Atp Toronto: gioia Tsonga, Federer si arrende

Il francese si impone 7-5, 7-6 sullo svizzero e fa sua la Rogers Cup vincendo così il suo primo torneo del 2014

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Tsonga, foto Afp

La Rogers Cup è di Jo-Wilfried Tsonga. In finale sul cemento di Toronto, il francese numero 15 del ranking Atp ha battuto Roger Federer in due set imponendosi col punteggio di 7-5, 7-6. Per Tsonga si tratta della prima vittoria in un 2014 finora non esaltante: il suo migliore risultato erano stati i quarti di finale a Montecarlo. Federer, che venerdì ha compiuto 33 anni, vede sfumare il sogno di conquistare il suo 80esimo torneo in carriera.

Tsonga conclude così nel migliore dei modi una settimana da sogno nella quale ha battuto quattro dei dieci migliori tennisti al mondo: prima di Federer aveva infatti eliminato Djokovic, Murray e Dimitrov.
Contro Re Roger il francese, ingiocabile nei propri turni di servizio, è stato concentrato e cinico aggiudicandosi il primo set 7-5 dopo avere sfruttato la prima e unica palla break concessa dall’avversario. Grande equilibrio anche nel secondo set: Tsonga spreca un match point sul 5-4 e Federer riesce ad arrivare al tie-break. Ma Re Roger non è in serata, perde il servizio sul 3-3 e la luce si spegne.
Per Tsonga la vittoria sullo svizzero ha un sapore speciale considerato che quest’anno, nei due confronti diretti andati in scena agli ottavi degli Australian Open e ai quarti di Monte Carlo, aveva sempre avuto la peggio. Il francese può così brindare all’11esimo trofeo in carriera (il secondo Masters 1000) su 20 finali disputate.

TAGS:
Federer
Tsonga
Toronto

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento