Superbike, dominio Ducati nelle libere 1 di Imola

Davies precede il rientrante Giugliano, poi le Kawasaki di Sykes e Rea

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Sinfonia Ducati nella prima sessione di prove libere della Superbike a Imola. Chaz Davies è stato il più veloce con il tempo di 1'48"196, staccando di 0"219 millesimi di secondo il compagno di team Giugliano, al debutto stagionale dopo l'incidente di Phillip Island. Le due Panigale hanno staccato le Kawasaki di Sykes e Rea, terzo e quarto. Quinto Haslam (Aprilia). Nella "top 10" anche Badovini (Bmw), settimo, e la MV Agusta di Camier, ottavo.

Davies ha piazzato la sua zampata all’ultimo tentativo prima della bandiera a a scacchi, che ha comunque limato quello che era già il miglior riferimento di sessione. Dietro il britannico ha chiuso un Davide Giugliano già molto competitivo nonostante lo stop di due mesi e mezzo: il pilota romano non si è fatto attendere per tornare nei piani alti della classifica e mettersi alle spalle anche le due Kawasaki. Quanto a Leon Haslam, l'inglese è apparso più in difficoltà rispetto agli avversari diretti, ma in risalita nel finale. Sesto, sebbene con un secondo pieno di distacco, è David Salom in sella alla terza ZX-10R ufficiale, gestita da Pedercini. Tra i primi dieci Ayrton Badovini, Leon Camier, Sylvain Guintoli (Honda) e Alex Lowes (Suzuki). Buon ritorno alle corse per il sostituto di Nico Terol nel Team Althea, Michel Fabrizio, undicesimo con due secondi dalla vetta, mentre l’eroe di Assen Michael van der Mark, alfiere della Honda, ha concluso in dodicesima piazza. Cadute per Leandro Mercado (Ducati) e Christophe Ponsson (Kawasaki), con il francese sottoposto ad accertamenti presso il centro medico del circuito.

TAGS:
Superbike
Imola
Kawasaki
Ducati
Rea
Sykes
Davies
Giugliano
Aprilia
Haslam

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X