Sbk, Donington: la moto di Davies va a fuoco

La Ducati avvolta dalle fiamme, il pilota ne esce illeso

Grande spavento a Donington Park durante la seconda sessione di prove libere. A pochi minuti dal via la Ducati di Davies va a fuoco a causa di un guasto meccanico. Le fiamme sono alte e sembrano avvolgere il pilota, che però riesce in fretta a mettersi in salvo. Nessuna conseguenza fisica, ma sessione buttata per il ducatista che nella classifica combinata è quinto a un secondo da Tom Sykes. Giugliano invece è terzo a +0.376.

"E' incredibile quanto siano stati lenti a spegnere la moto, la prossima volta faccio da solo!" Si lamenta Chaz Davies per il pessimo tempismo dei commissari di gara che hanno impiegato un minuto per arrivare in prossimità della moto. Uno di loro è addirittura inciampato mentre correva. Le fiamme così hanno avuto più tempo per danneggiare la Panigale numero 7, che ora è da mettere a nuovo quasi completamente. Sulle cause del guasto i tecnici Ducati hanno risposto solamente che si trattava di un motore arrivato praticamente a fine corsa. Per le gare, Chaz dovrà usare il muletto che è tutto da mettere a punto qui a Donington. Una brutta notizia per il britannico in piena lotta per il Mondiale.

"Oggi pomeriggio è stato un disastro - racconta Davies - ho perso 40 minuti di sessione e non ho potuto migliorare la moto. Al momento del guasto non ho sentito niente, per questo secondo me non si tratta di un problema meccanico. E' qualcos'altro. Le fiamme erano impressionanti ma non mi sono spaventato".

TAGS:
Superbike
Donington
Davies
Ducati