US OPEN

Tennis, Us Open: Medvedev avanza senza problemi, Pospisil sgambetta Raonic, fine della favola per Murray

Nel tabellone femminile vince e domina Madison Keys, maggiore la sofferenza di Serena Williams

  • A
  • A
  • A

Nessun problema nella notte degli Us Open per Daniil Medvedev, finalista nel 2019 e capace di battere l'australiano Christopher O'Connell con un netto 6-3, 6-2, 6-4. Cade invece Milos Raonic, sconfitto da Vasek Pospisil in una sfida tutta canadese che termina 6-7(1), 6-3, 7-6(4), 6-3. Eliminato Andy Murray: Felix Auger-Aliassime prevale per 6-2, 6-3, 6-4. Vince senza soffrire Madison Keys, qualche grattacapo in più invece per Serena Williams.

TABELLONE MASCHILE
Poche sorprese nella notte newyorkese degli Us Open, dove al netto dei problemi causati dalla pioggia non sono caduti nomi di primissimo livello del tabellone. A partire da Daniil Medvedev, protagonista di un facile 6-3, 6-2, 6-4 sull'australiano Christopher O'Connell, numero 116 del circuito Atp. Ora il russo, finalista un anno fa e numero 5 al mondo, se la vedrà con la sorpresa Jeffrey John Wolf. Nessun problema anche per Dominic Thiem: per lui 6-3, 6-3, 6-2 con l'indonesiano Sumit Nagal e in arrivo una sfida contro il coriaceo Marin Cilic. Poche sorprese, si era detto, ma non nessuna: una di queste riguarda il "derby canadese" tra Milos Raonic e Vasek Pospisil, con quest'ultimo che riesce a prevalere sul quotato connazionale. Finisce infatti 6-7(1), 6-3, 7-6(4), 6-3, con Pospisil bravo a rimettersi in carreggiata dopo aver ceduto il primo set al tie-break. Già finita, invece, la breve favola del ritrovato Andy Murray: lo scozzese, ormai numero 115 del mondo dopo i tantissimi problemi degli ultimi anni, paga le fatiche del primo turno e cede di schianto contro Felix Auger-Aliassime. Netto il 6-2, 6-3, 6-4 del canadese.

TABELLONE FEMMINILE
Proprio il maltempo provoca la sospensione di tre partite del tabellone femminile. Non quella di Madison Keys, dominante contro la spagnola Aliona Bolsova Zadoinov come il 6-2, 6-1 finale suggerisce senza tema di smentite. Fatica invece più del previsto Serena Williams, che riesce a piegare Margarita Gasparyan in due set sudando però ben più rispetto al previsto nel secondo. Finisce comunque 6-2, 6-4, e la regina della racchetta avanza nel tabellone, pur dopo un preoccupante calo atletico nel finale con tanto di doppio break concesso all'avversaria. Sorride una ritrovata Victoria Azarenka, capace di imporsi 6-1, 6-3 nella sfida tutta bielorussa con la numero 5 Aryna Sabalenka.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments