetto nella fase finale degli Europei dopo Zlatan Ibrahimovic, Henrik Larsson e Tomas Brolin.
- Forsberg è il primo giocatore della Svezia ad aver segnato in due massime competizioni internazionali consecutive a cui gli scandinavi hanno preso parte (Mondiale 2018 ed Euro 2020) da Zlatan Ibrahimovic (Euro 2008 ed Euro 2012 - la Svezia non ha disputato il Mondiale 2010).
- La rete di Forsberg ha interrotto un digiuno di 365 minuti per la Svezia agli Europei: l'ultima rete degli scandinavi nella competizione risaliva alla prima partita del girone nel 2016 contro l'Irlanda del Nord.
- Il capitano della Svezia Sebastian Larsson ha disputato la sua 131ª presenza con la Svezia eguagliando Kim Källström al quarto posto all-time per presenze con la Nazionale scandinava.
- Sono stati tentati solo cinque tiri in questo primo tempo: meno che in qualsiasi altra sfida di questo Europeo nel corso della prima frazione.

Europei ora per ora
Vedi tutte

Europei

  • CALENDARIO
  • CLASSIFICA
  • MARCATORI
GIORNATA
CLASSIFICA
MARCATORI
Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments