Australian Open: Fognini-Bolelli volano in finale

La coppia azzurra batte Rojer-Tecau in tre set e raggiunge l'ultimo atto del torneo dello Slam

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

All'Australian Open Fabio Fognini e Simone Bolelli entrano di diritto nella storia del tennis italiano raggiungendo la prima finale maschile di doppio in un torneo dello Slam nell'era Open. Battuta in tre set la coppia formata dall'olandese Jean-Julien Rojer e dal rumeno Horia Tecau col punteggio di 6-4, 3-6, 6-3 in un'ora e 58 minuti. In finale, Fognini e Bolelli affronteranno i francesi Pierre-Hugues Herbert e Nicolas Mahut.

Le ultime sequenze, ormai sgranate, di un doppio destinato ad entrare nella storia le avevano consegnate quasi quarant’anni fa Panatta e Bertolucci, coppia magica della Davis azzurra. Da stanotte la videoteca nazionale della racchetta si è arricchita delle immagini in alta definizione che Fabio Fognini e Simone Bolelli hanno spedito direttamente da Melbourne. I ragazzi sono in finale ed è la prima volta che un doppio italiano riesce nell’impresa.

Numero che ci consola dopo la prematura uscita di scena di Sara Errani e Roberta Vinci nel torneo femminile. Bolelli si era già tolto la soddisfazione di strappare un set a Federer prima di essere spazzato via nel singolare, mentre il cammino di Fognini si era fermato subito, battuto in 4 set dal colombiano Gonzalez. I ragazzi hanno deciso allora di unire le forze per centrare un traguardo fuori media. 6-4, 3-6, 6-3 il punteggio utile a sbarazzarsi dell’olandese Rojer e del rumeno Tecau, nomi che al grande pubblico dicono poco o nulla ma erano partiti con il numero 6 assegnato dal tabellone.

Per fare finalmente festa ora tocca battere i francesi Herbert e Mahut, capaci di superare la coppia numero 4 del torneo. “Vincendo questo torneo possiamo scrivere una pagina di storia”, racconta Bolelli in conferenza stampa, che aggiunge “con i soldi che ho guadagnato qui a Melbourne mi comprerò una nuova macchina”. Una Porsche chiede un collega? “No, una macchina più tranquilla” la risposta di Simone.

TAGS:
Australian Open
Fognini
Bolelli

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento