HomeHome

Un messaggio per Allegri, vincere la Champions è l’unica cosa che conta!

Cristiano Ronaldo è qui per questo, per riportare la coppa a Torino dopo 23 lunghissimi anni

di STEFANO DISCRETI
Un messaggio per Allegri, vincere la Champions è l’unica cosa che conta!

Cristiano Ronaldo è qui per questo, per riportare la Champions League a Torino dopo 23 lunghissimi anni, inutile girarci intorno. Con lo strapotere bianconero senza precedenti in essere attualmente nel campionato italiano alla Juventus per continuare a vincere lo scudetto di turno sarebbe bastato tenere Higuain, promuovere Kean, ma anche addirittura forse affidarsi ai Zaza, ai Llorente o ai Matri come fatto nel recente passato; magari invece di vincerlo con 6-7 partite di anticipo sarebbe stato necessario aspettare qualche settimana in più. Cambiava comunque poco.

Piuttosto, per fare il salto di qualità in Europa serviva necessariamente lui, il più forte di tutti, l’uomo Champions per eccellenza (insieme a Messi). Evitato un fallimento epocale negli ottavi di finale, grazie proprio a CR7, adesso niente deve più spaventare la Vecchia Signora. Rispetto per tutti, Ajax in primis, ma paura di nessuno.

Una Juventus pavida, come quella vista a Madrid con De Sciglio preferito a Cancelo, non va da nessuna parte. Una Juventus all’arrembaggio, come quella ammirata nel ritorno contro la squadra di Simeone, non deve invece temere nessuno. Forse è la favorita in assoluto.

Non è un caso che le migliori prestazioni della formazione bianconera in Champions League sotto la gestione di Allegri sono arrivate quando la squadra non aveva praticamente più niente da perdere (Monaco di Baviera contro il Bayern, Madrid contro il Real e Torino contro l’Atletico). E’ evidente quindi che tutto dipende dalla mentalità con cui si affrontano certi impegni. E quella, in gran parte, è condizionabile dalle scelte iniziali del mister. Non esiste al mondo allenatore in grado di garantire la vittoria in Champions al 100% ma la storia insegna che più si cerca di imporre il proprio gioco in Europa e maggiori, nettamente, sono le possibilità di sollevare al cielo la coppa dalle grandi orecchie.

La partita di ritorno contro l’Atletico Madrid deve esser un punto di non ritorno nella stagione della Juventus, non un’eccezione. Se compri Cristiano Ronaldo, vincere la Champions League è l’unica cosa che davvero conta, obiettivo stagionale che rispecchia in pieno il celebre claim bianconero. Certo, il motto coniato da Boniperti in origine non aveva l’ “arroganza” con cui lo si evidenzia oggi, ma Allegri, dopo 2 finali perse in malo modo, stavolta ha l’obbligo di provare a vincerla giocandosela all’attacco, con rispetto dell’avversario di turno, ma senza paura alcuna.

Sono 23 anni che la Vecchia Signora non vince un trofeo in Europa e se ti chiami Juventus questa è una cosa insopportabile.

TAGS:
Juventus
Allegri
Champions League