Tennis, Fed Cup: Italia-Russia 2-0. La Vinci rimonta la Panova, Errani sul velluto

Roberta parte male, annulla quattro match point e si impone 5-7, 7-5, 8-6. Tutto facile per Sara

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Roberta Vinci, foto Reuters

Al termine della prima giornata di Fed Cup, l'Italia conduce per 2-0 la finale sulla Russia. Sono servite più di tre ore di battaglia a Roberta Vinci per battere Alexandra Panova, numero 136 al mondo. L'azzurra si è imposta per 5-7, 7-5, 8-6 nonostante alcuni problemi fisici. La Vinci ha anche annullato tre match point sul 2-5 nel secondo set e uno sul 4-5 nel quarto. A Sara Errani invece è bastata 1h25' per superare la Khromacheva: 6-1, 6-4.

L'impresa della giornata, comunque, l'ha compiuta la Vinci, "Non ho giocato bene, non ho servito bene, non ho puntato sul dritto - ha spiegato l'azzurra - ma ho vinto con il cuore. Forse non mi era mai successo di recuperare quattro match point: c'era sicuramente un po' di tensione ma sono stata brava. Una partita così dà sicuramente morale". Con tre tifose speciali, le compagne Knapp, Pennetta e, a sorpresa, anche Schiavone: dagli spalti la seguivano per tutto il campo. "Certo che le sentivo - ha detto la Vinci - mi hanno incitato tutta la partita. La Schiavone? Mi ha fatto molto piacere, ci siamo sentite anche in settimana. E' stata grande a venire qui con noi a fare il tifo. Siamo una grande squadra". Una partita molto difficile. "Ma nessuno aveva sottovalutato questo match - ha chiarito - nessuno ha mai pensato che potesse essere uno scontato 6-2, 6-2. La mia avversaria ha giocato bene, sapevamo che si sarebbe potuta esaltare".

Domenica si torna in campo per gli ultimi due singolari e l'eventuale doppio: si riprenderà alle 10:30 con il terzo match tra la Errani e la Panova.

TAGS:
Vinci
Tennis
Fed cup
Russia
Italia

I VOSTRI COMMENTI

Carlo1936 - 02/11/13

La volontà e la grinta pagano sempre, brava Roberta Vinci ! Questo è un insegnamento anche per le più giovani !!

segnala un abuso

stefano11269 - 02/11/13

Le lacrime.
Di gioia. Quelle di Roberta Vinci che alla fine di una battaglia ha trionfato, nonostante non si reggesse in piedi.
Di sconforto. Quelle di Alexandra Panova che non è riuscita a concretizzare una delle 4 palle match avute a disposizione ed è uscita sconfitta dopo più di 3 ore di gioco.
Grazie a tutte e due per queste emozioni.

segnala un abuso