Superbike, Jerez: Sykes stampa una Superpole da record

Rea 2°, prepara la festa iridata guardando Davies solo 6° davanti a Pirro. Canepa 3° in prima fila

di MATTEO CAPPELLA

Tom Sykes si conferma al top in qualifica, firmando la Superpole di Jerez, precedendo la Kawasaki gemella del leader del mondiale, Rea (+0.208). Prima fila con un 3° inedito: Canepa su Ducati (+0.216). Alle loro spalle Van Der Mark (Honda, +0.664), poi Torres (Aprilia, +0.682) e Davies (Ducati, +0.863). In terza linea le altre Rosse di Pirro (+0.893) e Baiocco (+1.123) con la Suzuki di Lowes. Top ten per Guintoli (Honda), Haslam 11° (+1.220).

SP1 - E' Van Der Mark (Honda) che si prende il miglior tempo in 1:41.432, passando il turno insieme a Salom (+0.200, Kawasaki). Battuti Camier (MV Agusta, +0.313) e Mercado (Ducati, +0.476). In difficoltà Badovini, che con la migliore delle BMW resta lontano dalla vetta, staccato di +1.282.

SP2 - Vola la Kawasaki, nelle prime fasi di questo turno di qualifica decisivo, aperto da Rea in 1:41.488. La verdona è braccata subito dalla nera Aprilia di Torres, dietro per soli 29 millesimi, che diventano 57 per la Honda di Van Der Mark. Un turno che si scalda velocemente, con Haslam, Davies e Sykes, che si portano a ridosso dei primi. Appena il tempo del cambio gomma ed ecco scatenarsi l'inferno in pista: il primo a spingere al limite è proprio Van Der Mark, che trova il tempo di riferimento in 1:40.956. Un bel tempo, visto che Davies riporta la Ducati al primo posto, girando in 1:41.155 . Un'evoluzione, o meglio, una progressione, che mette in luce un Pirro in grande forma, che si accoda. Ma la "mazzata" al cronometro è firmata ancora una volta da Sykes: 1:40.292. Ovvero 6 millesimi meglio del record precedente, appartenuto a Baz. Mr.Superpole precede di 2 decimi il compagno di marca, Rea. Mentre uno stratosferico Canepa chiude la prima fila, a soli 8 millesimi da chi lo precede.

Trattasi invece di un vero guizzo, quello di Van Der Mark, che in un colpo solo si prende la quarta piazza, mettendo dietro Torres e Davies. Detto che Chaz, in particolare, scatterà invece un po' in affanno. L'inglese in rosso è consapevole che nelle due manche non sarà facile battere Rea. Una missione impossibile che spetterà al ducatista, che avrà l'arduo compito di tenere aperta la lotta per il titolo. Anche se a Jonathan basteranno solo 6 punti per aggiudicarsi il Mondiale piloti 2015. Pratica che vorrebbe archiviare già in gara1...

TAGS:
SBK
Jerez
Superpole
SP
Ducati
Kawasaki
Rea
Sykes
Davies
Aprilia
Haslam
Torres

Argomenti Correlati

VOTATE

Aprilia vuole lasciare la SBK, per correre dove non è competitiva. Sta facendo un errore?

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X