Superbike, Davies spera nel bis ad Assen: "La Ducati va bene"

Il pilota britannico è carico per la quarta prova del Mondiale: "Faremo del nostro meglio". Rea: "Siamo competitivi"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Davies - IPP

Un sole insolito accoglie i piloti ad Assen. Quarto round del mondiale con molti temi per accendere la sfida. C'e' il solito grande favorito, Johnny Rea. Lo e' perche' arriva da leader con una sicurezza interiore da far paura. Sorride e l'influenza della scorsa settimana sembra piu' lontana. Avvisa il gruppo che non solo la pista e' fra quelle che gli piacciono ma e' evidente che piaccia parecchio anche alla sua Kawasaki, il che suona come un avvertimento.

Sykes ha lo sguardo di chi e' obbligato a trovare il riscatto. E' in ritardo e consapevole e tutta la tranquillita' dell'altra parte del box deve mettergli una certa ansia. Nella dialettica Kawasaki sono pronte a inserirsi Aprilia e Ducati. La punta forte della rossa, Chaz Davies, ha intenzione di migliorare le personali statistiche olandesi, finora tendenti al grigio. Non si e' concesso lussi per festeggiare la vittoria spagnola, un bicchiere di vino rosso e la testa subito su Assen per rimanere concentrato. Spera di sfruttare l'onda buona. In Aprilia il back to back, due gare di fila, puo' essere un vantaggio per sfruttare il lavoro impostato ad Aragon. Chi non sorride e' Niccolo' Canepa. L'Ebr ha dichiarato bancarotta, azienda chiusa. La sua stagione e' fortemente a rischio. Il team manager Pegram assicura che si corre qui e si cerchera' di arrivare a fine Mondiale. E' la prima reazione ad una notizia che arriva sulla squadra come una sciagura inattesa. I prossimi giorni saranno chiarificatori.

LE DICHIARAZIONI DEI PILOTI

Davies: "Ho festeggiato con un bicchiere di vino rosso. Mi sarebbe piaciuto godermela di piu' ma con due gare di fila e' stato impossibile. Se va bene lo faro' dopo questo weekend. Non ho fatto grandi risultati su questa pista ma la Ducati va bene e faremo del nostro meglio".

Rea:
"Sono convinto che la moto andra' bene anche qui. Sykes ha mostrato lo scorso anno che la Kawasaki e' competitiva su questa pista. L' elettronica della Kawasaki e' a un livello altissimo. La moto e' molto diversa dalla Honda. Anche loro sono dei grandi professionisti e non credo si possa fare un paragone".

Guintoli: "Dobbiamo trovare il passo. E' stato un inizio di stagione difficile. Stiamo facendo fatica ma cercheremo di migliorare durante la stagione. Lotteremo per migliorare".

Van der Mark: "Assen e' una pista speciale. La moto è andata bene qui per gli ultimi due anni".

Pegram, team manager Ebr: "Assicuriamo che correremo questo weekend e faremo di tutto per finire la stagione. Ci saranno varie discussioni nelle prossime ore per capire meglio la situazione".

TAGS:
Superbike assen
Rea
Guintoli
Davies

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X