Superbike, Misano: Biaggi 5° in qualifica. Sykes pole e giro record

Riscossa di Haslam e Giugliano in prima fila, mentre Rea beffa Max per 4 millesimi

di MATTEO CAPPELLA

A 44 anni Max Biaggi (Aprilia) firma un ritorno in qualifica incredibile: 5° a +0.249. Beffato per soli 4 millesimi da Rea (Kawasaki, +0.245) e seguito da Torres (Aprilia, +0.337). Al comando, in prima linea, però c'è un Sykes strepitoso che stampa la pole e il nuovo giro record: 1:34.214. Marcato da Haslam (Aprilia, +0.212) e Giugliano (Ducati, +0.228). Badovini è invece 8° (BMW, +0.667), Pirro (Ducati, +0.925) 10° e Baiocco (Ducati, +1.648) 12°.

Dopo l'errore nelle libere, Sykes scende in pista con il dente avvelenato e demolisce subito la SP1, girando in 1:34.486. Una pratica sbrigata velocemente dall'inglese, che entra così in SP2 insieme alla BMW di Badovini. Detto che con Ayrton, sono ben 5 gli italiani che vanno a giocarsi la Superpole di Misano. Intanto la statistica dice che sono passati ben 985 giorni dall'ultima qualifica disputata da Biaggi. Ciononostante, è un Max "evergreen" quello che entra in pista insieme al gruppo. Livrea bianca, candida, e casco nero, con immagini aggressive. Lo storico Corsaro ha lasciato spazio ad un moderno cyborg allenatissimo. Come rilevano i battiti cardiaci misurati e mostrati in TV.
Eccolo, il numero 3 inquadrato da telecamere piazzate ovunque, che in sella lotta come se non si fosse mai fermato, spalla-a-spalla con i compagni del box Aprilia. Ed è proprio Haslam che si prende il miglior tempo, nel primo tentativo, girando in 1:34.650. Fa paura anche Rea (+0.013), che invece si accoda. Sul traguardo Biaggi adesso è 3°, a +0.276. Il romano torna in pit lane, entra veloce nel suo box multimediale, dove sul muro-video scorrono i messaggi per #MaxIsBack. Il campione analizza i settori e monta la gomma da tempo, pronto per il tentativo decisivo. Sykes intanto è 4°, davanti a Torres e Giugliano (+0.588). Rombano ancora i motori e tutti tornano in pista dopo il cambio gomme. Sotto il sole torrido della riviera va in scena un duello epico, carico di motivazioni e significati. Peccato per il problema tecnico per Davies, che nel curvone del Carro lo rallenta e lo mette fuori gioco. E' quindi Sykes che si prende la pole, firmando un giro mostruoso in 1:34.214. Si accoda Giugliano, che però viene scalzato da Haslam, ma riesce a tenere la prima fila. Tocca a Biaggi: l'Aprilia bianca, rossa e verde, esce dall'ultima curva e vola sul traguardo. Tutti restano con il fiato sospeso... La cellula di rilevamento dice: 4° tempo a meno di 3 decimi dalla vetta! E' un bel colpo, ma non è ancora passato Rea. Jonathan non fa sconti e fa scalare il romano di una posizione, per soli 4 millesimi! A Torres non resta che accodarsi al "maestro", scortando il numero 3 per chiudere la seconda fila. Grandi applausi per tutti dai muretti box e dalle tribune. Un spettacolo per la Superbike in Riviera, che promette scintille e fuochi d'artificio per il doppio round domenicale.
Da non perdere, commentando in diretta con la cabina TV tramite il Twitter #sbksportmediaset e #maxisback

TAGS:
Biaggi
Misano
Superbike
Tom Sykes
Giugliano

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X