Superbike, Davies padrone di gara-1 ad Aragon

La Ducati domina davanti alle Kawasaki di Rea e Sykes. Giugliano quinto, gambero Yamaha

di ALBERTO GASPARRI

La Ducati interrompe il dominio Kawasaki in questo inizio di Mondiale Superbike e piazza la sua zampata in gara-1 ad Aragon. In Spagna il padrone è Chaz Davies, che dopo una partenza non brillante, recupera come una furia e vince davanti alle ZX10-R di un rinfrancato Rea e del poleman Sykes. Appena giù dal podio Fores, quarto con una Panigale privata e meglio di quella ufficiale di Giugliano, quinto davanti ad Hayden (Honda). Delusione Yamaha.

Un lampo rosso ha squarciato la marea verde e su una delle sue piste preferite, forse la preferita, Davies ha dato una lezione di guida a tutti, nonostante una partenza al rallentatore. Poi, giro dopo giro, il gallese ha superato chiunque gli si parava davanti ed è andato a vincere per distacco. Tutto fin troppo facile per la Ducati, che a questo punto si candida per il bis anche nella gara-2 domenicale. Ha rialzato la testa anche Jonathan Rea dopo un giorno e mezzo difficile. Invece il campione in carica, e sempre leader della classifica generale, ha tenuto duro e si è messo ancora una volta il compagno di team Sykes, che, partito davanti a tutti, si è dovuto arrendere senza lottare troppo. Agli altri, comunque, sono rimaste solo le briciole, anche se è stata sorprendente la prestazione di Fores, che ha regolato un Giugliano moderatamente soddisfatto. Non troppo contenti in casa Honda e Yamaha. Dopo aver fatto bene fino allo spegnersi del semaforo, una volta in gara i due team giapponesi hanno raccolto ben poco. Solo Hayden ha salvato l'onore, mentre Lowes e Guintoli hanno accusato qualche problemino, chiudendo ottavo e nono alle spalle anche della Bmw di Torres. "Top 10" per Lorenzo Savadori con l'Aprilia, giusto davanti all'altra RSV4 di de Angelis, mentre Baiocco si è fermato in anticipo. Sabato amaro per van der Mark (Honda), subito fuori a causa di una caduta per la perdita di aderenza dell'anteriore, mentre insieme ad Hayden inseguiva il gruppo dei primissimi. Ritirato per problemi tecnici Leon Camier, costretto ad abbandonare a bordo pista la sua MV Agusta quando si trovava in ottava posizione.

TAGS:
Superbike
Aragon
Davies
Sykes
Rea
Giugliano
Ducati
Kawasaki
Honda
Hayden
Van der Mark
MV Agusta

Argomenti Correlati