Superbike, Misano: Sykes trionfa in gara1, Biaggi sesto dopo un contatto

Rea limita i danni, restando al comando del mondiale. Davies firma una gara tutta coraggio. Dolorante Giugliano

di MATTEO CAPPELLA

Biaggi, foto IPP

Dopo una partenza perfetta e una cavalcata senza rivali, Tom Sykes conquista gara1. Rea rimonta e limita i danni con il 2° posto, regalando la doppietta a Kawasaki. Davies porta la Ducati sul podio, beffano Giugliano (4°) nel finale. Volata tra le Aprilia di Haslam (5°) e Biaggi (6°), staccati di +0.197 al traguardo, dopo che nei primi giri Max era stato colpito da Guintoli (Honda, 9°). Badovini (BMW) 7° davanti a Pirro (Ducati).

Partenza complicata per Biaggi, che deve subito fare i conti con i gomiti larghi degli avversari. Tutti lo guardano con la coda dell'occhio, Max si butta nella mischia delle prime curve. E' però Guintoli che con un'entrata fuori misura porta largo il romano facendogli perdere un paio di posizioni. Al comando c'è Sykes, che prova subito l'allungo avendo strada libera. Alle sue spalle Giugliano si accoda, ma fatica a tenere il passo della Kawasaki. Perdono vistosamente terreno anche Haslam e Rea, già a +2" in pochi passaggi. Torres lotta con Davies come se fosse l'ultimo giro, ma esagera e finisce a terra. Chaz ne approfitta e si fa sotto su Leon, passandolo, per andare a prendere Rea.

Biaggi è lì con loro, in fase di studio. Guintoli non ha il passo di Max e si fa raggiungere da Van Der Mark e Badovini, che lo mettono nel mirino, innescando una bella bagarre. Giugliano - sofferente fisicamente - deve difendere la seconda piazza con i denti, visto che Rea e Davies si fanno sotto, pericolosi. Chaz è in giornata di grazie e nel curvone veloce del Carro si butta su Jonathan, firmando un sorpasso tutto cuore e coraggio! Manovra che vale la terza piazza per il ducatista. Ma la Kawasaki 65 non ci sta e si riprende la zona podio. I due intanto hanno raggiunto Giugliano, per un trenino indemoniato dove "vale tutto". Rea si prende immediatamente il secondo posto, mentre Davies deve sudarsi la terza piazza, sfilata a colpi di gas e staccate con moto scomposta a Giugliano.

Intanto Biaggi si porta in scia ad Haslam, cercando un varco che l'inglese non apre. La bandiera a scacchi sventola per Sykes che su una ruota taglia il traguardo. La seconda piazza e invece di Rea, che si consola pensando alla classifica mondiale che lo vede stabilmente al comando. Davies non fa sconti al malconcio compagno di box, Giugliano, e completa il podio. Per meno di 2 decimi è invece quella di Haslam la miglior Aprilia in pista. Cosa che fa arrabbiare non poco Biaggi, che avrebbe voluto fare di più, tradito anche dal contatto e dall'usura delle gomme. Intenzioni bellicose e fame di successo, che quindi Max rimetterà in pista in gara2.

Per commentare con la cabina in diretta TV #sbksportmediaset

TAGS:
Superbike
Sbk
Misano
Biaggi
Sykes

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X