Superbike, a Laguna Seca è ancora Sykes il re della pole

Doppietta Kawasaki con Rea secondo, poi le Ducati di Giugliano e Davies

di ALBERTO GASPARRI

La Kawasaki vince il duello con la Ducati nella Superpole del round di Laguna Seca del Mondiale Superbike. In California Tom Sykes ha ribadito di essere il re del giro veloce, chiudendo davanti a tutti con il tempo di 1'22"155. Alle sue spalle Rea per soli 55 millesimi e poi, più staccate, le Panigale di Giugliano e Davies. Quinto Fores (Ducati) davanti ad Hayden (Honda), ottavo e nono Savadori (Aprilia) e Canepa (Yamaha).

Nessuna sorpresa, insomma, nonostante ci fossero le premesse per una battaglia aperta a più contendenti. Alla fine, però, sono stati i soliti noti a giocarsi il miglior tempo e l'ha spuntata Mr Superpole: per Sykes è la settima pole della stagione, la trentasettesima della carriera. Poi, si sa, la gara è un'altra cosa e l'unica speranza è che le Ducati possano dare fastidio alle due verdone, che altrimenti rischiano di scappare subito e dare vita a un duello in cui Jonathan Rea appare ancora come il grande favorito. Magari grazie a un Davide Giugliano che sembra in palla nonostante le voci di mercato. Per il resto, è vero che i primi dieci sono racchiusi nello spazio di 1", ma il solo Nicky Hayden sembra in grado di potersi inserire nel poker verderosso. Da segnalare, comunque, le belle prove di Lorenzo Savadori, al debutto a Laguna Seca, e di Niccolò Canepa, sostituto di Guintoli e capace di far emeglio del caposquadra Alex Lowes. Ha un po' deluso Leon Camier, che non è stato in grado di potrare la MV Agusta nella top 10. Peccato per Alex de Angelis, che ha mancato di un soffio l'ingresso in SP2, dovendo partire dal 13° posto in griglia. Cinque posizioni più indietro ci sarà Raffaele de Rosa, protagonista anche di una piccola scivolata con la Bmw dell'infortunato Reiterberger. Chiuderà il gruppo, invece, Gianluca Vizziello con la Kawasaki, ultimo italiano in pista dopo il forfait dello sfortunato Menghi.

TAGS:
Superbike
Sbk
Laguna Seca
Hayden
Ducati
Kawasaki
Rea
Sykes
Giugliano
Honda
Aprilia