Superbike ad Assen, Rea: "Weekend perfetto"

Savadori: "Se cambiavamo le gomme prima poteva andare anche meglio"

Jonathan Rea vince una gara-2 piena di incognite e di cambiamenti in corso. La sua Kawasaki Ninja finisce ancora davanti a quella del compagno Tom Sykes. Ora sono addirittura cinque vittorie in stagione e nove sul circuito di Assen: "Sono felicissimo del lavoro fatto dalla squadra, siamo rimasti calmi quando l'asfalto ha iniziato ad asciugarsi. Appena mi hanno chiesto cosa volevo ho detto slick. Un weekend andato alla grande".

Sykes ancora una volta sconfitto, ma almeno è riuscito a chiudere la gara in sella alla moto: "Ho iniziato con le rain che avevano un ottimo set up, poi la scelta delle intermedie è stato sicuramente un azzardo. C'è stato un problema di comunicazione con il responsabile delle gomme e lo pneumatico dietro non andava tanto bene. Comunque avevo un buon passo e sono riuscito a lottare con Rea".

Anche van der Mark si è riscattato dalla caduta di ieri: "Il terzo posto va bene, soprattutto dopo una gara così difficile e la caduta di ieri. E' bellissimo salire sul podio qua sul circuito di casa". Alla sua ottava gara in Superbike, arriva il primo grande risultato per Savadori: "Sono molto felice, ma se cambiavamo prima le gomme... Arrivare quarti è molto positivo, dobbiamo comunque migliorare".

Ancora una gara tutta a inseguire per Giugliano: "Gara un po' strana, è successo di tutto. Con le slick ho perso tanto terreno, prima ero nel gruppo di testa. Finalmente si torna in Italia, Imola è un circuito che mi piace tanto". Hayden ha fatto un passo indietro rispetto al podio di ieri: "Primi giri molto divertenti, ho spinto molto ma poi l'asfalto si è asciugato in fretta. Avrei potuto andare prima ai box, ma quando sei lì e corri è difficile scegliere di rientrare. E' colpa mia, poteva andare meglio".


TAGS:
Superbike
Assen
Kawasaki
Ducati
Rea
Davies
Sykes