ITALIA-GALLES 1-0

Euro 2020, Italia-Galles 1-0: azzurri agli ottavi da primi nel girone

All'Olimpico gli azzurri vincono grazie a un gol di Pessina: ora Ucraina o Austria. Espulso Ampadu, gallesi agli ottavi da secondi

di
  • A
  • A
  • A

Missione compiuta per l'Italia. Con gli ottavi già in tasca, nell'ultima gara del Gruppo A a Euro 2020 la squadra di Mancini batte il Galles 1-0 e chiude il girone al primo posto a punteggio pieno (Galles secondo, Svizzera terza). All'Olimpico sono gli azzurri a fare il match e Pessina (39') sblocca la gara con un tocco morbido. Nella ripresa Bernardeschi centra un palo, poi Hategan espelle Ampadu (55') e l'Italia gestisce il risultato. 

LA PARTITA
A Euro 2020 l'Italia continua a vincere, a giocare bene e a far sognare i tifosi. Numeri alla mano, la fase a gironi dice sei punti, sette gol fatti e zero presi. E non è tutto qui. Grazie al successo col Galles, infatti, Mancini infila il 30.mo risultato utile consecutivo ed eguaglia lo storico record del ct Vittorio Pozzo. Roba che non succedeva da 82 anni per intenderci e che conferma l'ottimo lavoro svolto dal ct e la qualità del gruppo. Un gruppo che ha dimostrato di poter far bane anche con le "seconde linee" in campo e che ha ancora tante armi da utilizzare da qui in avanti. Certo, ora gli azzurri dovranno fare i conti con sfide da dentro o fuori, ma con questi presupposti non c'è motivo di coltivare timori o incertezze.

Per l'ultima gara del girone Mancini ne cambia otto su undici e tiene invariata solo la spina dorsale dell'Italia formata da Donnarumma, Bonucci e Jorginho. In difesa tocca a Toloi, Bastoni ed Emerson. A centrocampo invece ci sono Pessina e Verratti a completare il reparto. Davanti spazio a Bernardeschi, Belotti e Chiesa. Scelte da una parte per far rifiatare il gruppo e recuperare pedine importanti e dall'altra per far sentire tutti importanti e utili al progetto azzurro. Progetto che non cambia a dispetto del massiccio turnover. Col Galles basso e Ramsey nei panni del falso nove, l'Italia infatti parte cercando di fare subito il match pressando sui portatori, impostando da dietro e spingendo con gli esterni. In controllo, gli azzurri guadagnano metri e dialogano bene in mediana, ma il Galles chiude bene gli spazi e si difende con tanti uomini. Emerson e Toloi ci provano da lontano, ma Ward è attento. Poi Belotti spedisce a lato da buona posizione e Ampadu mura un destro a botta sicura di Chiesa. Occasioni che aumentano la pressione azzurra e verso la fine del primo tempo portano al vantaggio dell'Italia. Perfettamente servito da una punizione di Verratti è Pessina a sbloccare il match con un tocco morbido, poi il mediano dell'Atalanta sfiora il raddoppio dopo un'altra invenzione del centrocampista del Psg. 

La ripresa si apre con l'ingresso in campo di Acerbi al posto di Bonucci e con l'Italia che continua a pressare alta e a macinare gioco. Bernardeschi colpisce un palo da lontano con una punizione a giro, poi Jorginho sbroglia una situazione pericolosa dopo un'incertezza di Acerbi e Belotti e Chiesa non centrano il bersaglio grosso. Dopo un intervento duro su Bernardeschi, Hategan espelle Ampadu e in superiorità numerica l'Italia abbassa il ritmo per gestire il match col possesso. Ward dice no a Belotti dopo una bella incursione di Chiesa in ripartenza, poi Toloi ci prova di testa in tuffo e Ramsey mura un sinistro velenoso di Emerson. Guizzi a cui il Galles risponde con un'occasione clamorosa che Bale spedisce alle stelle e che accendono gli ultimi minuti. In completo controllo l'Italia gioca sul velluto, il Galles invece si difende con i denti con un occhio attento a quello che succede tra Svizzera e Turchia. Col risultato in cassaforte, Mancini fa entrare anche Castrovilli e Sirigu, concedendo a tutti gli azzurri (Meret escluso) uno spezzone di partita e trasformando il finale in un tiro al bersaglio. Belotti e Cristante impegnano Ward, poi c'è tempo solo per gli applausi. Da una parte e dall'altra. L'Italia fa tre su tre, vince il girone a punteggio pieno e si prepara ad affrontare sabato una tra Ucraina o Austria. Il Galles invece chiude la fase a gironi al secondo posto e, nonostante la sconfitta con gli azzurri, vola agli ottavi.
 

LE PAGELLE
Pessina 7: fa legna in mediana e si fa sempre trovare pronto ad andare a rimorchio. Ottimi i tempi di inserimento sulle invenzioni di Verratti. Delizioso il tocco con cui sblocca il match
Verratti 7: ottime notizie dalla prima apparizione a Euro 2020. Disegna calcio con qualità e detta i tempi con personalità. Da una sua punizione arriva il gol di Pessina, poi tante altre buone giocate. Ottimo il feeling con Jorginho e buona la condizione fisica
Chiesa 6,5: parte a sinistra, ma rende meglio a destra dopo l'inversione con Bernardeschi. Ha gamba e dalla sua parte l'Italia spinge con più convinzione e velocità
Ramsey 5,5: gioca da falso nove per non dare riferimenti in attacco all'Italia, ma non riesce mai a fare la differenza tra le linee rimanendo spesso troppo lontano dalla porta
Bale 5: dalla sua parte ringhia Bastoni e gli spazi sono pochi in una gara di contenimento. Nella ripresa sbaglia un gol clamoroso 
 

IL TABELLINO
ITALIA-GALLES 1-0
Italia (4-3-3): Donnarumma 6 (44' st Sirigu sv); Toloi 6, Bonucci 6 (1' st Acerbi 6), Bastoni 6, Emerson 6; Pessina 7 (42' st Castrovilli sv), Jorginho 6,5 (29' st Cristante 6), Verratti 7; Bernardeschi 6,5 (29' st Raspadori 6), Belotti 6, Chiesa 6,5.
A disp.: Meret, Di Lorenzo, Spinazzola, Locatelli, Insigne, Immobile, Barella. All.: Mancini 7
Galles (3-4-3): Ward 6,5; Gunter 5,5, Rodon 6, Ampadu 5; C. Roberts 5,5, Allen 6 (41' st Levitt sv), Morrell 5,5 (15' st Moore 6), N. Williams 5,5 (41' st B. Davies sv); Bale 5 (41' st Brooks sv), Ramsey 5,5, James 5,5 (29' st Wilson 5,5). 
A disp.: Hennessey, A. Davies, Lockyer, T. Roberts, Norrington-Davies, J. Williams, Mepham. All.: Page 5,5
Arbitro: Hategan
Marcatori: 39' Pessina (I)
Ammoniti: Pessina (I); Allen, Gunter (G)
Espulsi: 10' st Ampadu (G) - intervento pericoloso

LE STATISTICHE
•    L'Italia ha eguagliato il record di partite di fila da imbattuta nella sua storia: 30 match di fila senza sconfitte tra il 1935 e il 1939 sotto Vittorio Pozzo. 
•    L’Italia ha vinto tre partite su tre in una singola fase a gironi tra Europei e Mondiali per la quarta volta (2000, 1990 e 1978 le altre).
•    L’Italia non ha subito alcun gol in un girone da tre partite per la quarta volta tra Europei e Mondiali (1990, 1980 e 1970 le altre).
•    L'Italia ha stabilito la seconda striscia più lunga senza gol subiti nella sua storia (11) dopo quella tra il 1972 e il 1974 sotto Ferruccio Valcareggi (12). 
•    L'Italia ha segnato sette gol a Euro 2020: gli Azzurri non hanno mai fatto meglio nelle tre gare della fase a gironi tra Europei e Mondiali (sette reti anche nel 1998).
•    Matteo Pessina ha segnato tre gol nelle ultime tre partite giocate con l’Italia.
•    L'Italia ha cambiato otto titolari rispetto all'ultima partita di questi Europei: tra Mondiali ed Europei gli Azzurri non hanno mai fatto più cambi rispetto alla gara precedente di una stessa edizione.
•    L’età media dell’11 titolare dell’Italia di oggi è stata di 27 anni: la più bassa per gli Azzurri tra Europei e Mondiali da Italia-Bulgaria del 1994.
•    Leonardo Bonucci raggiunge Giorgio Chiellini come giocatore di movimento dell’Italia con più presenze agli Europei (14).

Europei ora per ora
Vedi tutte

STATISTICHE

  • CALENDARIO
  • CLASSIFICA
  • MARCATORI
GIORNATA
CLASSIFICA
MARCATORI

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments