Us Open: Peng stesa dai crampi, Wozniacki in finale. Troverà Serena

La cinese si ritira e lascia via libera alla danese che ora di giocherà Flushing Meadows con la Williams

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

E' Caroline Wozniacki la prima finalista degli Us Open. La tennista danese vince in semifinale per il ritiro dell'avversaria Shuai Peng e accede per la seconda volta in carriera all'ultimo atto a Flushing Meadows: la cinese, dopo aver perso 6-7 (1) il primo set, si arrende per crampi con la Wozniacki in vantaggio 4-3 nel secondo. In finale la danese troverà Serena Williams, che ha battuto senza difficoltà 6-1, 6-3 Ekaterina Makarova.

Nei sei precedenti tra le due atlete, la Peng era riuscita a vincere in due occasioni: nella più recente, agosto 2013 a New Haven, la vittoria era arrivata per ritiro della Wozniacki. Stavolta è toccato alla cinese lasciare la contesa dopo due ore di gioco, a causa di un drammatico attacco di crampi che ha fatto spaventare per alcuni minuti gli spettatori. Soddisfazione per la tennista danese, che dopo la rottura del suo fidanzamento con il golfista Rory McIlroy sembra essere tornata allo splendore del passato. Ma domenica potrebbe esserci una Serena di troppo tra lei e il trionfo.

TUTTO FACILE PER SERENA

Una Serena Williams mostruosa distrugge Ekaterina Makarova e raggiunge per la quarta volta consecutiva la finale degli Us Open. Nella nona semifinale in carriera a Flushing Meadows, la numero uno del mondo annichilisce 6-1, 6-3 la russa, che fa una figura da sparring partner peggiore di quella fatta da Flavia Pennetta nei quarti. Basta un'ora di match all'americana, che domenica contro la Wozniacki andrà alla caccia del diciottesimo titolo in un Grande Slam.

E pensare che due anni fa in Australia la Makarova era anche riuscita ad avere la meglio di Serena, nell'unico precedente a suo favore su 4. Ma quella presentatasi agli Us Open è una Williams imbattibile: dopo una stagione deludente, l'americana ha ritrovato la rabbia agonistica necessaria a dimostrare di essere ancora la più forte, e di gran lunga. Il divario tra le due atlete appare a tratti imbarazzante, la potenza a servizio di Serena non lascia scampo alla Makarova che prova a rientrare solo con un break sul 5-2 nel secondo. Ma la Williams piazza subito il controbreak sfruttando il primo match point a disposizione. Domenica sarà Caroline Wozniacki, che ha battuto una Shuai Peng bloccata dai crampi, a tentare di fermare la 'pantera': impresa che al momento appare piuttosto complicata.

TAGS:
Tennis
Us open
Donne

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento