Superbike: l'orgoglio di Johnny Rea

A Jerez vola nei test: più veloce della MotoGP

di ALBERTO PORTA

Superbike: l'orgoglio di Johnny Rea

Sgombriamo subito il campo dalle possibili interpretazioni: non siamo qui a montare la fanfara. Rossi, e Lorenzo, e Marquez, e Dovizioso, e Pedrosa, e Vinales in pista a Jerez non c’erano. Non c’era possibilità di replica, insomma, da parte dei top riders della MotoGP. Ma questo non toglie una briciola di valore alla fantastica prestazione di Jonathan Rea, che ha dato una bella pettinata all’asfalto andaluso e ha abbassato la pole del Dottore.

Che si sia dimenticato che per girare in quei tempi servirebbero almeno 250 cavalli, dischi freno in carbonio ed elettronica adeguata? Propendiamo per un altro fattore. L’orgoglio. Johnny è il numero uno della Superbike, si è misurato nel 2012 da sostituto di Casey Stoner con i colleghi della MotoGP facendo bella figura. Avrebbe potuto anche traslocare, ma ha preferito restare nel campionato che lo ha lanciato, senza rinunciare, alla prima occasione buona,  a mostrare a tutto il mondo di quale manico disponga. Ecco allora il capolavoro di Jerez, non solo un giro pazzo con gomma da qualifica, ma una giornata intera da mettere nella vetrina delle grandi soddisfazioni. Non si cerchi adesso di fare confronti e/o sognare chissà che cosa. Rea ha voluto chiarire che in quanto a manetta non ha da invidiare nulla a nessuno, che i suoi due titoli consecutivi  “pesano”, che la Superbike è un campionato di alti contenuti tecnologici nonostante vengano messe in pista moto molto vicine a quelle che si comprano. Piuttosto, i grandi capi della Kawasaki dovrebbero, dopo questo exploit, pensare ad un ritorno in MotoGP, senza trascurare quella Superbike che nelle ultime due stagioni ha visto la Ninja, e quel fenomeno di Rea, dominare.

TAGS:
Motori
Moto
Gp
Rea
Rossi
Superbike
MotoGP
Jerez
Lorenzo
Marquez
Dovizioso
Pedrosa
Vinales
Valentino Rossi

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X