Roland Garros: Djokovic padrone, Federer già a casa

Il serbo demolisce Tsonga con un secco 3-0, lo svizzero è sconfitto da Gulbis e abbandona il torneo

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Roger Federer, foto Ansa

Novak Djokovic non dà scampo a Jo-Wilfred Tsonga. Negli ottavi di finale del Roland Garros il serbo demolisce con un secco 3-0 il padrone di casa e si guadagna l'accesso ai quarti, dove incontrerà Milos Raonic. Proprio il canadese si guadagna la sfida contro il numero 2 del mondo grazie ad un perentorio 3-0 sullo spagnolo Granollers. La sorpresa di giornata è però l'eliminazione di Roger Federer, battuto in 5 set da Ernests Gulbis.

Senza patemi il successo di Djokovic su Tsonga: il serbo, dopo aver perso un set nel terzo turno contro Marin Cilic, sconfigge il beniamino del Philippe Chatrier, nonché semifinalista lo scorso anno contro Ferrer, con una facilità disarmante. Piuttosto arrendevole l'atteggiamento di Tsonga, che solo nel secondo set riesce a creare qualche grattacapo rimanendo a ruota del numero 2 del mondo: alla fine il punteggio recita 6-1, 6-4, 6-1 per Djokovic. Netta anche l'affermazione di Milos Raonic: il canadese, che aveva faticato non poco per eliminare l'altro francese Simon, fa un sol boccone di Granollers. Triplo 6-3 in un'ora e 55 minuti: sarà Raonic a contendere a Djokovic l'accesso alle semifinali del Roland Garros nella rivincita della semifinale degli Internazionali di Roma.

Si ferma agli ottavi il cammino di Roger Federer al Roland Garros. Lo svizzero è stato eliminato dal lettone Ernests Gulbis che si è imposto in cinque set col punteggio di 6-7, 7-6, 6-2, 4-6, 6-3 dopo tre ore e 42 minuti. Ai quarti Gulbis affronterà il ceco Tomas Berdych. Si salva Andy Murray: nella prosecuzione del match interrotto sabato per oscurità, lo scozzese batte 12-10 al quinto set il tedesco Philipp Kohlschreiber e approda agli ottavi.

Per la seconda volta in carriera Gulbis, numero 17 nel ranking Atp, approda ai quarti di finale del Roland Garros: ci era riuscito anche nel 2008 quando era stato sconfitto da Djokovic. Ora troverà sulla sua strada il ceco Tomas Berdych in una partita che si preannuncia molto equilibrata. Un traguardo raggiunto grazie al successo su Roger Federer al quarto turno, arrivato al termine di una partita dall’andamento altalenante ma che ha visto il 25enne di Riga imporsi con merito. C’è stato tempo anche per un piccolo brivido nel quarto set: sotto 2-5, Gulbis ha chiamato il medical time out per un problema alla schiena ed è rientrato negli spogliatoi con il fisioterapista.
L’interruzione non ha certo giovato a Federer che ha faticato non poco per portarsi a casa il quarto set (6-4) prima di cedere definitivamente nel quinto. Ora Gulbis affronterà ai quarti il ceco Tomas Berdych, numero 6 del seeding, che ha eliminato lo statunitense John Isner con un triplo 6-4.
Prosegue invece il Roland Garros di Andy Murray, che al terzo turno ha sconfitto il tedesco Philipp Kohlschreiber nella prosecuzione del match interrotto sabato sera a causa dell’oscurità. Il 27enne britannico, che sulla terra rossa di Parigi vanta una semifinale nel 2011, si è imposto 12-10 al quinto set al termine di un match durato complessivamente quattro ore e sette minuti.
Agli ottavi Murray incontrerà sulla sua strada lo spagnolo Fernando Verdasco che si è facilmente sbarazzato del francese Richard Gasquet in tre set col punteggio di 6-3, 6-2, 6-3.

TAGS:
Roland Garros
Djokovic
Federer

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento