Superbike, Davies rilancia la sfida alle Kawasaki

Il gallese: "Ad Assen andiamo forte, ma non dobbiamo adagiarci sugli allori"

Davies guida il gruppo (IPP)

La Ducati e Chaz Davies arrivano ad Assen sullo slancio della splendida doppietta di Aragon in Superbike. Il gallese vuole continuare a dare fastidio alle Kawasaki. "L’anno scorso ho concluso entrambe le gare in seconda posizione, sfiorando la vittoria e da allora abbiamo fatto grandi passi avanti sia in termini di elettronica che di ciclistica. Mi aspetto una bella battaglia con i nostri rivali, non c’è tempo per adagiarsi sugli allori”, ha detto.

“Arriviamo ad Assen con un buono slancio e grande fiducia, non solo per i risultati raccolti, ma soprattutto per come si è comportata la moto in Spagna. Assen è una pista che mi piace, completamente diversa da Aragon, dove potremo confermare la direzione presa con lo sviluppo”, ha aggiunto. Deve ritrovare la retta via, invece, Davide Giugliano, ancora lontano dal miglior feeling con la Panigale. "Ad Aragon abbiamo avuto un po’ di problemi e non abbiamo ottenuto i risultati sperati ma, guardando il lato positivo, la nostra moto ha vinto due gare e noi abbiamo identificato meglio alcune aree sulle quali migliorare. Abbiamo sfruttato una giornata di test al Mugello per permettermi di ritrovare le migliori sensazioni dopo due gare difficili e provare alcuni soluzioni che dovrebbero migliorare la mia competitività. Inoltre, fare chilometri sulla Panigale R per me è particolarmente importante visto che lo scorso anno sono stato fermo a lungo. Assen è una pista che mi piace molto e dove ho sempre fatto buoni risultati. Sulla carta è più adatta al mio stile di guida, ed ho molta voglia di rifarmi”, la sua speranza.

Argomenti Correlati