Superbike, si cerca il budget per Melandri-Ducati

Giorni decisivi per rivedere Macio in pista nel 2016

di ALBERTO PORTA

Melandri (IPP)

Al momento, il ragazzo è disoccupato. Si occupa della piccola Martina, partecipa a gare minori di motocross, fa qualche incursione in pista su 4 ruote, ha vinto una gara del trofeo Lotus, per esempio. I pensieri di Marco Melandri sono però proiettati al futuro, perchè l'intenzione, dopo aver lasciato bruscamente l'Aprilia e la MotoGP in luglio, è chiara. Tornare in Superbike, pratica lasciata in sospeso dopo un 2014 difficile all'inizio, ma poi chiuso con 6 vittorie e 11 podi. Dopo Max Biaggi, 21 successi, Marco è il miglior italiano a quota 19, e a 33 anni c'è ancora tutto il tempo per cercare gloria. Ma trovare un manubrio di questi tempi non è facile.

Sfumata la possibilità Yamaha, ecco ora l'ipotesi Ducati, moto ufficiale in team privato. La Casa bolognese ci sta pensando, gli sviluppi sono attesi entro una decina di giorni, tutto sembra dipendere da quella magica parolina inglese che tutti usano durante le trattative: budget. Soldi, insomma, da trovare. Genesio Bevilacqua, patron del team Althea, l'ha detto subito, se Ducati interviene pesantemente se ne può parlare. Alternative su altri fronti, per il momento, non sembrano percorribili, a parte l'altra squadra privata Ducati, il team Barni. Non si sa tra l'altro cosa farà la Suzuki, come proseguirà la Honda, se la BMW raddoppierà lo sforzo mettendo in pista una seconda moto. Il tempo di vedere la fine di questa caldissima estate, poi le cose si chiariranno.

TAGS:
Superbike
Melandri
Ducati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X