Doping, Cilic positivo. Per colpa della mamma

Incredibile scoperta dopo il caso Troicki: il croato avrebbe assunto zollette di glucosio vietate

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Cilici, Foto LaPresse

A nemmeno 24 ore dalla notizia della sospensione per 18 mesi di Viktor Troicki, il mondo del tennis registra un'altra notizia che lascia allibiti. Secondo alcuni media croati, l'ex numero 9 al mondo Marin Cilic è stato trovato positivo ad un controllo antidoping effettuato in aprile a Montecarlo. La sostanza incriminata sarebbe contenuta in alcune zollette di glucosio comprate dalla madre del tennista

In Croazia è giunta la comunicazione di una sospensione di tre mesi comminata dalla Federazione internazionale: una punizione ben diversa da quella di 18 mesi inflitta a Troicki. Ma è opportuno ricostruire la vicenda: nel corso del Montecarlo Rolex Masters Cilic è stato trovato positivo ad un controllo, ma si sarebbe giustificato dicendo di aver assunto una zolletta di glucosio mischiata ad una sostanza non ammessa comprata a sua insaputa dalla madre, che non aveva letto bene l'etichetta del prodotto. L'Itf avrebbe in qualche modo coperto la vicenda, senza rendere pubblico il nome dell'atleta sospeso. Cilic sarebbe stato avvertito della positività in occasione del primo turno a Wimbledon, concordando con la Federazione di simulare un infortunio al ginocchio e ritirarsi prima di giocare col francese Kenny de Schepper: questa la ricostruzione, tutta da verificare, dei media croati.

TAGS:
Doping
Marin cilic

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento