Superbike, Sykes al bivio: Kawasaki o addio?

Il team presenterà la proposta di rinnovo del contratto a lui e Rea

di RONNY MENGO

Sykes e Rea (IPP)

La coppia scoppia...ma scoppierà? Sembrerebbe di no. E' infatti intenzione dei piani alti Kawasaki presentare i due contratti ai due piloti, per la firma del rinnovo (a entrambi scade a fine anno) tra la Malesia e Donninghton. Entro breve. Lì sul tavolo i due fogli poi spetterà a loro, Rea e Sykes, decidere se autografare o meno. E se il fatto che Jonnhy possa rinnovare appare piuttosto chiaro, l'argomento di conversazione semmai riguarda Tom.

Cornuto e mazziato l'anno scorso, abbastanza cornuto e mazziato pure quest'anno, finora - se pensiamo alla nuova Kawa fatta più per il suo stile e ai proclami dello scorso inverno del 66 - insomma: che fare? Dalle ultime voci nel paddock qui a Imola sembrerebbe appunto: restare. Un po' perché forse dove vai? (Ducati??! Tutt'altro concetto di moto al quale abituarsi) e un po' forse per i soldi, considerando che il buon Tom, al netto dei premi, si porta a casa tuttora un bel più del doppio rispetto a Rea. Tanti soldi scuciti dalle casse verdi dopo il leggendario titolo riportato in Casa dopo anni. E allora forse il concetto del cornuto e mazziato si ridimensiona di botto. Sì, oggi si è avvicinato in parte alle prestazioni di Rea, ma resta il fatto che ti stendi in gara 1 ad Assen per cercare di non farlo scappare e in più sai che Jonnhy, non contento, sull'accaduto ti sbeffeggia pure, chiacchierando amabilmente con i suoi meccanici. Che fare? Star lì zitto zitto, contando i dollaroni e sapendo che davanti all'altro tanto non ci vai o decidere di sbattere la porta e provare a bissare il mondiale da un'altra parte? Voi che fareste?

TAGS:
Superbike
Kawasaki
Rea
Sykes

Argomenti Correlati

VOTATE

Superbike, Sykes deve rimanere alla Kawasaki?