ATP Finals 2015, partono male Fognini-Bolelli

Nel primo match la coppia azzurra perde al super tie-brek contro Murray-Peers

Inizia con un rimpianto l'avventura di Fognini e Bolelli alle ATP Finals 2015. Il duo Murray-Peers ha infatti sconfitto la coppia azzurra al termine di un match molto tirato. Dopo aver perso il primo set al tie-break, gli italiani si riprendono nel secondo parziale (6-3), ma poi sentono la pressione e si arrendono nel super tie-break (11-9). Per Fognini e Bolelli ora il torneo è in salita, ma per il duo azzurro non è ancora tutto perduto.

Per continuare a sognare e conquistare una storica semifinale, Fognini e Bolelli dovranno vincere i prossimi due incontri rimasti. Una missione difficile, visti gli avversari, ma non certo impossibile, vista comunque la qualità dei nostri tennisti. Contro Jamie Murray e John Peers, infatti, Fognini e Bolelli hanno giocato un match molto equilibrato, deciso sol da pochissimi punti. Una prova di maturità che conferma l'ottimo feeling e le ambizioni del duo azzurro.

All'O2 Arena, del resto, Murray e Peers servono bene e concedono poco. Nel primo set, dopo un grande equilibrio, la coppia azzurra si scompone nel tie-break sul 5-5 (doppio fallo di Bolelli), prestando il fianco agli avversari. Sotto di un parziale, nella seconda frazione poi Fabio e Simone alzano il ritmo, vanno subito sul 3-0, si fanno rimontare 4-3 e poi chiudono sul 6-3 anche con un pizzico di fortuna. Nel super tie-break la gara si accende. In campo ogni punto pesa e si gioca al limite, con continui break e contro-break. Alla fine la spunta la coppia australiana/britannica 11-9. Con qualche rimpianto per gli azzurri che ora non potranno più sbagliare.

TAGS:
Masters
Fognini Bolelli
Murray
Peers

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X