Kawasaki, countdown per la Ninja ZX-10R 2016

A breve verrà svelata la moto stradale che deriva da quella portata in pista da Rea e Sykes

Kawasaki è pronta a svelare la nuova Ninja ZX-10R 2016. La forza dominante del campionato mondiale Superbike. Kawasaki continua lo sviluppo della vittoriosa Ninja ZX-10R con l’imminente presentazione del nuovo modello nato dall’esperienza del Kawasaki Racing Team nel campionato Superbike. Con un collegamento diretto alla moto che Tom Sykes portò al successo nel 2013 e, ovviamente, a quella guidata oggi da Jonathan Rea, la nuova Ninja inizia a svelare in superficie alcuni importanti cambiamenti come la nuova linea della carena e del cupolino. Appena ci si avvicina di più alla moto, si può notare l’upgrade delle sospensioni e l’adozione di un impianto frenante di prima scelta.

Kawasaki, countdown per la Ninja ZX-10R 2016

“Non siamo partiti da un foglio bianco perché l’attuale ZX-10R era già un’ottima base dalla quale partire - ha commentato il Project Leader di KHI, Yoshimoto Matsuda - In questo nuovo modello abbiamo concentrato le nostre risorse di sviluppo sulla tecnica ingegneristica ed il miglioramento delle prestazioni. Siamo molto orgogliosi del risultato; un significativo passo in avanti per chassis e performance del motore che rappresentano l’impalcatura sui cui sono state applicate nuove tecnologie di supporto alla guida sportiva tali da ridefinire lo stato dell’arte in materia. L’input ricevuto dal Kawasaki Racing Team, dai piloti Jonathan Rea e Tom Sykes ha contribuito a creare quella che, senza dubbio, sarà la Ninja ZX-10R più potente e competitiva di sempre. Una moto ugualmente a suo agio sia tra i cordoli sia nell’uso quotidiano stradale”.

TAGS:
Superbike
Kawasaki
Ninja
Rea
Sykes

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X