Superbike, provaci ancora Max

Misano è servita a togliere la polvere dalle spalle di Biaggi. Che ora in Malesia...

di RONNY MENGO

Max Biaggi, Ipp

E se non ci fosse stato il Guintoli-palla di fuoco al pronti via di Gara 1? E se non avesse perso tempo dietro a Torres in Gara 2? Risposte non ne abbiamo ma forse le avremo, nel bis della Malesia. Dove il sesto posto potrebbe, dovrebbe migliorare. Perché? Non solo perché l'asfalto di Sepang è sempre piaciuto a Biaggi, ma perché quel paio di sportellate di Misano gli ha fatto bene, togliendogli un po' di atteggiamento "Love and peace" - per usare le sue parole - che due anni e mezzo di assenza dalla bagarre (e trascorsi invece a giocare con i figli, sempre per citare Max) gli hanno necessariamente regalato.

Insomma, dentro la mischia per ritrovarsi pronto alla mischia. Cosa che non è successa in qualche corpo a corpo a Misano, ma potrebbe accadere in Malesia. Senza stare a parlare degli aspetti tecnici legati al tracciato malese - notoriamente mal visto dai motori meno potenti - i biaggisti potrebbero allargare ulteriormente i sorrisi, guardandosi il numero 3 in lotta con i top five e magari qualcosa in più.

Del resto all'ipotesi podio lo stesso Max alzava il sopracciglio, subito dopo Gara 2, come dire che tanto lontano non fosse. Vedremo. Sempre che tutto vada come sembra ed effettivamente in Malesia ci sia, con una giornata di test da organizzare prima, sulla quale pare proprio non voglia transigere.

TAGS:
Superbike
Opinione
Mengo
Biaggi

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X