Fed Cup e Giorgi senior: "C'è il doping nel tennis: legalizziamolo"

Domani a Genova il sorteggio per la sfida Italia-Francia del week-end. E il papà di Camila "avvelena" la vigilia. Perché?

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Sergio e Camila Giorgi, IPP
Domani (venerdì) a mezzogiorno, Italia-Francia di Fed Cup 2015 (primo turno) apre il sipario sulla sfida che vedrà impegnate a Genova le quattro tenniste azzurre convocate dal ct Barazzurri: Sara Errani, Camila Giorgi, Karin Knapp e Roberta Vinci. E' il momento del sorteggio, per stabilire l'ordine degli incontri che si disputeranno sabato e domenica.

 

E alla vigilia del match, fa discutere una intervista di Sergio Giorgi, padre di Camila, al Secolo XIX, in cui parla di doping.
"Il tennis è pieno di doping -dice Giorgi-, qualcuno ha un bravo medico che lo copre, ma basta guardare i muscoli di certe tenniste o quanto corrono certi tennisti. Non è normale".
"I controlli sono ridicoli, inutili. L'unica soluzione è lasciare il doping libero, la gente deve essere libera di drogarsi, se vuole. Io non permetterei mai che Camila lo facesse perché il doping ti distrugge e nella vita non c'è solo il tennis, è importante stare bene dopo", aggiunge.
"Il tennis è un riassunto della vita -conclude Giorgi - e nella vita c'è chi gioca sporco. La vita è una giungla e devi essere pronto a tutto".

TAGS:
Tennis
Giorni
Fed cup

I VOSTRI COMMENTI

FLAISM U-BS - 05/02/15

Salve,vi suscitano tanto clamore le parole del sig. Giorgi? (poi condividerle e' un'altra cosa) alla fine ha detto una cosa reale (purtroppo) nello sport ,specialmente a certi livelli ,queste cose sono diffuse.Anche a livelli non eccelsi, tante volte si vedono delle cose "strane" ,sta agli atleti non cascare in certi tranelli.Il problema non e' la cosa che ha detto ,ma che questa piaga non dovrebbe esistere proprio.........

segnala un abuso

psarth - 05/02/15

Quindi siccome non si riesce a prendere chi ruba, chi uccide, bisogna legalizzare furti e omicidi?
Ma che razza di ragionamenti sono???
Il male si combatte, non si legalizza!!!

segnala un abuso

Maperfavore... - 05/02/15

... e questo NON succede solo nel TENNIS!...

segnala un abuso

Maperfavore... - 05/02/15

Esprimo grande stima e apprezzamento per il coraggio, l'intelligenza e la franchezza del sig. Sergio Giorgi!

segnala un abuso

Iwanko57 - 05/02/15

Ha ragione tanto sia nel tennis come in qualsiasi altro sport non riusciranno mai a debellare il doping, quindi meglio legalizzarlo.
Poi alle premiazioni sul podio oltre all' altleta mandiamo anche il medico così si prende i meriti per il buon lavoro svolto.
Se poi disgraziatamente qualcuno ci lascia le "penne" beh pazienza il rischio che sapeva di correre non ha valso la candela (come si suol dire)

segnala un abuso

jakesport - 05/02/15

per contrastare il doping in modo blando è meglio non farlo e lasciare gli sportivi liberi di fare ogni nefandezza possibile.
arriverà il momento che uno ci lascia le penne e che altri soffriranno per malattie derivanti dal doping. in quel momento il professionista pulito avrà vinto e il mondo capirà che prendere scorciatoie ti da qualche vantaggio subito, ma tanta sofferenza dopo.

io sono d'accordo con Giorgi sr.

segnala un abuso

PippoInzaghiSindaco - 05/02/15

Da un lato dice il vero. ma dall'altro dice frasi assolutamente da condannare. chi si dopa DEVE essere punito! non si puo legalizzare il doping! ma stiamo scherzando!?
nella vita c'è sempre qualcuno che gioca sporco...ma quel qualcuno deve essere individuato e punito. se lasciamo completo via libera all'uso di queste sostanze sarebbe una grande sconfitta

segnala un abuso