Tennis, Federer: "Finale da ricordare? Io cercherò di dimenticarla..."

Djokovic festeggia: "Una delle mie finali migliori"

  • A
  • A
  • A

Roger Federer è stato per due volte a un punto dal titolo di Wimbledon, ma alla fine a festeggiare è stato Djokovic. "Finale da ricordare? Io cercherò di dimenticarla. E' stata una grande partita, è stata lunga, ma devo essere soddisfatto della mia performance. Devo farmi le congratulazioni. Spero di avere dato ad altri la possibilità di credere che a 37 anni non è tutto finito. Adesso devo recuperare, però sono ancora in piedi. La mia famiglia è orgogliosa? Non saranno contenti magari del piatto..."., ha detto lo svizzero.

Il vincitore, Novak Djokovic, rende onore all'avversario, ma anche a se stesso. "Se non la più eccitante, questa è stata una delle migliori finali che io abbia mai giocato, contro uno dei più grandi di tutti i tempi, per il quale ho molto rispetto", ha detto. E ancora: "Purtroppo in questo genere di partite uno dei due alla fine deve perdere". "Ognuno di noi ha avuto le proprie chance - aggiunge Djokovic -, io ho recuperato due suoi match point, ed è stato strano giocare il, tie-break sul 12 pari. Roger ha detto di dare ad altri 37enni le speranze, ma di sicuro lui ispira anche me".

"So di averlo già detto - dice ancora il serbo -, ma quando ero un bimbo di cinque anni sognavo di diventare un tennista e questo è sempre stato il 'traguardo', volevo giocare e vincere qui, perché è una cosa superspeciale. E ora voglio dividere questo trofeo con mio figlio e miei genitori, che hanno sofferto in tribuna. E' un sogno diventato realtà anche l'aver vinto davanti a loro".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments