US Open femminile: la regina è Stephens

La pratica Keys archiviata in soli due set con un match dominato dalla ragazza venuta dalla Florida

  • A
  • A
  • A

Doveva essere una finale combattuta ma la Keys conosciuta in semifinale non si è mai presentata sul campo per la finalissima degli Us Open 2017. A vincere è stata la Stephens in un match dominato sia fisicamente che tecnicamente. Un parziale di 2 set a 0 (6-3, 6-0) che non lascia spazio a repliche. La tennista della Florida ha giocato una partita perfetta contro un'avversaria spesso in difficoltà, anche dal punto di vista mentale.

Una gara a senso unico fin dal primo set, con la Stephens capace di ragionare, correre e rispondere a ogni attacco dell'avversaria e capace di giocate da vera campionessa e da grandissima atleta. Le sue accelerazioni l'hanno consacrata regina degli Us Open, aiutandola soprattutto a difendersi, ma la sua arma vincente è stata la freddezza. Una Keys troppo emotiva si è lasciata sopraffare dall'avversaria, soprattutto all'inizio del secondo set, quando ogni tentativo veniva abilmente neutralizzato dalla Stephens. Una gara giocata con frustrazione che le è costata anche il secondo set e il match, nonostante partisse da favorita. Per la Stephens si prospetta un futuro da campionessa di questo sport dopo la freddezza mostrata nella gestione della finale, con quell'ultimo punto a cui nemmeno lei voleva credere. E' finito tutto con un abbraccio tra le due tenniste, le lacrime di un'incredula Keys, schiacciata evidentemente dalla pressione, e il sorriso da vera campionessa della Stephens, regina degli US Open.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments