Wimbledon: Seppi ed Errani avanti, Giorgi niente impresa

Andreas sfiderà Raonic, boccata d'ossigeno per Sarita, anche la Schiavone passa. Fuori Camila con la Muguruza, out pure Lorenzi. Djokovic e Federer ok

Giorgi, foto AFP

Seppi sì, Lorenzi no. E' il verdetto per gli azzurri nella prima giornata di Wimbledon, terzo Slam della stagione del tennis: l'altoatesino batte Garcia-Lopez e ora è atteso da Raonic, mentre il senese si arrende contro Lacko. Tra le donne, boccate d'ossigeno per Errani, che stende la Tig, e Schiavone, vittoriosa con la Sevastova: non riesce l'impresa invece a Camila Giorgi, ko contro la Muguruza. Tra i big, avanti senza problemi Djokovic e Federer.

Un convincente esordio per Andreas Seppi sull'erba londines: il 32enne di Caldara, reduce dalla semifinale di Nottingham, si conferma in ottima forma e batte 6-2, 6-4, 6-0 lo spagnolo Garcia-Lopez, adesso lo aspetta il big match col canadese Raonic (testa di serie numero 6). Niente da fare invece per Paolo Lorenzi, primo azzurro ad esordire ai "Championships": il senese si arrnede 6-4, 6-7(5), 7-5, 6-3 contro lo slovacco Lukas Lacko, arrivato dalle qualificazioni.

Tra le donne, torna a sorridere Sara Errani, reduce da 5 ko al primo turno: la bolognese fa fuori con un doppio 6-4 la rumena Patricia Maria Tig, all'esordio assoluto in prova dello Slam, e al secondo turno attende la francese Cornet. Grande prova di carattere per Francesca Schiavone, ultima italiana capace di arrivare fino ai quarti di Wimbledon nel 2009: la Leonessa, numero 111 Wta, supera 7-6(7), 6-4 la lettone Anastasija Sevastova, numero 66. Non riesce l'impresa invece a Camila Giorgi, che strappa un set alla spagnola Garbine Muguruza - seconda del ranking e fresca vincitrice del Roland Garros - ma alla fine si arrende 6-2, 5-7, 6-4 dopo oltre due ore e mezza di battaglia.

Per quanto riguarda i big, missoni compiute per Novak Djokovic e Roger Federer, che non concedono neppure un set ai loro avversari: il serbo stende il padrone di casa Ward, mentre lo svizzero ha la meglio sull'argentino Pella. Ok anche Raonic, Cilic, Goffin e Nishikori, mentre esce a sorpresa il tedesco Kohlschreiber sconfitto dal francese Herbert. Nel tabellone femminile nessun colpo di scena: passano senza affanni Kerber, Jankovic, Pliskova, Svitolina, Keys e Stosur.

TAGS:
Tennis
Wimbledon
Seppi
Errani
Giorgi