Haslam e van der Mark regalano alla Honda la 8 Ore di Suzuka

Successo bis per l'inglese e l'olandese, due Suzuki sul podio. Schwantz e Rea sfortunati

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Bis della Honda di Leon Haslam e Michael van der Mark alla 8 Ore di Suzuka, la prestigiosa gara del Mondiale endurance che per i costruttori giapponesi vale da sola quasi come un titolo mondiale. La squadra composta dall'inglese del campionato Superbike e dall'olandese prossimo iridato della Supersport, insieme al nipponico Takumi Takahashi, si è imposta per la seconda volta di fila, regalando al colosso di Tokyo il quinto successo consecutivo e 28° totale.

Sul podio anche due conoscenze del Motomondiale, entrambi con la Suzuki: il francese Randy de Puniet, attuale collaudatore in MotoGP, secondo insieme al giapponee Tsuda e all'australiano Waters, e lo svizzero della Moto2, Dominique Aegerter (fresco vincitore al Sachsenring), terzo con i veterani nipponici Haga e Kagayama. Sfortunatissimo Kevin Schwantz: il 50enne texano non è nemmeno riuscito a salire in sella a causa della prematura caduta di Nobuatsu Aoki, dicendo addio al sogno di ripetere il podio del 2013. Corsa amara anche per Jonathan Rea, che ha perso la vittoria per la scivolata di Akyioshi quando era saldamente in testa. Insieme al nostro Lorenzo Zanetti si sono dovuti accontentare del 40° posto a 15 giri di distacco. La gara è stata accorciata di un'ora a causa di un violento temporale, che ne ha ritardato la partenza.

TAGS:
Suzuka
8 Ore
Rea
Haslam
Van der Mark
Zanetti
Schwantz
Honda
Suzuki

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento