Sbk: Giugliano verso l'addio alla Ducati

L'italiano è a un passo dalla Yamaha

di ALBERTO PORTA

Sbk: Giugliano verso l'addio alla Ducati

Se gli Stati Uniti hanno appena compiuto 240 anni, la Superbike a stelle e strisce spegne 40 candeline. Fu proprio nel 1976 che prese vita il campionato americano per le moto derivate di serie, 12 anni prima dell'esordio del campionato mondiale. L'AMA Superbike ha ora una nuova denominazione, Moto America, ma la sostanza è la stessa. E' in questo scenario che a Laguna Seca si presentano piloti e team del mondiale per la nona prova, alla quale seguirà una lunga pausa.

Preoccupazioni della vigilia, qualcuna. L'arrivo con notevole ritardo delle gomme Pirelli, per esempio, colpa degli spedizionieri americani che hanno fatto festa il 4 luglio. Manca anche la benzina ad alcune squadre, ma sembra che tutto si possa risolvere prima dell'accendersi dei motori per le prime prove libere. Ma le discussioni più accese sotto il sole della California riguardano i movimenti di mercato, che stanno subendo una notevole accelerazione. I diretti interessati dicono che c'è tempo, che la pausa servirà per prendere con calma le decisioni, ma sembra proprio che sarà proprio questo week-end ad essere il punto di arrivo per alcune situazioni. La più importante per noi riguarda Davide Giugliano, il cui rapporto con la Ducati sembra essere ormai al capolinea. Se per il pilota romano si apre una prospettiva interessante, stiamo parlando di Yamaha, per la casa bolognese c'è una coda di pretendenti all'ambito posto davanti alla porta. C'è Eugene Laverty che vuole tornare in Superbike, lo stesso dicasi per Loris Baz. C'è poi aperta la candidatura di Sylvain Guintoli che, se non andasse in porto l'accordo, potrebbe pensare anche al ritiro dalle competizioni mancando una solida alternativa. Si parla anche di Stefan Bradl, lasciato libero dall'Aprilia in MotoGP, pilota tedesco che potrebbe piacere alla proprietà Ducati, ovvero Audi. Ci sarà insomma da stare attenti a quello che succederà nel retro box di Laguna Seca, perchè le vicende di pista sono ben indirizzate verso lo scontato confronto tra Kawasaki e Ducati con la possibile intromissione di un Nicky Hayden sempre ispirato su questa pista.

TAGS:
Laguna seca
Superbike

Argomenti Correlati