Australian Open, Seppi: "Calma, mica ho vinto il torneo"

Il tennista azzurro, dopo la storica vittoria contro Federer, guarda già avanti: "Sono soddisfatto, ma non c'è nulla da festeggiare"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Seppi, Ipp

Ti aspetti un Andreas Seppi pazzo di gioia per la storica vittoria su Roger Federer nel terzo turno degli Australian Open, e invece il tennista altoatesino guarda già avanti: "Stasera ceno e vado a dormire - le sue parole -, non c'è nulla da festeggiare: mica ho vinto il torneo. E' stata una bellissima giornata, tra le migliori della mia carriera. Ma ora devo restare calmo e concentrato. Voglio mantenere questo livello di gioco nel prossimo incontro".

Seppi ripassa mentalmente l'incontro e non può che dirsi soddisfatto: "Ho tenuto un livello di gioco molto alto per tre ore contro un avversario forte come Federer - prosegue il bolzanino -. E' stato fondamentale vincere il tie break del secondo set. Poi ho perso il terzo ma non ho pensato a quel match contro Djokovic a Parigi. Ho solo cercato di concentrarmi sull'incontro, di non dare al mio avversario il comando degli scambi. Il mio dritto? Oggi ho giocato molto bene, ho spinto ma non sono andato fuori giri come spesso mi capita. Sono stato lucido nei momenti importanti".

Seppi analizza poi le migliori prestazioni della sua carriera, paragonandole a quella di oggi: "Nel 2008 a Rotterdam nel giorno del mio compleanno contro Nadal, poi a vittoria dell'anno scorso a Napoli contro il britannico Ward che ci ha dato la semifinale di Davis. E andando più indietro nel tempo anche la vittoria in Davis a Torre del Greco nel 2005 contro Ferrero, che ammiravo tantissimo". Ma la soddisfazione di ricevere i complimenti da 'Re Roger' è davvero notevole: "Stringendomi la mano mi ha detto bravo. E mi ha fatto i complimenti per aver chiuso con un punto pazzesco...".

TAGS:
Australian open
Seppi
Federer
Tennis

I VOSTRI COMMENTI

frenk311090 - 23/01/15

Federer è maestro di serietà e professionalità, è risaputo. Anche in questo caso si è dimostrato un signore. Il punto del match point penso rimarrà ben impresso nella mente di ogni appassionato di questo fantastico sport. Un dritto lungolinea in recupero da lasciare tutti col fiato sospeso. Forza Andreas ora arriva il bello!

segnala un abuso