Superbike: Davide Giugliano firma una pole da record in Qatar

Baz lo marca stretto, Sykes non rischia e si piazza in prima fila. Guintoli prende 8 decimi, ma non si abbatte per il 5° posto. Difficoltà anche per Melandri, 8°

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

MATTEO CAPPELLA

Davide Giugliano e la Ducati conquistano l'ultima pole stagionale della Superbike, ridefinendo il record della pista di Losail, girando in 1:57.033 in notturna. Dietro le Kawasaki, con Baz 2° (+0.248) e Sykes 3° (+0.435). Apre invece la seconda fila Davies (Ducati, +0.529) che precede un poco efficace Guintoli, 5° a +0.800. Seguono le Honda di Haslam (+0.972) e Rea (+1.157, caduto), poi Melandri 8° (Aprilia, +1.322) e Laverty (Suzuki, +1.346).

SP1 - E' Melandri che si aggiudica il primo step della qualifica, girando in 1:58.468, ma senza trovare ancora il feeling perfetto con la sua RSV4. Al punto che Salom, conla Kawasaki ZX-10R EVO, riesce a marcarlo stretto, 2° per soli 86 millesimi. Più staccato Barrier, che però nel finale va a sbattere violentemente sull'asfalto, disarcionato dalla sua BMW dopo un highside. Fortunatamente pilota illeso, ma turno che finisce in regime di bandiera rossa. Canepa invece non riesce dunque a bettere le altre EVO con la Ducati 1199R, accontentandosi della quarta piazza appena davanti ad Andreozzi.

SP2 - Parte subito molto bene Giugliano, che si prende la vetta della classifica provvisoria, seguito da Baz, Rea e Sykes. Solo 7° Guintoli, mentre Melandri è addirittura 11°. Decisivo quindi il giro che attende i piloti dopo l'ultimo cambio gomme. Dove è Baz ad aprire le danze, migliorandosi nettamente e girando in 1:57.281. Non batte, però, per 1 millesimo, il record di Ben Spies (2009, 1:57.280). Mentre cadono Lowes e Rea. Tocca allora ancora a Giugliano fare il suo "giro matto", spingendo fortissimo e centrando l'obiettivo: stracciato il record della pista, con il tempo di 1:57.033! Grande risultato e beffa per Baz, che resta dietro per 248 millesimi. Si accontenta invece della terza piazza, senza prendere troppi rischi, Sykes, 3° a +0.435, marcato anche da Davies a meno di 1 decimo. Non ingrana infine Guintoli, che si stabilizza in quinta posizione, con 8 decimi di ritardo, che non nascondono tutto il loro peso psicologico in vista delle due gare decisive per il titolo.

LA CLASSIFICA DELLA SUPERPOLE

1. Giugliano (Ducati) 1'57.033 media 165.492 km/h; 2. Baz (Kawasaki) 1'57.281; 3. Sykes (Kawasaki) 1'57.468; 4. Davies (Ducati) 1'57.562; 5. Guintoli (Aprilia) 1'57.833; 6. Haslam (Honda) 1'58.005; 7. Rea (Honda) 1'58.190; 8. Melandri (Aprilia) 1'58.355; 9. Laverty (Suzuki) 1'58.379; 10. Elias (Aprilia) 1'58.583; 11. Lowes (Suzuki) 1'58.919; 12. Salom (Kawasaki) 1'59.015; 13. Barrier (BMW); 14. Canepa (Ducati); 15. Andreozzi (Kawasaki); 16. Cudlin (Kawasaki); 17. Staring (Kawasaki); 18. Guarnoni (Kawasaki); 19. May (EBR); 20. Morais (Kawasaki).

DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

SBK: Guintoli sembra in difficoltà. Riuscirà a battere Sykes?

TAGS:
SBK
Qatar
Losail
Qualifica
Notturna
Honda
Kawasaki
Aprilia
Ducati
Sykes
Melandri
Guintoli
Giugliano

I VOSTRI COMMENTI

curricurri64 - 02/11/14

grande bandito,vederlo girare sembra veramente schwantz,stesso stile e anke corporatura.
ma da suo tifoso e anke di schwantz,gli consiglierei di cambiarlo,bello x il pubblico ma poco remurativo.
ma onestamente,ki lo merita sto mondiale?

segnala un abuso

ilparcopetra - 02/11/14

Sylvain è bravino, ma non penso che abbia possibilità di vittoria senza aiuti!!!! Non sono per i giochi di squadra ma senza l'aiuto di Melandri e con Sykes a posto il buon Guintoli non ce la può fare!! e sono convinto che l'aiuto da Marco se lo deve guadagnare dimostrando più determinazione, non aspettandosi un aiuto a priori!! insomma aiutati che il ciel(Melandri) ti aiuta!!

segnala un abuso

robi440 - 01/11/14

Missione difficile...ma non impossibile...per Guintoli . Vai Silvan !!! vinci e corona il sogno di ogni pilota,diventando campione del mondo....glielo auguro.

segnala un abuso

ceccorapo - 01/11/14

Grande Davide, veramente funambolico e velocissimo!! Aprilia è la moto più scorrevole tra le curve di Losail e la guida di Sylvain,che pur 5°, tratta bene le gomme. Il giro più veloce,qui, non garantisce alla Ducati e alle Kawa uniformità di prestazione,in pratica Baz e Sykes ci hanno messo del loro,per andar forte.Un pelo "impiccate" le Ducati, nonostante il primo tempone di Giugliano e per niente positivo Melandri, al quale non frega proprio nulla di aiutare Guintoli a vincere il mondiale.

segnala un abuso